Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 4×05 “Witness for the Prosecution”

Bentornati nella città degli omicidi e dei vigilanti mascherati, dove i sedicenni agiscono come adulti navigati e gli adulti veri stanno a guardare.

Andiamo con ordine questa settimana, analizzando le vicende dei quattro protagonisti che per una volta sono tutti al centro della narrazione. E partiamo dal nostro rosso preferito e dal suo centro sociale. Per fortuna Archie ha deciso di appendere al chiodo la calzamaglia in favore di un bel passamontagna per intimidire Dodger e allontanarlo. Hiram però non è più il re della mafia, perché nel quartiere adesso è lui a pretendere il pizzo, con tanto di bonus: chi non si schiera contro il centro sociale… beh, è meglio fare come dice. Io onestamente non so dove voglia andare a parare questa storia. Ce n’era davvero bisogno? Forse sì, per dare ad Archie qualcosa da fare mentre i veri protagonisti -Betty e Jug- danno vita a storyline davvero interessanti. Archie è diventato un personaggio marginale che gli autori sembrano non saper gestire. E se il centro sociale serve per dargli un motivo per restare a Riverdale, per quanto mi riguarda non è abbastanza potente a livello narrativo. Spero che qualcosa si smuova con l’uscita di Hiram dal carcere, anche se Archie mi è sempre stato antipatico e se lo togliessero di mezzo in qualche modo non mi dispiacerebbe poi così tanto.

Tiratela di meno

La sua dolce metà, invece, è alle prese con ben due processi, quello della madre e quello del padre. Veronica cerca di scagionare Hermione, ma tutto sembra remarle contro. Soprattutto dal momento in cui Hiram trova un alleato inaspettato -di cui noi sapevamo già l’esistenza grazie a qualche spoiler- nell’altra figlia, Hermosa Lodge. Ora, a parte il nome, da dove è venuta fuori questa Melissa Hastings versione mafia Riverdeliana? E perché, se Veronica non sapeva della sua esistenza, non ha reagito in maniera più sorpresa o sconvolta? Insomma, fino a due minuti prima era l’unica erede di Hiram e adesso si ritrova una sua versione più grande e snob ma con la stessa collanina di perle come avversaria. Non so a voi, ma a me sta già antipatica. In ogni caso, quando Hiram ha annunciato la sua candidatura a sindaco io ero così:

Intanto Betty comincia un corso dell’FBI gestito da Charles, dove si dimostra particolarmente abile a riconoscere i serial killer e a risolvere i vari casi. Questo scatena un ricordo del passato che, unito alla conferma di avere i geni del serial killer, manda completamente in crisi la ragazza. Nella sua famiglia c’è già un assassino, sa di avere questa “oscurità” che alberga in lei e ha il terrore di essere malvagia tanto quanto il padre. Fino a che Charles non confessa di avere gli stessi geni e di riuscire a controllarli solo tramite il suo lavoro. Mentre lo stava dicendo, in me è sorta una domanda: se Betty e Charles hanno gli stessi geni ma l’unico genitore che hanno in comune è Alice, forse li hanno entrambi ereditati da lei. Cosa significa quindi questo per Betty? Io amerei assistere alla sua ascesa nell’oscurità. L’abbiamo conosciuta come la ragazza perfetta per poi scoprire che in lei c’è molto altro. Sarebbe una svolta magnifica se cominciasse a esplorare davvero il suo lato oscuro. In ogni caso sono felice che Kevin sia d’accordo con me per quanto riguarda Charles e che abbia ristabilito il suo rapporto con Betty perché mi sono sempre piaciuti tantissimo insieme. A posteriori, forse aveva ragione a fidarsi di lui.

Jug, nel frattempo, continua a esplorare la storia della sua famiglia, scoprendo qualcosa di più sul nonno che prima di lui aveva frequentato la Stonewall per via della loro passione in comune: la scrittura. Tra sfide di narrazione e giochi di gruppo, appare all’orizzonte quella davvero importante, che potrebbe segnare l’inizio della carriera di chiunque la vinca. Non si parla più, quindi, di rivalità scolastica, ma di una reale prospettiva che potrebbe cambiare la vita di uno dei ragazzi. Chi riuscirà a progettare l’omicidio perfetto diventerà il ghostwriter di un’importante collana di romanzi, della quale sia Jug che suo nonno erano grandi appassionati. E la puntata finisce con l’arresto per il suo omicidio: Betty, Archie e Veronica vengono prelevati direttamente da scuola da FP per aver ucciso a sangue freddo il loro amico.

Questa settimana inauguriamo l’angolo delle teorie. Vi espongo le mie, ma mi piacerebbe davvero sapere se anche voi vi siete fatti qualche idea, quindi scrivetemi nei commenti cosa ne pensate e cosa, secondo voi, succederà da qui in avanti. Premetto che, se fate qualche ricerca sugli ArchieComics, scoprirete che sono peggio di Beautiful. Nei fumetti non solo ci sono il terzo gemello Blossom e Hermosa Lodge, ma anche Souphead (che fantasia ragazzi) Jones. Il gemello cattivo e fisicamente identico a Jug.

Toeria numero 1: Charles ha mandato le cassette agli abitanti di Riverdale, senza uno scopo preciso, per creare un motivo per rimanere in città.

Teoria numero 2: Jug non è morto, il suo omicidio è in realtà la storia con cui vincerà la sfida e tutte le persone coinvolte sono “attori” che servono a provare la perfezione del suo piano.

Teoria numero 3: Qualcuno è effettivamente morto, ma non Jug, bensì Souphead. Jug si sta nascondendo per chissà quale motivo, magari legato alla scuola, Souphead ne approfitta per appropriarsi della sua vita (un po’ alla Alex Drake con Spencer, per chi ha visto Pretty Little Liars) e combina qualche danno che spinge gli altri ad ucciderlo. E quei poveracci pensano di aver davvero ucciso Jughead. Per quanto sarebbe forse una storyline scontata, proprio per via di Pll, la adorerei soltanto perché potrebbe essere l’occasione di rivedere i gemelli Sprouse recitare di nuovo insieme, affidando a Dylan il ruolo del cugino malvagio.

La recensione si conclude qui amici miei, fatemi sapere nei commenti cosa pensate dei miei vaneggiamenti, passate da Parole Pelate e dalle nostre affiliate Riverdale – Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serie Tv News | Film & Serie TV | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞ | Crazy Stupid Series | Serie tv Concept | Quelli delle Serie TV e dite in coro con me: grazie Amigdala per la grafica!

-V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...