Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 3×09 “No Exit”

Salve a tutti! Dopo la pausa natalizia, eccoci tornati all’appuntamento con Riverdale! Dopo la confusione delle ultime puntate, devo ammettere che “No Exit” ha il pregio di possedere un ritmo più lento e lineare, sebbene la puntata non sia scevra da difetti . Ma andiamo con ordine.

Nell’episodio precedente, Hiram Lodge aveva fatto mettere in quarantena la città, in seguito agli episodi di convulsione verificatisi: questo provoca l’aumento di criminalità a Riverdale, a cui partecipano niente meno che le nostre Choni. Le ragazze infatti, travestite da “gattine” ( il loro look sembra un chiaro omaggio a Catwoman), derubano gli abitanti ricchi della città, compreso il perfido Hiram Lodge. Intanto, quest’ultimo ostacola gli affari della figlia Veronica, arrivando a far aggredire Reggie dai suoi scagnozzi, componenti della banda dei Gargoyle. Veronica, che vede nella “Bonne Nuit” una sorta di riscatto personale, decide di rivolgersi ai Serpents per ottenere protezione. La gang del Southside accetta, mettendo da parte così il suo astio verso la giovane Lodge. Come anticipato, quest’ultima si avvicina sempre di più a Reggie e i due, a fine puntata, si scambiano un tenero bacio. Era prevedibile: Archie è stato troppo assente con lei, e Veronica ha bisogno di un punto di riferimento e una persona con cui confidarsi.

Veniamo a Betty. Nell’ottava puntata la ragazza, dimostrando un coraggio e un’intraprendenza davvero fuori dal comune, era evasa dall’ospedale insieme ai giovani pazienti, dopo aver scoperto che le suore somministravano loro droga per conto di Hiram Lodge. Da brava persona qual è, Betty decide di ospitarli tutti in casa sua, con il disappunto di sua madre Alice. A proposito di quest’ultima: qualcuno la faccia rinsavire! Betty, FP, chiunque sia in ascolto… fate tornare la Alice intelligente e forte della seconda stagione! Spero davvero che gli autori non rovinino del tutto questo personaggio. Come se l’aver trasformato la propria casa in un albergo ( o meglio in un manicomio, considerato lo stato mentale di quei poveretti) non fosse abbastanza, Betty collabora anche con l’avvocatessa Sierra McCoy per convincere le Sorelle del manicomio a testimoniare contro Hiram Lodge. In tutto ciò, sembra che la sua tragica esperienza nell’ospedale sia passata del tutto inosservata: solo Jughead ricorda l’evento con una sola misera frase. Né Veronica né mamma Alice accennano a nulla: ora, capisco che gli sceneggiatori, vogliano farci arrivare al sodo, ma un minimo di considerazione per Betty sarebbe gradito, considerato come la ragazza sia l’unica che si dia davvero da fare per cambiare le cose a Riverdale. Sì, perché mentre Veronica pensa egoisticamente alla sua attività, Jughead cerca di tenere uniti i Serpents e Archie scappa, solamente Betty sembra possedere i cosiddetti attributi per sfidare Hiram Lodge e la sua intricata organizzazione. Insomma, riassumo tutto in cinque parole: date una gioia a Betty!

Accennavo ai conflitti tra Jughead e i Serpents. Per contrastare la criminalità a Riverdale, Jughead ordina difatti a tutti i Serpents di non spacciare più o, più in generale, di non farsi coinvolgere in nessuna attività criminale: come anticipato, le Choni si improvvisano piccole Robin Hood e vengono per questo cacciate da Jug. Sono curiosa di sapere quali conseguenze avrà questa decisione. Come ricordato da lei stessa, Toni è una Serpent di sangue e non prende affatto bene l’esclusione da un gruppo che lei ha sempre considerato come una vera e propria famiglia.

Infine, Archie “Red Paladin” Andrews. Nella scorsa puntata, lo avevamo lasciato mentre salutava suo padre e si addentrava nei boschi del Canada, accompagnato dal fedele amico a quattro zampe, Vegas. Dopo qualche giorno di isolamento, manco fossimo nella versione trash di Revenant con Di Caprio, Archie viene attaccato da un orso e rimane gravemente ferito. In preda alle allucinazioni causate dal dolore, il nostro “Rosso” scava a fondo in se stesso, scoprendo che, negli avvenimenti degli ultimi anni, il Blackhood e Hiram Lodge sono sì stati i suoi avversari principali, ma che il vero nemico di Archie Andrews è proprio Archie Andrews! Noi spettatori, un po’ cattivelli, diremmo: ma và, il ragazzo si è dimostrato sempre così intelligente e maturo nelle sue decisioni! Scherzi a parte, Archie ha finalmente compreso i suoi errori (forse con eccessiva severità verso se stesso) , pentendosi ora del tutto di essersi messo contro i suoi amici e suo padre, preferendo pendere dalle labbra del perfido Hiram Lodge. Questa sorta di delirio mentale mi è piaciuto! Colpo di scena finale: quando arrivano i soccorsi (che Archie aveva contattato tramite radio), il ragazzo è immobile e con gli occhi sbarrati. Morto? La vedo dura… è più probabile si trovi in uno stato di catalessi, ma devo dire che l’immagine mi ha alquanto spiazzata.

IL TOP

  • Le Choni più unite e toste che mai!
  • Il bacio tra Reggie e Veronica (sotto le note di Maybe This Time, cantata dalla stessa Camilla Mendes).
  • Episodio lineare, che ha dato giusto spazio ai vari personaggi.

IL FLOP

  • Hiram Lodge: questo personaggio ha stancato. Ed è molto brutto da dire, essendo il villain principale della storia. Lodge funzionava nella seconda stagione, ora serve una svolta: ad esempio, non si è ancora capito se sia lui stesso il re Gargoyle, o se ne sia schiavo. Tempo fa avevo addirittura ipotizzato potesse trattarsi della moglie Hermione, ma ora non so più che pensare.
  • Il modo in cui viene trattata Betty dagli altri personaggi.
  • Alice: o meglio, “come rovinare un ottimo personaggio”. Capisco che la donna abbia affidato se stessa e le proprie speranze alla fattoria in seguito all’arresto di suo marito Hal alias Black Hood, ma è arrivata l’ora che ritorni in sé.

Nel complesso è stata una discreta puntata, con un buon finale che apre molte questioni. As always, vi allego il trailer del prossimo episodio, in cui si preannunciano colpi di scena…

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

 Lili Reinhart Italia ღ | Riverdale – Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serie Tv News | Film & Serie TV | I love telefilm & film ∞ | Crazy Stupid Series

Ed infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...