Brooklyn Nine-Nine/Telefilm

Recensione | Brooklyn Nine-Nine 7×12 “Ransom”

Episodio molto, molto divertente, senza dubbio, a cominciare dall’intro brillante con Hitchcock e Scully che credevano di essere gli unici poliziotti in orario, salvo poi scoprire che non dovevano presentarsi in ufficio per via di una disinfestazione. In generale, adoro sempre le parti iniziali di questi episodi, vedi questa:

(facciamo partire l’RVM)

Comunque, partiamo dalla storyline che più ho apprezzato di questo episodio, ossia il rapimento di Cheddar. Non perché sia una fan di rapimenti, sia chiaro, ma perché vedere il Capitano Holt nelle vesti di padre apprensivo e Jake come membro ragionevole della coppia è stato esilarante. Per non parlare di Kevin, personaggio incredibilmente sottovalutato e che in questa 7×12 ha dato il meglio di sé. In pratica, Cheddar viene rapito da un ex criminale per farla pagare a Holt, chiedendo a Kevin di presentarsi per pagare il riscatto. Il trio decide quindi di insegnare a Jake come comportarsi per fingersi Kevin.

(da leggere come noice noice noice)

Ovviamente il piano non funziona e Jake viene rapito, ma prima – colpo di genio – riesce a liberare Cheddar, che torna da Holt e Kevin. Anche Jake alla fine viene liberato, e questo ci permette di vedere Holt anche in versione Rosa Diaz (arrabbiato e manesco ndr).

La vera Rosa Diaz invece è impegnata a far vincere ad Amy un passeggino strafigo e ultramoderno partecipando ad un concorso un po’ bizzarro organizzato dal negozio: chi terrà per più tempo una mano sul passeggino senza staccarle lo avrà gratis. Sarebbe – vagamente – facile, se non fosse che uno dei partecipanti è Teddy, il noiosissimo ex fidanzato di Amy, che parlando a manetta spinge tutti gli altri concorrenti ad abbandonare. Alla fine Rosa non riesce a vincere (la poveretta aveva in corpo un caffè offerto da Amy e 72 ore di sonno arretrate), ma il modo in cui hanno approfondito la loro amicizia in questo episodio è stato davvero bello.

Ultimi, ma non meno importanti, Terry e Boyle, altra coppia di amici inaspettata e se vogliamo un po’ disfunzionale. I due cercano di mettere su un’azienda per commerciare il brodo di ossa della famiglia Boyle, una specie di miracolosa pozione contro acido lattico e altri dolori post-palestra. Inutile dire che si risolve in un nulla di fatto, perché Terry modifica la ricetta e i barattoli esplodono, così come le loro possibilità di fare soldi. Ho adorato lo stesso…

Anche per questa settimana è tutto, ci vediamo la prossima, ma prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete ancora fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Infine, un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...