News/Rinnovi, Cancellazioni e Nuovi Ordini

News | Netflix rinnova ‘La Casa de Papel’ per una 4a stagione!

É ufficiale. Lo scorso giovedì Netflix, durante la presentazione della 3a stagione de ‘La Casa de Papel’ ha confermato che la serie spagnola di maggior successo di pubblico e mediatico degli ultimi tempi tornerà con una nuova serie di episodi, che sono già in fase di registrazione.

“C’è un gruppo di persone che ha ancora molte cose da raccontare”, ha affermato Álex Pina, creatore della serie attualmente al lavoro su ‘White lines‘, la sua nuova serie per la piattaforma streaming con Laura Haddock, Marta Milans e Juan Diego Botto. “Ci è voluto molto tempo per decidere, per rispetto a quello che sta succedendo con la serie in tutto il mondo”, ha riconosciuto.

Conferenza stampa de ‘La Casa de Papel’.

Jesús Colmenar, regista de ‘La Casa de Papel’, ha spiegato che il ritorno è stato “molto bello” e lo ha definito come “un incontro tra vecchi compagni di scuola”. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche gli attori principali della serie, tra cui Úrsula Corberó, Álvaro Morte, Miguel Herrán, Jaime Lorente, Alba Flores e Najwa Nimri, uno dei nuovi personaggi della terza stagione.

“Il mio personaggio è più intenso di quello in ‘Vis a vis’, però è più divertente e più facile da interpretare”, ha assicurato Nimri, che si è sentita “a casa” mentre lavorava con il gruppo de ‘La Casa de Papel’: “Le registrazioni sono molto facili, divertenti e tollerabili”.

Flores, che interpreta Nairobi nella serie prodotta da Vancouver, ha evidenziato una delle frasi del suo personaggio che è diventato un vero e proprio motto: “Comincia il matriarcato”. “É un riflesso di ciò che sta accadendo adesso nel mondo. É stato bello vedere come la gente lo ha convertito in un grido di guerra, non me lo sarei mai immaginata”, ha dichiarato.

Pedro Alonso, che ha sorpreso tutti apparendo nel trailer della terza parte de ‘La casa de papel’ con il suo personaggio Berlín, ha manifestato la sua gratitudine nel poter interpretare nuovamente questo ruolo nella serie. “Cerchiamo di evolvere e di fare un passo avanti”, ha spiegato.

Più budget

Con il passaggio a Netflix, il budget della serie è incrementato e il suo creatore non potrebbe essere più soddisfatto di così: “É qualcosa che desidera ogni scrittore, scrivere con meno limitazioni“. “Lavorare con un budget più ampio è una meraviglia per noi”, ha aggiunto Pina, che afferma che in questo momento la serie si trova “nella Champions League delle serie tv”.

Colmenar, da parte sua, ha commentato che “il budget è aumentato e così anche la narrazione”. “Anche il livello di coinvolgimento dei dipartimenti è aumentato, è stato un grande salto di qualità, ha dichiarato il regista.

Durante la conferenza stampa, Pina ha anche spiegato l’origine dei nomi dei sequestratori de ‘La Casa de Papel’: “Nella prima stagione, abbiamo scelto le città a casa, ad esempio con una maglietta con su scritto Tokio”. “Adesso lavoriamo con città di una certa importanza, singolari. Alcuni nomi sono un omaggio a quei paesi che ci hanno accolto molto bene”, ha rivelato.

Fonte: elPeriódico (in spagnolo)

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica

.Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...