Film

Recensione | Il Club del Libro e della Torta di Bucce di Patate di Guernsey

Guardando questo magnifico film ciò che rimane impresso è un sentimento di nostalgia e serenità, medesime emozioni che restano dopo la lettura dell’omonimo libro da cui questa pellicola indimenticabile è tratta (Il Club del Libro e della Torta di Bucce di Patate di Guernsey, M.A Shaffer, edito da Astoria).

Per gli amanti dei Period Drama è un vero gioiellino, ci troviamo difatti a incontrare una mini réunion del cast dell’amato Dowton Abbey, tra i personaggi principali infatti segnaliamo la magnifica Penelope Wilton, (l’amata mamma di Mattew Crawley), Mattew Goode (il secondo marito di Mary), Jessica Brown Findlay (la dolce Sybil) e infine la nostra protagonista Lily James (cugina Rose).

Merita un plauso questa bravissima attrice, ormai consacrata nel panorama cinematografico da ruoli importanti e ben riusciti, vedasi la sua Cenerentola (Live Action Disney 2015) oppure l’indimenticata Nataša Rostova nell’adattamento della BBC di Guerra e Pace, in ultimo e non di meno per la sua fresca e intensa interpretazione nella versione teatrale firmata Kennet Branagh di Romeo and Juliet (apparsa al cinema in una rara occasione per la bontà della Nexo Digital) in cui dà voce a Giulietta insieme ad un favoloso Richard Madden nel ruolo di Romeo.

Insomma questa dolcissima attrice non sbaglia un colpo e questa pellicola lo dimostra ampiamente, è lei la protagonista assoluta, Juliet Ashton una scrittrice inglese che ha vissuto la Seconda Guerra Mondiale e ha scritto di lei, ora nel dopoguerra cerca l’ispirazione per un nuovo romanzo, messa sotto pressione dal suo migliore amico ed editore Sidney (Mattew Gooden) persa tra i suoi impegni per promuovere il suo vecchio libro e tra le serate di gala con il suo bellissimo e ricchissimo fidanzato Mark (Glen Powell), sembra non avere ispirazione, sembra avere tutto, ma un senso di mancanza la pervade.

Finché una sera, rientrata nella sua pensione trova una lettera ad aspettarla, una di quelle cose che nel momento in cui puoi stringerla tra le mani non sai ancora che ti cambierà per sempre la vita.
Questa lettera sarà infatti l’occasione per Juliet di conoscere un mondo a lei sconosciuto, quella del Club del libro e della torta di bucce di patata dell’isola di Guernsey, un gruppo di persone che ha vissuto l’occupazione tedesca e che per sopperire al dolore provocato da quest’evento, per sbaglio o per fortuna, ha creato un gruppo di lettura per sopravvivere a quegli orrori, alla sofferenza e alla solitudine.

Questa lettera è da parte di un certo Dawsey Adams, dice di aver trovato il suo nome ed indirizzo sul frontespizio di un libro che le apparteneva, una raccolta di racconti di Charles Lamb. I due cominciano così una fitta corrispondenza e Juliet viene a conoscenza dell’esistenza e di parte della storia di questo curioso club del libro così, decisa a voler scrivere un articolo per il Times riguardante la guerra, parte per l’isola al fine di ricercare maggiori informazioni su questo gruppo di lettura.

Ma non immagina che lì troverà ad aspettarla un gruppo di persone che l’ammalierà, un gruppo di amici, una storia colma di dolore e proprio per questo intrisa di tanto amore, amore che travolgerà Juliet e che la spingerà a restare, forse un po’ troppo a lungo, sull’Isola per scoprire la verità riguardo alla scomparsa di Elizabeth (Jessica Brown Findlay) una delle fondatrici del club, scomparsa misteriosamente lasciando come traccia solo la piccola Kit, una bambina di soli quattro anni che chiama papà il signor Adams.

Merita una parentesi il coprotagonista di questo film, che accanto alla James brilla di luce propria, non solo per il suo acclamato fascino, ma anche per la delicatezza e la tenerezza del suo personaggio, Dawsey è infatti interpretato da Michiel Huisman ( il bello del film Adeline- L’eterna giovinezza con Blake Lively e Daario Naharis nella quarta stagione di Game of Thrones).

Inutile specificare che questo bellissimo allevatore di maiali, con la passione per la lettura dal temperamento timido e l’indole taciturna, darà un bel da fare alla povera Juliet che vedrà il fantomatico Mark scomparire piano piano al cospetto di questo ragazzo che, come si legge nel libro, ha uno dei sorrisi più dolci che abbia mai visto, e devo dire che nel film questo particolare è reso veramente in modo magistrale.

Tra incontri serali per parlare di letture, cene a base di torta di patate, bicchieri di Gin preparato dalle mani della stramba Isola ( Katerine Parkinson), in perenne ricerca del suo Heathcliff o di un Mr. Rochester, fa lo stesso, che diventerà poi la più cara amica di Juliet, tra misteri da svelare e lunghi e infiniti sospiri intercorsi tra Dawsey e Juliet, in film scorrerà, passeranno i minuti e la fine arriverà troppo in fretta, rendendovi consapevoli di aver visto un piccolo capolavoro, colmo di romanticismo, di speranza, di storia, un inno alla lettura, all’amore, al potere che i libri contengono in sé come uno scrigno prezioso.

Un film da vedere assolutamente, da meditare, che fa commuovere e fa credere che nessuno è mai troppo fragile per inseguire un sogno e per poterlo, infine, realizzare.

Voto: 10

 

 

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate. Ed Infine un grande grazie alla nostra Amigdala per la grafica

Ringraziamo: Citazioni film e libri | I Love Film and Telefilm | I love telefilm & film ∞Because i love films and Tv series

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Il Club del Libro e della Torta di Bucce di Patate di Guernsey

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...