Interviste/News/Telefilm

News | The Big Bang Theory: Tutto sul Finale

The Big Bang Theory si è concluso giovedì 16 maggio con un finale di serie ricco d’azione. Fortunatamente, lo showrunner Steve Holland e il produttore esecutivo Steve Molaro hanno accettato di parlare al telefono con TVLine per analizzare i momenti più importanti, tra cui lo sviluppo tanto atteso dell’ascensore, la sorpresa di Penny, il debutto in carne e ossa dei due figli di Howard e Bernadette e il discorso emozionale di Sheldon.

TVLINE | Iniziamo con l’ascensore: avevate sempre pianificato che l’ascensore sarebbe stato sistemato alla fine della serie?
STEVE HOLLAND: Siamo consapevoli che i fan hanno degli elenchi di cose che vorrebbero vedere nella serie. Ma proviamo a non pensarci troppo. Noi avevamo la nostra lista dei desideri, e il funzionamento dell’ascensore è stato nella nostra white board di cose per un po’.

TVLINE | In un flashback della terza stagione abbiamo appurato perché l’ascensore si è rotto (cioè è stato coinvolto in un esperimento missilistico andato storto), ma il finale non ha offerto una spiegazione sul perché ci sia voluto così tanto tempo per sistemarlo e come è stato riparato. Come mai?
OLANDA | Ne abbiamo discusso: “Vediamo operai? Vediamo [Sheldon & Co.] salire le scale e non vedere il nastro giallo?” Ma tutto ciò avrebbe rovinato quel momento così…
MOLARO | Abbiamo capito che qualcuno tra il pubblico avrebbe intuito che il nastro giallo [di cautela] non era appeso alle porte dell’ascensore su tutti i piani, quindi abbiamo lavorato un po’ per cercare di nasconderlo.

TVLINE | Avete presentato i figli di Howard e Bernadette dopo averli intenzionalmente / strategicamente tenuti fuori dallo schermo per tutto questo tempo. Come siete arrivati a quella decisione?
OLANDA | Parte del motivo per cui li abbiamo tenuti fuori dallo schermo in tutti questi anni è stato il fatto di dover avere bambini piccoli sul set, il che può essere difficile. [L’introduzione di Little Halley e Michael nel finale] non faceva parte del piano in origine. Ma mentre stavamo scrivendo quella scena in cui Howard e Bernadette parlano di andare a Stoccolma e avere Stuart e Denise per guardare i bambini, [il co-creatore della serie] Chuck [Lorre] ha detto “E se mostrassimo i bambini adesso? Non dovremmo mai mostrarli di nuovo.” Mi è sembrata un’idea divertente.

TVLINE | Come è stato il casting?
OLANDA | [Deadpans] Li abbiamo sottoposti a un rigoroso processo di audizione; abbiamo iniziato con le foto, e abbiamo esaminato alcuni che ritenevamo potessero assomigliare a Howard e Bernadette. E penso che abbiano portato un paio di ragazzi diversi e li abbiano lasciati passare del tempo con [Simon Helberg e Melissa Rauch]. Vuoi sempre vedere, specialmente nei bambini che sono giovani, se sono pronti [ ad ascoltare] estranei [e / o] lasciare che qualcun altro li tenga. E abbiamo lavorato da lì.

TVLINE | Allora, come si sono comportati i bambini?
MOLARO | Devo dire che potremmo aver fatto la scelta giusta non portando bambini nello show fino all’ultimo episodio. [Ride] Tutti piangevano sul set – e anche quei bambini.

TVLINE | Considerando che Penny ha dichiarato fermamente a Leonard all’inizio di questa stagione che non voleva figli, la sua gravidanza è stata a dir poco sorprendente. Perché avete deciso di seguire quella strada?
MOLARO: Era importante per tutti noi trovare una conclusione soddisfacente per Leonard e Penny. Continuavamo a tornare al pilot e al momento in cui Leonard disse a Sheldon: “I nostri bambini saranno intelligenti e belli”. E quella sembrava essere una conclusione ideale per l’intera serie.

TVLINE | Avete mai pensato di terminare la serie con la gravidanza di Amy?
MOLARO | Sheldon e Amy avevano già abbastanza successo con la trama del premio Nobel …
OLANDA | Inoltre, sappiamo già che Sheldon e Amy hanno dei figli perché è già stato [confermato] in Young Sheldon. Quindi non sembrava una cosa che doveva essere affrontata.

