Telefilm

Recensione | Poldark 5×05 “Where your loyalty stands?”

La fedeltà e l’onestà, il giuramento, il valore e la promessa alla quale attenersi sono ciò che in un certo senso contraddistingue le vicende principali di questo episodio di Poldark, sicuramente di raccordo e molto concitato.

La fedeltà legata all’amore, a quel sentimento negato e strappato dal seno, che tuttavia porta una donna a piangere il suo dolore e a rinascere, gradualmente, affrontando ancora una volta il dolore di una perdita cosciente per accogliere forse la nuova vita. Parliamo di Morwenna, e del suo calvario che, come un cammino di espiazione, con il sacrificio ultimo anche del suo amato Drake, la porta a comprendere e a superare, o almeno provare a farlo, ciò che è stato per lei un momento buio della sua vita. La sua fedeltà è, come amore di madre, a John Conan, ma capisce che, per suo marito, per il suo amore, quello da una volta nella vita, deve poter andar avanti e lasciar andare il piccolo ponendo le basi per una nuova vita.

Drake di suo è oramai maturato, non solo propenso al sacrificio, ma teneramente protettivo nei confronti della sua Morwenna, ed è commovente vedere come per lei, così come in passato, farebbe di tutto. Il cuore gioisce nel vederli insieme e vedere di nuovo quelle anime che, forse, potranno unirsi dolcemente dopo l’inferno in terra patito.

La fedeltà è poi quella che porta l’onesto e ingenuo Geoffrey Charles ad arrischiarsi per Cecily, con la sua indipendenza così affascinante e battagliera a contrastare il padre come solo una donna può fare. Quella fedeltà che tuttavia è ancora in bilico per la ragazza e che la fa vacillare, pur sempre conscia di dover sottostare alle regole secondo ciò che l’epoca imponeva. E’ una testa dura, è caparbia, ma ancora deve comprendere come barcamenarsi in questo difficile mondo in evoluzione.

Chi invece ha imparato tali regole a volgerle a suo favore, ad eluderle talvolta, e a mascherar bene la fedeltà alla sua classe e al suo essere donna, ma con un intelligenza finissima, è Caroline. E’ il contrappunto e supporto perfetto per suo marito (che ne riconosce bene il valore), e nonostante si comporti ancora in apparenza come frivola ricca, cuce il ruolo a suo piacimento indosso. Sa di essere rispettata, e prende in mano la situazione anche nel momento più difficile, dimostrandosi mai più di ora fedele non solo al suo voto nunziale, ma fedele alla sua libertà, sempre ostentata con fierezza in ogni sua scelta. Ed anzi, di fedeltà rimprovera suo marito, Dwight, che seppur saggiamente e di buon avviso, rischia di abbandonare Ross nel momento del bisogno.

Ross infatti è combattuto tra la sua fedeltà a chi ha salvato lui la vita, e la fedeltà ai propri valori e alla famiglia, agli affetti di vita che per colpa di Ned potrebbero sfuggirgli nuovamente di mano. L’ideale  certamente è giusto, ed è figlio delle rivoluzioni, tuttavia i metodi fanno sì che tutto vada vorticosamente inerpicandosi e complicandosi. Inutile dire infatti che, a battagliare, l’ormai ritrovato George è sempre più determinato a remare contro Ross, anche se, le sue di alleanze e fedeltà sono sempre nel lato oscuro delle vicende (da prurito alle mani il non riconoscere a Dwight l’aiuto terapeutico), e rischiano talvolta di ritorcerglisi contro.

Si ritorce contro del resto a chi la opera, anche la truffa di Tess ai danni di Demelza per provare a discreditare la mistress Poldark, che ben consigliata e supportata, non solo dalle proprie forze e dalla sua intelligenza, riesce a smascherare i ‘falsari’ pur non esponendoli. Demelza del resto è fedele alla famiglia, ai valori, a se stessa e Ross è conscio di questo, per cui la investe del compito di tutelare quel lato tumultuoso di Cornovaglia in sua assenza. Sono punta e mina di un compasso che lavora alla perfezione, e che traccia segni su una pagina tutta da scrivere.

Sappiamo però che il vento di rivolta e di cospirazione verrà a strappar le pagine di questo libro ancora da scrivere. Riusciranno quindi nuovamente a superare tutte le avversità, afferrando qualche gioia? L’attesa, ad oggi, sarà più breve…e non vediamo l’ora di seguire il nuovo episodio.

Se volete farci sapere quali sono state le vostre emozioni, o semplicemente commentare, passate sulla nostra pagina social.

 

-Notforyourears

 

Ringraziamo: Crazy Stupid Series | Serie Tv Mania | Aidan Turner Italia | Poldark Italia | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Blends of Scotland, Ireland, UK: Ladies’ perfect Tea |Roba da Vittoriani | Eleanor Tomlinson daily | Ross e Demelza Poldark Italia | Aidan Turner Source. | Heida Reed Source.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...