Telefilm/The Good Place

Recensione | The Good Place 4×04 e 4×05 “Tinker, Tailor, Demon, Spy” e “Employee of the Bearimy”

Fingerò di aver previsto in anticipo di fare una doppia recensione della 4×04 e 4×05 di The Good Place, visto quanto sono legate tra loro dal cliffhanger alla fine della prima. Entrambe le puntate si concentrano sull’ennesimo tentativo di sabotaggio dell’esperimento da parte dei demoni del Bad Place, ma questa volta è proprio grazie ad uno dei demoni – che arriva nel quartiere gestito dai nostri protagonisti – che vengono scoperti. Così, Eleanor e soci vengono a conoscenza del piano malvagio di sostituire il vero Michael con una Vicky travestita da Michael per mandare tutto all’aria. Il problema si pone quando nemmeno loro sanno se hanno a che fare ancora con il loro amico o con il demone sotto mentite spoglie, ed è soltanto quando Michael accetta di farsi trasformare in poltiglia, in un puro e disinteressato atto di altruismo, che si rendono conto che il piano del Bad Place non è andato a buon fine. O meglio, non del tutto, visto che non sono riusciti a sostituire Michael ma la Janet Buona con una Janet Cattiva travestita.

Meraviglioso però è il modo in cui se ne rendono conto: è Jason, suo amante platonico (o come volete chiamarlo) a capire di non avere davanti la sua “ragazza”, esattamente quando lei non gli ricorda, per l’ennesima volta, di non essere una ragazza.

In questo modo, lui e Michael partono per una missione potenzialmente suicida nel Bad Place a recuperare la loro Janet. Interrompono una convention di demoni, grazie a Michael che finge di essere Vicky travestita da lui stesso, e riescono a raggiungere e liberare la loro “ragazza” senza troppi intoppi (aver trasformato quella piaga di Vicky in poltiglia è solo che di guadagnato).

Nel quartiere, intanto, Eleanor e Tahani sono impegnate a cementare il legame tra i quattro soggetti dell’esperimento, facendo loro trascorrere una giornata al lago, ma non è questo il vero fulcro dell’episodio. Abbiamo avuto modo di esplorare meglio il rapporto tra le due donne dello show, come siano complementari in un certo senso e come i loro trascorsi in vita le abbiano portate ad essere quello che sono, senza necessità di invidie e gelosie tra di loro. Inutile dire che ho adorato.

E anche per questa settimana è tutto, ma prima però di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete ancora fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Infine, un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...