TVLINE | È sempre stato nei vostri piani che l’emozionante, estemporaneo discorso del premio Nobel Sheldon finisse l’intera serie? Oppure quel momento avrebbe potuto far parte di un finale di stagione regolare, se lo show fosse tornato per la stagione 13?
OLANDA | All’inizio di questa stagione sapevamo che sarebbe stata l’ultima, quindi non dovevamo assolutamente pensare quale sarebbe stata la conclusione se non fosse stata l’ultima stagione. Ma era sempre l’intenzione di [introdurre] Super Asimmetry [trama nel finale della Stagione 11], e [sapevamo] che quella scoperta avrebbe avuto un ruolo nella Stagione 12. Non so cosa avremmo fatto in passato in questa [nella stagione 13]. Ma sembrava il giusto modo di concludere la serie. Abbiamo parlato per 12 anni di quanto brillanti fossero questi personaggi, di quanto brillanti fossero Sheldon e Amy. E sembrava giusto [dare loro una vittoria]. Hanno fatto scoperte che non si sono rivelate vere nel passato, o cose che sono scivolate via perché cercavamo sempre di vivere nel mondo della vera scienza e non rompere quel mondo scoprendo qualcosa che non esisteva. Ma essendo l’ultima stagione, non dovevamo più vivere in questo modo. Quindi questo ci ha liberato permettendo loro di avere questo momento.

IL CAMEO DI SARAH MICHELLE GELLAR

Alla fine, il passerotto più sfortunato di Big Bang Theory ha perso la sua fidanzata, ma ha ottenuto una Buffy, the Vampire Slayer, rivendicando uno dei momenti più importanti della serie.

Come già accennato, Sarah Michelle Gellar ha fatto un cameo a sorpresa. L’idea del quasi-Buffy crossover “è arrivata più tardi nel processo di conclusione della storia”, ha detto lo showrunner Steve Holland a TVLine.

“Sapevamo che Raj non avrebbe avuto nessuno con cui sedersi sul volo per Stoccolma”, spiega l’EP.
“E [il co-creatore della serie] Chuck [Lorre] era tipo, ‘Forse c’è qualcuno divertente seduto accanto a’. E poi abbiamo iniziato a parlare di chi potrebbe essere.”
“Sono stato un fan di Buffy per anni”, aggiunge Holland.
“Probabilmente è la serie che ho visto più di ogni altra. Penso che molti dei nostri scrittori siano fan di Buffy. [Avere Sarah nel finale] mi è sembrato una cosa divertente, tipo, una spinta in più che sarebbe stata eccitante per noi ed eccitante per questi personaggi. ”
“Chuck ha parlato al telefono con [Sarah] e, fortunatamente, la conversazione è iniziata con lei, dicendo che la sua famiglia è una grande fan di The Big Bang Theory”, ricorda Holland. “A quel punto, sentivamo che avrebbe funzionato. Quindi era solo questione di capire la logistica e l’organizzazione”.
Naturalmente viene chiarito che tra Raji e sarah non c’è nulla:
“C’è una battuta dove lei gli dice: ‘Questo non è un appuntamento'”, ci ricorda con un sorriso l’EP. “Siamo consapevoli che Sarah Michelle Gellar è giustamente famosa nella vita reale per aver sposato [ Freddie Prinze Jr.], quindi non volevamo che ci fosse alcuna confusione lì.” Romantico o no, “è stato comunque bello vedere Raj prendersi una rivincita”, dice Holland, “e passare la serata in giro con una delle sue famose cotte”.

Il CAMBIAMENTO DI AMY

La decisione di Big Bang Theory di concludere la serie dando a Amy Farrah Fowler una trasformazione estrema è stata una delle sorprese più grandi – e potenzialmente controverse – del finale. All’inizio dell’episodio in due parti, il neo-premiato co-vincitore del premio Nobel ha un grave attacco di vanità quando si rende conto che la sua improvvisa fama ha un prezzo. Inorridita e imbarazzata, si appoggia a Raj, che la convince subito a rifarsi il suo look. TVLine ha chiesto allo showrunner Steve Holland riguardo la decisione di prendere una deviazione decisamente superficiale con l’alter ego di Mayim Bialik, che ha sempre basato la sua autostima più sul suo cervello che sulla sua apparenza. “Ci permette di spingere un po’ il personaggio di Amy”, spiega Holland. “Ci ha permesso di farla uscire dalla sua comfort zone. E sembrava anche una cosa reale. Penso che tutti abbiano un po’ di vanità in loro. E penso solo che la rende più reale e più umana ammettere che a volte è difficile per lei vedere le proprie foto. “Potrebbe essere controverso”, aggiunge il PE. “Non so come reagiranno i fan. Ma, per me, è stato molto reale e umano per lei avere questa reazione. Penso che sia inaspettato, ed è stato onesto… averla come un personaggio monolitico che è tipo “non mi importa di questo, sono solo così” semplicemente non si sentiva fedele a noi. “

Fonte: TVLine

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Ringraziamo: Serie Tv News | Because i love films and Tv series | Film & Serie TV | La dura vita di una fangirl | I love telefilm & film ∞ | Telefilm obsession: the planet of happiness | Serie tv Concept | Serie TV: la mia droga |

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...