Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 3×01 “Labor Day”

Dopo un anno, è cominciata la terza stagione di Riverdale! Si tratta di una serie che all’inizio mi aveva intrigato, perché parzialmente (molto parzialmente) ispirata a Twin Peaks. Devo dire che la prima stagione mi era piaciuta: leggera, ma avvincente. Per quanto riguarda la seconda, la divido in due parti: carina fino allo episodio 9 (tutta la storia del BlackHood non era male) e trash assoluto il resto, si salvano giusti gli ultimi due o tre episodi. Sia chiaro, il trash in questa serie domina sovrano sempre, però la seconda parte della stagione precedente mancava a mio parere proprio di filo logico. Ad ogni modo, ogni tanto tutti, nel mezzo di impegni lavorativi e/o universitari, abbiamo bisogno di distrarci con una serie poco impegnativa, quindi ho deciso di guardare la terza stagione.   Di conseguenza, anche il tono di queste recensioni sarà un po’ meno formale del mio solito!

Ci troviamo a tre mesi dopo la fine della scorsa stagione, dove, ricordiamo, Archie Andrews era stato arrestato con l’accusa di aver assassinato un uomo, in realtà ucciso da un sottoposto di Hiram Lodge. Il perfido padre di Veronica  (una sorta di Tony Soprano dei poveri) aveva infatti incastrato il ragazzo. Siamo quindi alla fine dell’estate e il terzetto Jughead-Betty-Veronica cerca di aiutare Archie nel processo a suo carico.

Le cose non sembrano mettersi bene per Archie, che si sente comunque colpevole. Non dimentichiamoci infatti il livello di stupidità abissale che aveva raggiunto il ragazzo nella scorsa stagione. Era diventato il tuttofare di un mafioso, trascurando i suoi amici e suo padre. A me Archie come personaggio non ha mai convinto: pur essendo il protagonista, non ha carisma, e a volte sembra davvero faccia di proposito la scelta peggiore e meno sensata. Però apprezzo il fatto che ammetta e si penta dei propri errori. Poi c’è Veronica, che qui mi ha fatto una gran tenerezza. La scorsa stagione l’avevo mal sopportata per la troppa accondiscendenza nei confronti del padre (quell’insopportabile “daddy” mi suona ancora in testa), ma ora si trova in una situazione spiacevolissima : costretta a convivere con un padre che odia e che ha rovinato la vita alla persona che ama. Insomma, mentre tutti attendono l’esito del processo, Archie decide di passare la sua probabile ultima giornata di libertà in compagnia dei suoi amici, tra cui ovviamente Betty e Jughead. La prima è ancora sconvolta dagli eventi che hanno coinvolto la sua famiglia, sebbene non riesca ad ammetterlo pienamente, ma soprattutto deve sorbirsi due insopportabili Alice e Polly. Alla fine della seconda stagione, infatti, in una scena un po’ creepy, Polly aveva convinto la madre ad incontrare una sorta di guru della fattoria in cui lei aveva vissuto per un po’. Sembra proprio che le due siano entrate in una setta e ciò ci inquieta non poco, soprattutto se si pensa al finale della puntata, di cui parlerò tra poche righe. Prima, però , un colpo di scena che non mi aspettavo: dato che la giuria non riesce a pronunciarsi su Archie, l’accusa chiede una pena minore per Archie e lui… accetta! Si dichiara colpevole. And the winner is… Archie Andrews! Questo personaggio non si smentisce mai: incurante dei consigli della madre (suo avvocato difensore) prende quest’insensata decisione (seppur egli sia convinto di farlo per i suoi amici) e viene portato in riformatorio. Devo dire che non me lo aspettavo. La puntata si conclude con due ulteriori colpi di scena, molto inquietanti, di cui darò un piccolo assaggio con qualche foto.

1- 

2-

    

What? Riti satanici e Betty ha le convulsioni? Cosa sta succedendo?

L’ipotesi che lo show possa avere una deriva soprannaturale è confermata dal fatto che probabilmente Riverdale si incrocerà con Le terrificanti avventure di Sabrina, serie tv fantasy in uscita. E’ troppo presto per dare giudizi in merito: questa scelta potrà rivelarsi una trashata pazzesca o un’idea originale.

Momenti TOP:

  1. Kevin e Moose in piscina… troppo belli!
  2. Cheryl racconta a Tony il suo tentativo di suicidio… oh finalmente! Era vergognoso come avessero trascurato una cosa così importante nella stagione prima.
  3. L’entrata di Cheryl da Pop’s (meravigliosamente trash).

Momenti FLOP:

  1. FP che fa il tatuaggio dei Serpents a Archie… no, non mi convince. Capisco possa essere un “salvavita” in prigione, ma lo trovo un po’ out of character.
  2. Cheryl e il suo arco. Ci sono persone a cui piace, a me proprio per niente. Lo trovo troppo assurdo persino per Riverdale.

Richieste per i prossimi episodi:

  • Più Jughead, possibilmente con lo stile meno badass e più nerd della prima stagione
  • Più Cheryl, forse il personaggio migliore
  • Scene per la coppia FP e Alice
  • Una scelta intelligente di Archie!

In conclusione, è stata una premiere molto buona, ma non mi sento di aggiungere altro. Gli ultimi minuti lasciano spazio a moltissime domande, che spero verranno degnamente risolte nel corso della stagione. Ecco infine il trailer del prossimo episodio, che uscirà mercoledì!

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

 Lili Reinhart Italia ღ | Riverdale – Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serie Tv News | Film & Serie TV | I love telefilm & film ∞ | Crazy Stupid Series

Ed infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...