Petra/Telefilm

Recensione | Petra 1×04 “Morti di carta” SEASON FINALE

Confermo quello che già avevo detto la settimana scorsa: è proprio un peccato che questa serie sia finita così, quando c’è così tanto potenziale da esplorare e far vedere, e non parlo solo dei possibili crimini da risolvere. Questo episodio ha messo di nuovo tanta carne al fuoco, spostandosi da Genova a Roma, città natale della nostra protagonista, per farci scoprire qualcosa in più sulla sua famiglia – tipo che ha una sorella e che, senza troppe sorprese, vive la lontananza da casa come se fosse la cosa più naturale del mondo. Anche la scena finale, per quanto tenera, lascia un po’ di amaro in bocca: Monte che le consiglia dei rimedi contro l’allergia come farebbe un qualsiasi fratello maggiore e Petra che ascolta ma non troppo fanno capire che c’era ancora parecchio da sviscerare a livello umano in questa serie.

E poi ci sarebbe anche una base su cui continuare, dato che i romanzi di Alicia Giménez Bartlett da cui è stata tratta la miniserie sono ancora otto. Insomma Sky, visti anche gli ascolti, i presupposti ci sono tutti…

Inviti alla produzione a parte, quest’ultimo episodio si sposta da Genova a Roma per indagare su un duplice omicidio: quello di una ragazza trovata morta in mare e quello di un conduttore televisivo a cui hanno sparato. Si tratta di un’indagine decisamente delicata ed importante, che coinvolge uomini di potere e le alte sfere del Vaticano, quindi Petra, col suo savoir faire poco ortodosso, viene ben presto estromessa, ma decide di continuare e arrangiarsi da sola con Monte, come sempre d’accordo ma non troppo. E forse stavolta aveva pure ragione a non fidarsi, dato che finisce con due coltellate in pancia da parte di uno dei due sospettati. Ma tranquilli, si becca solo una degenza in ospedale (anche se essendo il finale, ammetto di aver temuto che l’avrebbero fatto fuori in un Colpone di Scena TM).

La parte investigativa è sicuramente la più complessa e meglio costruita di questi quattro episodi, ma ad essere onesta non è quello che ho apprezzato di più. L’aspetto familiare, l’arrivo della sorella e il modo in cui è stato presentato il loro rapporto, con Amanda che sente di aver bisogno di Petra, sono stati a mio parere i punti di forza di quest’ultima puntata.

E chi lo sa, magari alla fine davvero si deciderà di trasformarla in una serie vera e propria e non più mini.

Con questo è tutto, ma prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv News | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞ | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Crazy Stupid Series

One thought on “Recensione | Petra 1×04 “Morti di carta” SEASON FINALE

  1. Concordo con te e spero che una seconda stagione ci sia perchè mi pare doverosa. Ho apprezzato molto la Cortellesi in questo ruolo “nuovo”, il personaggio di Petra è assai complesso e interessante, al punto che le investigazioni sono quasi uno sfondo, o l’espediente per conoscerla

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...