Telefilm

Recensione | Poldark 5×07-08 “All that matters is now, and we. Two hearts. One beat”.

E’ così difficile chiudere un capitolo aperto così tanto tempo addietro. Non basterebbe snocciolare ogni evento, ogni singolo momento, ogni immagine ed ogni ricordo. Sarà così che, nella mia mente, lascerò le parole che si affollano prendere forma, e dar voce a chi (quasi tutti) ha vissuto questi ultimi due episodi, queste ultime due vicende che ci vedono già pronti per il commiato finale.

Ned: E dal cappio penzolante tra la folla
Il tuo sguardo vedo come ultimo orizzonte
e sorrido sotto questa smorfia di dolore
che mi strappa la vita e i battiti dal cuore
Quei battiti che nel ventre tuo ardono
e di quel figlio che la luce vedrà del mondo
non vedrò il sorriso, né i passi liberi
per i quali tanto ho lottato in vita

E tu amico mio, Ross,
che di quell’ideale sei fratello
quanto è dura e quanto pesa questo fardello?
Mina gli affetti, mina ciò che hai di più caro
ma ti prego, se rischi, non farlo invano

Ross: Non temere, Ned, non farò sciocchezze
e se le farò saranno solo poche e ristrette
perché la vendetta è ciò che anelo
e vorrei urlare in alto fino al cielo,
ma più terrena deve essere la questione
deve partire dalle viscere la ribellione
e ciò che la corona toglie e più non c’è
Bonaparte la chiama ‘liberté’.

Dovrò sacrificare, certo, non solo il cuore
l’anima e la carne, anche quando sembrerò impazzito
non potrò confessare non potrò dirmi autore
di quel piano che con la Francia e col nemico ho ordito.

Perché seppur voglia forse vedermi al cappio
e l’odio lo ha portato di pazzia fuori e dentro un letto
George sarà più savio o meno matto
ma solo contro di me può avere il suo riscatto.
Troppi galli a cantare sotto il sole,
troppe bestie in un unico pollaio,
Merceron e Hanson non devono combinare un solo altro guaio.

 

George: E’ vero Ross, mia nemesi odiatissima,
non sarò stato bene eppure vedi
non è strano ciò che di fare mi chiedi
perché solo io ho il potere e il diritto di disfare
e per troppo ora i piedi mi son fatto pestare.

Non farti ingannare da questa mia umanità mostrata
non è mai stata tua, sarà sempre celata
perché l’amore ho perso, e forse anche a causa tua,
così come il senno nella notte più buia.
E seppur dicono che sia guarito o non sia pazzo
io la vedo ancora lì, sulla porta del palazzo
e la sua voce ha guidato le mie azioni e la mia mano
mentre ora abbandono la Cornovaglia e voglio starvi lontano.

 

Cecily: Si può star lontano dal luogo dove si lascia il cuore?
Oh, io che pensavo di aver trovato eterno amore.
Forse avessi combattuto di più, forse…e non c’è verso
di ragionare perché il fato ci fu così avverso.
Neanche il bardo dei due amanti sfortunati cantò con tale dovizia
e parte portando nel cuore mestizia
ma è un mondo nuovo, un mondo dove vivremo seppur lontani
ed ora vai, amore, ma lascia le mie mani

Geoffrey: ti lascerò andare, mio primo amore
è una dote di famiglia, fare questo errore
si ama per primo chi si ama per sempre
ma ci saranno altri amori che amerò ancor più grandemente
ricorderò però il dolore delle percosse nelle ossa
e un fiore sempre porterò a questo sentimento nella fossa.

Demelza: Non temere, l’amore è così mutevole come la sorte
a volte dura anche dopo la morte.
Io per anni ho combattuto con tutte le mie forze
lo spettro di un amor perduto anche passate dell’aldilà le porte
E il timore, tu lo hai visto, mi ha sempre sconfortato
anche se mio marito è vita, lo amerò e sempre l’ho amato
Quando però la sfiducia si insinua come tarlo,
puoi cercare di zittirlo puoi farlo?
No, lui continuerà ad urlare senza ragione
finché vedrai che non c’è tradimento ma sacrificio e dedizione
e alla causa più grande correrò anch’io, per Ross, per la libertà
e rischierò tutto ciò che ho, perché nulla mai ci dividerà.

Caroline: Oh, Demelza, io ho provato a mettere un muro
a scostarmi dall’amore e non far avvicinar nessuno
ma non era il mio cuore o la mia gelosia malata
era la mia anima che doveva essere sanata.
Volevo solo riabbracciare una gioia svanita di già,
di un focolare che scalda e di maternità.

Enys: Perdonami, forse, in questo son stato un po’ sciocco
ma nello starti lontano forse anche io mi son crogiolato troppo
come se aspettassi un richiamo, un rintocco, che a te mi portasse di nuovo
e ora che sono qui, mi vedi, sono un essere che sa mettersi in gioco.
Sarò lontano, sarà pericoloso,
ma dubita di tutto e mai del mio amore per te…quello è portentoso.
Sarà la mia medicina nella distanza, sarà il mio conforto
e ti penserò in ogni angolo di ogni porto.

Sam: Un porto sicuro io l’ho trovato,
dopo il periglioso cammino, dopo l’aver sbagliato.
Nemmeno la parola del signore mi avrebbe salvato,
tentatrice ho veduto e caduto sono come fulminato
ma l’errore è cieco e la verità è virtù per pochi
Rosina tu m’hai aperto gli occhi
e con il cuor gentile mi ha portato a nuova vita
che con te inizierà e dalla quale non voglio dipartita.

Drake: Fratello, tu parli bene, il cuor gentile è una cura
che ogni male estirpa e allontana il buio e la paura.
La mia Morwenna tanto ha combattuto coi suoi fantasmi
perché lacerato il suo essere, innumerevoli i suoi drammi
ora però, nella serenità di una pioggia mattutina
e nel sorriso di una bambina
troviamo la pace e stretti ci abbracciamo
perché nulla conta più del fatto che ci amiamo.

Demelza: E nuova vita sarà sugello e unione
oltre ogni dolore e contrizione,
e se sarai lontano io ti aspetterò fiduciosa
perché un cuore perdona, ascolta, batte e poi felice riposa.

And the Past is gone. Tomorrow doesn’t exist.
All that matters is now. And we.
Two hearts. One beat.

E qui, con le lacrime agli occhi, si chiude tutto come si è aperto, il mare si riprende Poldark che ci aveva consegnato alla prima stagione. Non c’è più il primo amore sulla scogliera ma l’amore dell’adesso, la moglie, compagna, e ciò che sarà del loro destino. E nell’ultimo soffio di vento sulle coste della Cornovaglia, vi ringrazio di cuore per avermi letto in questi anni, e per aver condiviso questo cammino insieme.

At Godspeed.

A presto.

-Notforyourears

 

Ringraziamo: Crazy Stupid Series | Serie Tv Mania | Aidan Turner Italia | Poldark Italia | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Blends of Scotland, Ireland, UK: Ladies’ perfect Tea |Roba da Vittoriani | Eleanor Tomlinson daily | Ross e Demelza Poldark Italia | Aidan Turner Source. | Heida Reed Source.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...