Telefilm/The 100

Recensione | The 100 7×03 “False Gods”

Puntata totalmente incentrata su Sanctum, questa settimana, ma con due storyline diverse. Quindi divideremo la recensione in: Russheda (l’ho ribattezzato) e Raven-ipocrita-Reyes.

Russheda.

Visto e considerato che ormai il Commander oscuro ha preso possesso del suo corpo, mi sembrava giusto dargli un altro nome. Anche perché l’aspetto resta quello di JR, sì, ma non è più la stessa persona. Sanctum è ancora divisa tra quelli che vogliono Russell morto e quelli che lo venerano. E poi c’è Jordan, che non si capisce da che parte stia, combina solo guai e dai genitori mi pare abbia preso ben poco. In ogni caso, Jordan vota per la pace e quindi tenta di dissuadere i seguaci di Russell da una ribellione volta a liberare il Prime. Tuttavia, siccome è intelligente la metà del padre, si fa intortare e fa esattamente ciò che Russell vuole: si fida di una tizia a caso che gli rivela della ribellione, convince Clarke a lasciare che lui stesso parli ai fedeli per sedare la rivolta e non capisce che il tipo che spara a Russell è una sua pedina. E così, ecco che Clarke decide di non attuare l’esecuzione per non creare un martire. Io davvero non ho parole di fronte alla stupidità di questo ragazzo. Clarke non aveva molta scelta, però, senza guardie sarebbe stato difficile sedare la rivolta. Pollice in giù per Gaia, che ha deciso di dire a tutti che Madi non è più la Comandante, ma anche per Clarke, che avrebbe risolto un bel problema lasciando parlare la ragazzina. Indra ha ragione, Madi non è più una bambina, può gestire queste cose. Ben due pollici in su, invece, per la mia adorata Indra. Ma ve la ricordate nelle prime stagioni, estremista a livelli imbarazzanti e sempre pronta a ricorrere alle armi? Alla fine è diventata quella più razionale e favorevole ai compromessi di tutti. Il suo è stato uno dei migliori percorsi evolutivi di tutta la serie, secondo me.

E con il problema della Wonkru distrutta grazie a Gaia veniamo a Raven-ipocrita-Reyes.

Problema: il reattore (ma di cosa, poi?) è rotto. Se arriva al punto di fusione muoiono tutti, e solo i sangue nero hanno possibilità di sopravvivenza.

Soluzione: prendere dei volontari in grado di riparare le falle, chiedere gentilmente di farlo perché “altrimenti schiattiamo tutti lo stesso” e sistemare il nucleo.

Problema numero due: la Wonkru è frammentata e i volontari potrebbero rimetterci la pelle.

Soluzione di Raven: prendere i criminali dell’Eligius, dire loro che è un lavoro semplice e pulito e schiaffarceli dentro continuando a mentire anche davanti all’evidenza.

Ora. Io capisco che difficilmente qualcuno avrebbe accettato, ma è stato davvero un colpo basso e una crudeltà incredibile da parte di Raven. Non tanto il mentire dicendo “è routine”, ma il rifiutarsi di dire loro, una volta dentro, cosa stava succedendo. E se persino Murphy è contrario allora significa che hai davvero raggiunto il fondo. Ho odiato il modo in cui lei sembra aver pensato che fossero sacrificabili poiché criminali. Io una morte così non la augurerei a nessuno. Ma addirittura chiudere dentro Murphy perché “lo so che vuoi sopravvivere quindi farai tutto il possibile.” Ma davvero? Okay, se non avessero riparato la falla sarebbero morti tutti. Ma non ho approvato nulla del modo in cui lo ha fatto succedere. Si è meritata tutti i pugni e i calci, per quanto mi riguarda. Tra l’altro, Hatch o come si chiama non mi sembrava nemmeno così malaccio. In ogni caso, Raven pessima. Soprattutto perché da tre stagioni a questa parte, non avendo una storyline, ha passato tutto il tempo a criticare Clarke per le scelte difficili che è stata costretta a compiere. L’ha sempre demonizzata e trattata come se si divertisse ad ammazzare la gente, senza mai capire che era “qualcuno o tutti”. Be’, adesso lo ha capito. La scelta ha dovuto compierla lei. E non può più vantarsi di essere l’unica a non aver mai preso decisioni discutibili. Raven si comportava come se fosse la migliore tra loro. Invece è uguale a tutti gli altri ed era giusto che ci sbattesse la testa. Bellissima, tra l’altro, la frase di Murhpy, “Benvenuta nel mondo dei grigi”. Credo che sia il modo per migliore per descrivere non la puntata, ma l’intera serie.

Grazie alle affiliate  The 100 – Bellarke Italia Page | The 100 Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv News | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞ | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Crazy Stupid Series

-V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...