Telefilm

Recensione | Goliath – Terza stagione

Perseguire un’idea narrativa come quella di Goliath, dove le forze in gioco in opposizione sono così nette, è davvero arduo. La serie televisiva ideata da David E. Kelley e Jonathan Shapiro, sviluppa la sua storia prendendo come modello, il racconto biblico di Davide contro Golia, in cui pur essendo visibilmente sbilanciata la lotta a causa delle stazze dei due avversari, la battaglia sarà vinta dallo sfavorito Davide grazie al coraggio che trionfa sulla bruta violenza. Anche il protagonista di Goliath, Billy Mcbride (Billy Bob Thornton) nel suo ruolo da avvocato è sempre in svantaggio, rispetto al suo avversario che ha più risorse economiche e politiche di lui. Insieme al suo team ristretto di persone, anche in questa stagione, proverà in tutti i modi a risolvere le ingiustizie che affliggono i suoi clienti.

Cadere nella ripetitiva di situazioni e spunti d’interesse è davvero facile per Goliath, la quale sfrutta tematiche efficaci quanto comuni per lo spettatore, tuttavia il suo successo oltre a essere dato dalla prova attoriale del suo protagonista, è anche merito di un’evoluzione che cerca di introdurre elementi nuovi. La prima stagione di Goliath era un dramma processuale con moltissime battaglie dialettiche in tribunale, la seconda invece allargava la narrazione a diverse riflessioni sulla politica, mentre la terza trova nell’opera di Lynch, il materiale per approfondire la psiche del personaggio principale e non solo, inserendo character surreali e scene oniriche. La vicenda giudiziaria invece, non ha momenti incisivi e quando l’intreccio è occupato ad approfondire tutte le dinamiche relative al caso, non presenta quasi mai niente di rilevante.

L’impegno nel cercare di sopperire all’idea fondatrice del prodotto seriale è intuibile e molto intelligente, tuttavia è ancora più palese quanto sia faticoso per gli sceneggiatori trovare quegli elementi in grado di aggiungere spessore e complessità, a una storia molto semplice che vede dei buoni scontrarsi contro dei cattivi.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | I love telefilm & film ∞ |  | Serie tv Concept | Crazy Stupid Series | Quelli delle Serie TV | Una Calabrese a Spasso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...