Film/Telefilm

Sapevatelo | What We Do in the Shadows

Per la maggioranza del pubblico nerd, oggi il nome di Taika Waititi è collegato all’universo Marvel e, in particolare, all’esuberante “Thor: Ragnarok” del 2017 e al futuro, attesissimo, “Thor: Love & Thunder”. Waititi non ha problemi a veicolare il suo stile anche nell’ambito dei cinecomics, ma, se si dovesse scegliere il film dove il suo umorismo e la sua originalità risaltano maggiormente, per me “What We Do in the Shadows” sarebbe il primo classificato, senza alcun dubbio. Sarò prevenuta perché la comedy horror è il mio genere cinematografico preferito o perché sono una grande appassionata di vampiri (sì, da prima di Twilight, ma ho vissuto a pieno anche quella fase) o magari perché amo una spruzzata di citazionismo nei media che consumo, fatto sta che questo è un film che mi è entrato nel cuore e che potrei vedere all’infinito senza mai annoiarmi.

Questo gioiellino del 2014 è stato scritto, diretto e interpretato da Waititi e da Jemaine Clement e segue quattro vampiri coinquilini e le loro avventure nella città di Wellington, dalle riunioni per decidere chi debba lavare i piatti, alle notti trascorse a caccia di sangue umano. La caratterizzazione dei protagonisti è impeccabile: abbiamo Viago, il dandy ottocentesco, Vlad, il brutale guerriero, il giovane Deacon, di appena 183 anni, ex nazista e ragazzino ribelle del gruppo e infine Petyr, un vampiro di 8000 anni, che nell’aspetto richiama il Conte Orlok di “Nosferatu” e, ormai anziano, si comporta come una bestia feroce.

Non sono solo i vampiri però i protagonisti del film, abbiamo infatti i loro famigli, che si occupano di faccende come nascondere i cadaveri o procurare sangue fresco ai loro padroni, ci sono le immancabili faide con i lupi mannari di Wellington e anche la nascita di una profonda amicizia con Stu, un umano che gli insegnerà come usare gli apparecchi tecnologici. Il format è quello del mockumentary, quindi, oltre agli eventi principali, il film è arricchito dalle piccole interviste fatte ai protagonisti, un modo intelligente per costruire una backstory solida per ciascuno di loro, senza rallentare il ritmo della commedia.

Se poi questo film, ormai iconico tra i fan, vi ha entusiasmati tanto quanto ha entusiasmato me, non temete: a Marzo 2019 FX ha rilasciato una serie di 10 episodi basata proprio sul film originale. Clement e Waititi hanno partecipato attivamente alla realizzazione della serie e, infatti, pur seguendo personaggi diversi, la comicità e lo stile sono sulla stessa linea del film del 2014. Questa volta seguiamo un clan di vampiri insediato a Staten Island: il capogruppo è Nandor l’Implacabile, soldato dell’impero ottomano e re di Al Quolanudar, nel Sud Iran, con lui vivono Nadja e Lazlo, la prima è una classica vampira della Romania da romanzo gotico, il secondo un nobiluomo inglese che è stato una sua vittima ed è ora suo marito e che potrebbe o non potrebbe essere il vero Jack lo Squartatore.

Con Nandor, Nadja e Lazlo vive anche un tipo diverso di vampiro: Colin Robinson, un vampiro “energetico”, capace di risucchiare l’entusiasmo e la voglia di vivere da qualsiasi essere umano. Non a caso lavora in un enorme ufficio che è il suo principale territorio di caccia. Nella serie i famigli hanno un ruolo molto più centrale rispetto al film, in particolare il maldestro Guillermo, che si occupa di Nandor e sogna di essere trasformato dal suo padrone e di poter diventare come Armand di “Intervista col vampiro”. Tra avventure al canile, la visita di un temuto Barone, un po’ di giardinaggio decorativo e un Consiglio Vampirico formato da facce molto conosciute, questa serie fa giustizia al film originale ed è godibilissima, toccando picchi esilaranti, come la sesta puntata, personalmente la mia preferita in assoluto.

Grazie al successo ottenuto la serie è stata rinnovata per una seconda stagione che uscirà nel 2020, questo significa che, se ancora non l’avete fatto, avete tutto il tempo di recuperare il film e la prima stagione per godervi le nuove avventure dei vampiri più maldestri della tv.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo:  Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga | Citazioni film e libri | I love telefilm & film ∞ | Because i love films and Tv series

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...