San Diego Comic Con/Telefilm

San Diego Comic Con | Il Panel Di His Dark Materials

Uno degli eventi più attesi della stagione telefilmica 2019-2020 è la miniserie HBO/BBC di Queste oscure materie, tratta dagli omonimi romanzi di Philip Pullman. Durante il  panel deldicato allo show al San Diego Comic Con di quest’anno è stato mostrato il primo trailer ufficiale e sono state poste alcune domande ai membri del cast, Dafne Keen, James McAvoy, Lin-Manuel Miranda, e Ruth Wilson, presenti insieme ai produttori esecutivi Jane Tranter e Jack Thorne.

  • I libri sono famosi in UK. Pensavo fosse arrivato il momento di liberarli in un contesto che permettesse loro di avere più ampio respiro. Lo spazio televisivo ci permette di espanderli e di mantenere i punto fondamentali dei libri di Pullman. Ci è voluto un po’ prima che l’HBO salisse a bordo del progetto ma ciò che li ha convinti è che non ci sia nulla di simile nel panorama televisivo. Non è qualcosa di facilmente comprensibile – Jane Tranter
  • Questo è una sorta di cammino di formazione sotto diversi punti di vista per Lyra. È la meravigliosa storia di una giovane donna orfana che sta cercando di fare i conti con le sue difficoltà e di conoscersi attraverso esse. Sta anche cercando di capire l’evasiva e mutevole figura di Mrs. Coulter (Ruth Wilson). È così avvincente – James McAvoy
  • La storia non riguarda la Chiesa Cattolica. Una delle cose più interessanti di Queste oscure materie è il discorso sulla religione. Philip Pullman nei suoi libri non attacca il credo, non attacca la fede e non attacca la Chiesa di per sé; lui attacca il controllo. E l’idea che il controllo possa essere rigirato ed utilizzato per opprimere le persone. In ogni momento tutto questo può essere impersonato da una chiesa autoritaria o da una organizzazione, e nella nostra serie è impersonato dal Magistero, ma non è l’equivalente di nessuna chiesa del nostro mondo – Jane Tranter
  • Credo che ci sia una differenza tra fede e religione. Riguarda la religione ma anche la filosofia e la spiritualità. Tutti questi aspetti sono presenti nei libri e nel nostro show – Ruth Wilson
  • Forse la cosa più unica e complicata nel wold-building di Queste oscure materie è il concetto di daimon. Nella serie, un daimon è la personificazione fisica dell’anima di una persona sotto forma di un animale che può camminare e parlare. Sono come una coscienza con la forma di un coniglietto. Il daimon di ogni persona assume una forma permanente nell’età della pubertà (mentre durante l’infanzia continua a mutare aspetto) in base alla personalità.
  • Immagino che quando il daimon di Lord Asriel ha assunto la sua forma definitiva, gli abbai detto “wow, io sono un leopardo delle nevi badass e me ne vado per la mai strada”. Quando vedi la tua anima all’esterno, non puoi mentire a te stesso. E anche tutti gli altri possono vedere come sia davvero la tua anima. Questo crea dinamiche molto interessanti nelle relazioni – James McAvoy
  • Ogni scena è come una partita a scacchi in 3D. La cosa divertente di questo mondo è che quando giri una scena con qualcuno, non stai solo guardando lui e le sue motivazioni, ma vedi anche il suo daimon – Lin-Manuel Miranda
  • Il ruolo di Lee Scoresby, che Lin-Manuel Miranda descrive come un “un cowboy che vola su una mongolfiera e combatte nei bar”, gli offre una maggiore complessità (e un tipo di ruolo drasticamente nuovo) rispetto a quanto suggerito dall’aspetto del personaggio. Anche se è un ex soldato rigido e brizzolato, il daimon di Scoresby è una soffice lepre artica con la quale arriva anche a fare un duetto su una mongolfiera. “Siamo come gli amici poliziotti nei film. Lee è un tipo solitario, quindi ci parliamo costantemente” – Lin-Manuel Miranda
  • La serie si prende un po’ di libertà sulla raffigurazione dei daimon – le cui personalità sono abbastanza individuali da essere viste come a sé stanti. La Wilson ha descritto un cambiamento di Mrs. Coulter, una donna gelida e illeggibile che colpisce per essere una figura terrificante. “Pullman ci ha permesso di approfondire il rapporto umano-daimon così ho messo qualcosa di scimmiesco in Mrs. C. Diventa un po’ scimmiesca nei suoi momenti peggiori. Fa qualcosa di abbastanza brutto ad un bambino ma è comunque divertente. Mrs. C. è controllata e affascinante e appare in tutta la sua grazia, ma la vediamo anche nel suo peggio” – Ruth Wilson
  • Questa è una storia anti-supereroi. Se questa fosse una storia di supereroi, seguiremmo il percorso di Lord Asriel. Questa è una storia di persone che inseguono la grandezza e persone che inseguono la bontà. Lyra seguee sempre il bene. mentre Asriel e Coulter seguono la grandezza. Ho un tatuaggio che dice “sii buono”. C”è qualcosa di meraviglioso in come Pullman vede il mondo che che rende tutti migliori – Jack Thorne
  • Lyra mi ha insegnato molto perché l’ho interpretata per più di un anno. Quello che amo di Lyra è quanto cambi. Apprende dalle altre persone, apprende dalla signora Coulter, da Asriel e da Lee. Impara molto bene. Questo è ciò che la rende una persona migliore, pensa solo al fatto che qualcosa possa essere migliore e ad aiutare le persone. All’inizio è abbastanza arrogante, mente per tutto il tempo…è più innocente. Nel primo episodio lei è lì che corre sui tetti e all’improvviso la vita la colpisce dritta in faccia. E tutto questo dolore la farà crescere. Ma è anche una grande bugiarda –  Dafne Keen

Non è stata ancora annunciata la data di debutto per questa serie. Vi lascio il trailer diffuso in anteprima mondiale durante Il Comic Con

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto. Grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Fonte: SlashFilm

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...