Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 4×06 “Hereditary” – 4×07 “The Ice Storm”

Bentornati a Riverdale! Come prima cosa voglio scusarmi per questa recensione doppia; purtroppo la settimana scorsa ho avuto poco tempo e ho dovuto saltarla. Quindi eccoci qui con un bel due in uno.

Non analizzerò gli episodi separatamente, ma per facilitare le cose prenderò in esame le storyline. Come sempre, lascio Jug alla fine perché è la mia parte preferita della stagione.

Rintaniamoci quindi a Thistlehouse con Cheryl e Toni, giusto per partire con un mood allegro. Mentre Cheryl continua a preservare Jason nella cappella, gli zii le fanno visita per rilevare il commercio di sciroppo d’acero, a quanto pare ancora attivo. In circostanze del genere, con i parenti che girano per la casa, è complicato mantenere dei segreti. Inevitabilmente, lo zio Bedford scopre di Jason e minaccia Cheryl, che viene però salvata da Toni. Quindi, adesso, le ragazze hanno in casa ben due cadaveri. E per liberarsi della zia e del cugino, che stanno indagando sulla scomparsa di Bedford, mettono insieme un bel teatrino. Toni ha fatto bene a difendere Cheryl, perché suo zio non si sarebbe fermato, ma per quanto tutti i Blossom siano un po’ strani, lui aveva ragione. Cheryl non sta bene, ha bisogno di cure sin dalla prima stagione, eppure nessuno se ne è preoccupato. Non capisco Toni: è palese che Cheryl abbia dei problemi e che stia affrontando tutto in maniera totalmente sbagliata. Se io scoprissi il mio ragazzo a fare cose del genere, chiamerei aiuto perché è una condizione di instabilità che, se assecondata, può solo peggiorare. Invece Toni fa tutto il contrario, e per Cheryl questo è ancora più deleterio.

Rimanendo nel tema riunioni di famiglia, Hermione, che sembrava dalla parte di Veronica, torna tra le braccia di Hiram. Io capisco che lui sia affascinante, pericoloso e tutto il resto, ma Hermione mi fa venire un nervoso assurdo. Dopo tutto quello che è successo e quello che si sono fatti a vicenda, torna sempre da lui, succube delle sue decisioni. Secoli di lotte per l’emancipazione femminile e poi arriva Hermione Lodge a fare danni. Come se non bastasse, Hiram torna a casa portandosi dietro anche la figlia di scorta e in carica come nuovo sindaco di Riverdale. Io rivoglio Sierra. Davvero, non si era trasferita solo Josie a New York? Lei che fine ha fatto? Propongo una petizione. In ogni caso, non appena riceve il titolo Hiram comincia a darsi da fare, usando FP come tirapiedi. Ho adorato il momento in cui ha minacciato Hiram, è quello che vorremmo fare tutti. Spero vivamente che la serie non faccia un passo indietro ri-trasformando Hiram nel boss della mafia. Storia vecchia, già sentita. Confido in questo ritorno dei Serpents per movimentare un po’ le acque.

Tra le altre cose, uno dei primi ordini di Hiram è quello di far chiudere il centro sociale di Archie, come se non avesse già abbastanza problemi con Dodjer. Nonostante Hiram si sia rifiutato di aiutare Archie, io sono convintissima che sia stato lui a far ritrovare Dodjer in coma davanti alla palestra. Non per aiutarlo, ma per metterlo ancora di più nei guai. Cosa che effettivamente succede quando alla festa del Ringraziamento la famiglia di Dodjer -che ha capito che Archie è l’uomo mascherato- si presenta per vendicarsi. Un applauso per Mary che salva la situazione con un piccolo aiuto da parte di Fred. Dedicare a lui il centro sociale è stata una scelta molto dolce anche per omaggiare Luke. Nonostante Archie abbia davvero il complesso dell’eroe, sia un po’ tonto, poco simpatico, e non si tolga la maglia da almeno due episodi, Fred sarebbe davvero fiero di lui.

