Amore a primo episodio/Telefilm

Sex Education – Seconda stagione

Molti prodotti audiovisivi fanno di tempi e luoghi di racconto la loro forza, parlando di attualità politica legata a un territorio e costruendoci sopra il percorso dei personaggi. Serie televisive come The Good Fight o American Horror story cult conoscono benissimo l’appeal che possono generare, citano più volte politici molto discussi e criticano in maniera diretta i loro comportamenti. Sex Education invece sceglie la via opposta. Pur sapendo di essere in Gran Bretagna, luoghi e tempi non sono precisati, facendo della narrazione sull’adolescenza e i problemi di educazione sessuale annessi, argomenti che non necessitano di alcuna data di riferimento. È tutto fittizio, non c’è la Brexit e difficilmente possiamo avvertirla nel racconto, tuttavia questa scelta narrativa è anche calzante poiché questo genere di difficoltà giovanili saranno sempre attuali.

Creata da Laurie Nunn, Sex Education si concentra su tre personaggi per poi ampliare la narrazione a varie storyline dei comprimari. Otis, Eric e Maeve frequentano il liceo Moordale, un istituto che ovviamente ospita tutti gli stereotipi che possiamo immaginare: dal campione sportivo al nerd che non riesce a conquistare una ragazza. Sebbene questi archetipi sono importanti per avere immediatamente un’idea del personaggio, Sex Education se ne libera e dedica a ciascuno dei characters uno spazio per approfondire paure e desideri, liberandosi di quelle macchiette che potevano risultare fastidiose all’inizio. A causa di strane circostanze Otis, Eric e Maeve si ritroveranno a gestire una clinica di terapia sessuale nel liceo, dove i ragazzi con difficoltà o curiosità potranno fare affidamento sui loro consigli.

Bullismo, coming out, prime volte, Sex Education tratta tutti gli argomenti possibili facendo dell’espediente iniziale (la terapia sessuale) un modo per raccontare la formazione degli adolescenti, mettendoli a paragone con i loro genitori. Sono proprio questi ultimi ad avere un importante spazio nella seconda stagione, portando, durante la narrazione, una tesi semplice e chiara: qualunque sia il problema, sessuale o no, l’importante è comunicarlo e affrontarlo. Niente di sconvolgente o mai visto, tuttavia messa in scena e scrittura cercano di estendere questo discorso alla violenza che può non sembrar tale a primo acchito, mentre invece è diventato già un trauma da superare. La storyline di Aimee insegna proprio questo.

Tutte le tematiche inserite nel racconto sono coadiuvate dalla commedia che invece cerca qua  e là, di alleggerire alcuni eventi senza snaturarli o sminuirli, ma facendo della risata anche un modo per superare certi conflitti. Il liceo stesso di Moordale è gestito da professori, alunni e presidi che non avrebbero nessun riscontro nella realtà, generando spesso del no sense molto divertente e utile per far avanzare la storia, basti pensare a come Maeve riesca a farsi riammettere al liceo. Non mancano ingenuità, espedienti beceri da telenovela messi in scena in modo ancor più scialbo e un lavoro di scrittura spesso troppo intuibile, tuttavia tutto ciò si scontra con la forza di una serie che tratta l’educazione sessuale sempre con la giusta importanza sia per adolescenti, sia per adulti.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | I love telefilm & film ∞ |  | Serie tv Concept | Crazy Stupid Series | Quelli delle Serie TV |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...