Revenge/Telefilm

Parliamone | Revenge: Nolan Ross l’amico che tutti noi vorremmo

Durante questo periodo di quarantena ho scoperto Revenge, una serie a dir poco stupenda, ma l’articolo di oggi voglio incentrarlo su un personaggio in particolare, colui che mette d’accordo tutti i fan della serie e che senza il quale non sarebbe stata la stessa, sto parlando di Nolan Ross. Innanzitutto vorrei ringraziare l’attore che l’ha interpretato, Gabriel Mann (a proposito… BUON COMPLEANNO!!), che si è cucito addosso il personaggio in maniera impeccabile, riuscendo subito ad entrare in sintonia e così facendo nel cuore di tutti.

Nolan Ross, l’amico che tutti noi vorremmo, alcuni lo vorrebbero come fidanzato e non sbagliano, ma la sua lealtà incondizionata lo contraddistingue, soprattutto quando si tratta dell’amicizia. Al primo posto mette sempre i suoi amici, anche se questo nuoce alla sua stessa vita, alle sue relazioni, a tutto ciò che lo riguarda ed è proprio questo suo aspetto che mi ha fatto affezionare a lui. Per non parlare della sua mimica facciale, del suo modo di esprimersi, delle sue battute argute, della sua stravaganza nel vestire, dei suoi occhi così espressivi.

Chi ha guardato la serie sa che è grazie a David Clarke, il padre di Amanda/Emily, che Nolan avvierà la sua società, in quanto è l’unico a credere in lui ed è proprio questo che fa sì che si crei tra loro un rapporto padre e figlio. Infatti quando David si trova in prigione, chiede proprio a Nolan di prendersi cura di sua figlia e di consegnarle la famosa scatola che contiene tutto ciò che potrà servirle per mettere in atto la vendetta. Ovviamente il nostro caro Nolan non se lo fa ripetere due volte e starà sempre al fianco della sua cara amica Amanda/Emily, anche a costo di perdere qualsiasi cosa. È proprio questa sua spassionata lealtà che mi fa adorare Nolan Ross alla follia e che mi fa capire quanto sia importante avere una persona così nella propria vita.

Nolan è sempre in cerca di amore e questo molto spesso gli procura tante delusioni, cerca disperatamente di essere indispensabile e fa tutto il possibile per rendere felice chi gli sta vicino. Sebbene io veda tutto questo in lui, sin dalle prime puntate di Revenge, i personaggi della serie invece non la pensano come me, o comunque non subito. Amanda/Emily cerca di tenerlo a debita distanza dal suo piano di vendetta, uno dei primi incontri che vediamo tra i due è nella casa sul mare di infanzia di Amanda/Emily, quando Nolan entra di soppiatto e lei lo scaraventa contro il muro e questo non è certo un bel ritrovarsi tra amici. Con Jack Porter invece Nolan, per non fargli perdere il bar di famiglia, decide di aiutarlo comprandogli la barca, ma questo gesto viene frainteso, come se lui volesse comprare la sua amicizia, ma in realtà sta solo cercando di aiutare un amico in difficoltà. Alla base di questo gesto c’è il desiderio per Nolan di creare un rapporto di amicizia.

Per non parlare delle relazioni amorose, sotto questo aspetto Nolan è fan attivo del “mai una gioia”. Nella prima stagione arriva Tyler Barrol, amico e compagno di college di Daniel, che cerca di mettere i bastoni tra le ruote ad Amanda/Emily. All’inizio Nolan deve solo usufruire di questa relazione per incastrarlo, ma alla fine proverà qualcosa per lui. Nella seconda stagione conosce Padma Lahari che si avvicina a lui all’inizio non per amore, ma perché ha una missione da compiere per conto dell’Americon Initiative che tiene in ostaggio il padre, e nonostante l’abbia perdonata e aiutata nella liberazione del padre, verrà uccisa. Nella terza stagione incontra Patrick Osbourne, figlio illegittimo di Victoria Grayson, e già questo avrebbe dovuto far intuire a Nolan che non sarebbe finita nel migliore dei modi, ma comunque ci vorrà provare. Purtroppo, per un susseguirsi di eventi, proprio lo stesso Nolan dovrà allontanare Patrick per salvarlo da sé stesso. Infine nella quinta stagione, nella quarta gli hanno dato un po’ di tregua, subentra Tony Hughes che sembra essere quello giusto o almeno così credevo. Tony capisce Nolan, lo fa sentire importante ed unico, è il classico bravo ragazzo, infatti, talmente bravo che qualche mese prima di conoscere Nolan ha deciso di adottare un bambino come padre single e ciò ha fatto sì che la loro relazione si interrompesse.

Tutto questo mi ha fatto avvicinare ancor di più a Nolan, gli parlavo attraverso lo schermo, avrei voluto abbracciarlo e dirgli “Tranquillo ci sono io per te”, ma se in amore non gli è andata poi così bene, in amicizia si è riscattato conquistando le persone a cui tiene di più e riuscendo anche nel suo intento principale di cupido che non molla il colpo, ovvero unire Amanda/Emily e Jack.

Nell’ultima stagione il rapporto tra Emily e Nolan vacilla a causa di un errore commesso in buona fede da lui, il quale non cancella sul pc dei documenti che testimoniano i retroscena della vendetta di Amanda/Emily, ma dopo quel momento la loro amicizia si rafforza ancora di più. Tenere quei documenti è la testimonianza di tutto ciò per cui Nolan ha lottato, il Nolan & Emily, che per lui è tutto.

Questa serie mi ha regalato un personaggio unico nel suo genere, mi ha fatto desiderare di avere un amico come lui, ma anche essere una amica come lui, nei limiti del possibile, non sono un genio informatico e non dispongo di tutti i suoi soldi, ma in realtà ciò che Nolan ha è la lealtà per le persone che ama e questa non si può hackerare o comprare, ma si possiede. Non avrei voluto finire la serie, non riuscivo a lascare andare Nolan e il suo sorriso, i suoi colletti all’insù, le sue dita che si muovevano velocissime sulla tastiera, le sue stravaganze. L’ultima puntata lascia un barlume di speranza per uno spin off e spero vivamente che accada, perché Nolan merita il primo posto, una serie tutta sua, un riscatto amoroso e tutto ciò che il suo ruolo gli ha sottratto in Revenge.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi Ringrazio: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | I love telefilm & film ∞ 

Claudia Clemente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...