Nel frattempo, qualcuno faccia i complimenti a Kevin perché a quanto pare il suo gay radar funziona bene. L’ultima cosa che mi aspettavo, però, era una relazione tra Charles e Chic. Il vero fratello Cooper e il finto fratello Cooper che collaborano per… per? Io trovo veramente assurda tutta questa faccenda. Hai ritrovato la tua famiglia, finalmente è unita, e al posto che godertela trami nell’ombra per fare chissà cosa. Io pagherei per avere una sorella come Betty, e mi dispiace veramente tanto per lei perché merita il mondo, ma il mondo non collabora. Fortuna che ha Jug.

Il ragazzo però ha anche altri pensieri per la testa, soprattutto da quando si è convinto che il primo libro dei Baxter Brothers sia stato scritto non da DuPont ma da suo nonno. E quando comincia ad indagare e DuPont si difende -coda di paglia- l’unica speranza che gli resta è Mr Chipping. Che si suicida il giorno dopo avergli promesso il suo aiuto. Ho trovato abbastanza inquietante il fatto che siano rimasti tutti seduti lì a guardare il loro professore saltare dalla finestra senza battere ciglio, ma ormai è chiaro che ci sia qualcosa di profondamente sbagliato nella scuola. Jug, sempre più convinto a voler risolvere il mistero del libro e di suo nonno, invita Betty per il Ringraziamento per indagare, approfittando della scuola chiusa. Jug è infatti convinto che DuPont abbia ricattato Chipping per via delle sue accuse, portandolo alla morte in seguito classificata dalle autorità come suicidio. Betty e Jug, però, trovano dei collegamenti tra i due uomini e sfruttano la presenza di Bret e Donna per scoprire qualcosa. Vorrei sottolineare quanto sia stupido fare uno scherzo del genere -tra l’altro quella maschera da coniglio era così inquietante da far fuggire anche Frank di Donnie Darko- a due persone che hanno affrontato Serial Killer di ogni tipo. Conoscendo il passato di Jug, non potevano aspettarsi una reazione diversa; fossi stata in Betty io non avrei nemmeno ricucito Bret.

Aggirandoli con diversi trucchi, alla fine, i nostri detective preferiti scoprono che Donna aveva una relazione con Chipping, che aveva tentato di chiudere scatenando il lato aggressivo dell’uomo, e trovando quindi un motivo valido per classificare la morte come un suicidio. Io sono sospettosa come Betty e non mi fido di nessuno in quella scuola. In ogni caso, sottolineo di nuovo che è la storyline migliore della stagione: i nuovi personaggi sono interessanti, la trama anche, e la location è fantastica. Fossi negli autori chiuderei altre sottotrame -riferimenti purArchiemente casuali- meno avvincenti per lasciare più spazio a questa.

Ed ora rieccoci nell’angolo delle teorie.

-Continuo ad essere convinta che Jug non morirà, e questi due episodi aggiungono credito alla teoria secondo cui i flashfowards alla fine degli scorsi siano in realtà tratti dal capitolo di Jug per il libro dei Baxter Brothers. Sono due puntate in cui non scrive nulla e altrettante che non vediamo scene del genere. Coincidenze?

-La società segreta scoperta in The Ice Storm esiste davvero, e forse tutto quello che sta succedendo -o che succederà- a Jug fa parte di una sorta di macabro rito di iniziazione.

-Visto che è Sabrina la parte soprannaturale dell’universo degli ArchieComix e vedo un po’ improbabile e deleterio inserire elementi del genere in Riverdale… chi ci assicura che Julian sia davvero morto? Se fosse stato nascosto per qualche motivo in tutti questi anni e adesso stesse solo approfittando della morte di Jason per avvicinarsi a Cheryl? Su instagram un ragazzo ha ipotizzato che gli occhi della bambola siano in realtà telecamere… ma se così fosse, chi si nasconde dietro il monitor?

Come sempre vi invito a passare da Parole Pelate e dalle nostre affiliate Riverdale – Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serie Tv News | Film & Serie TV | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞ | Crazy Stupid Series | Serie tv Concept | Quelli delle Serie TV e dite in coro con me: grazie Amigdala per la grafica!

-V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...