Telefilm/The Handmaid's Tale

Recensione | The Handmaid’s Tale 3×02 “Mary and Martha”

Blessed be the fight, recitava la tagline di questa nuova stagione e finalmente cominciamo a vedere anche noi una Resistenza interna a Gilead sempre più presente, fatta di Ancelle e Marthe che rischiano la vita pur di lottare. Ogni occasione è utile per fare qualcosa di buono, che sia la trasmissione di un messaggio tra gli scaffali del supermercato fino al tenere nascosta una fuggitiva.

I guess you don’t know what you’re capable of until you  have to do it

Per June non si tratta più del singolo atto eroico, ormai anche lei fa parte della Resistenza e come tale vuole partecipare attivamente ad ogni aspetto della battaglia. Così si offre di aiutare le Marthe a nascondere in casa – o meglio, a casa del Comandante Lawrence, un’altra Martha di nome Allison, un’insegnante di chimica, genialmente ribattezzata Breaking Bad, che desidera scappare ad ovest per raggiungere una cellula della lotta armata e costruire bombe.
Questo nuovo comandante, però, non è stupido e ci mette cinque secondi e mezzo per beccare tutta l’operazione, ma June riesce a convincerlo, contro ogni pronostico, a non mandare via la fuggitiva, ma onestamente continuo a non capire da che parte lui stia effettivamente e spero che la situazione diventi più chiara nei prossimi episodi. Comunque, nonostante si sia prodigato uno squadrone per farla andare via, la nostra seguace di Walter White si fa beccare, viene colpita da un proiettile e muore dissanguata nella cantina del Comandante, che in tutto questo ha ospiti a casa e intima June a risolvere la situazione prima che loro scoprano che oltre al vino, là sotto c’è anche il cadavere di una rivoluzionaria. Diciamo che la convivenza i due poteva iniziare in modo meno problematico…

Nobody’s talking about a “happily ever after”. Just after

La vita in Canada non procede proprio in modo tranquillo e sereno, anche se ovviamente se la passano meglio che a Gilead: tra Moira che deve occuparsi di Nichole e Luke che non riesce a non pensare al fatto che Emily ce l’abbia fatta e June sia ancora bloccata oltreconfine, nessuno dei due sta vivendo molto bene questa nuova situazione, ma se Moira dimostra quanto meno di essere in grado di gestire se stessa e le sue emozioni, Luke non si fa problemi a lasciarsi andare a domande inappropriate ad Emily durante una cena. Insomma, un monito a tutti quelli che credono che gli uomini siano in grado di controllare meglio i propri sentimenti…

Emily invece sta passando i suoi primi giorni canadesi in giro per reparti d’ospedale, tra un controllo e l’altro, e quasi non riesce a credere che il suo problema più grande al momento possa essere il colesterolo leggermente più alto del normale. Onestamente, dopo tutto quello che ha passato, non è difficile capire perché le sembri surreale…
Comunque, dopo la cena in cui Luke si è dimostrato una pettegola insistente, decide di telefonare alla sua fidanzata in quella che probabilmente è la scena migliore della puntata. Le due donne al telefono non si dicono molto, si limitano a sciogliersi in lacrime, e mentirei se dicessi che nel frattempo non mi ero commossa anche io.
Soprattutto, pure perché finalmente anche noi che non sappiamo accostare la macchina come si deve – e puntualmente riceviamo insulti e suoni di clacson – abbiamo avuto la degna rappresentazione che ci meritiamo.

Scherzi a parte, non smetterò mai di lodare la fotografia di questa serie, mi spiace.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga | The Handmaid’s Tale Italia

Annunci

One thought on “Recensione | The Handmaid’s Tale 3×02 “Mary and Martha”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...