Sapevatelo/Telefilm

Sapevatelo | Good Girls è la nuova serie sui sobborghi americani, ma non solo…

Ciao a tutti voi lettori pelati ed eccoci qui a parlare di una nuova serie andata in onda negli States lo scorso inverno ed approdata da noi da quasi un mese grazie a mamma Netflix. Mi riferisco a Good Girls, serie creata e prodotta da Jenna Bans, la quale ha lavorato a serie famosissime come Grey’s Anatomy, Scandal e Desperate Housewives, ed è proprio a quest’ultima che la sua nuova creazione più si avvicina.

La trama ruota infatti intorno a tre donne, le quali vivono in uno dei tipici sobborghi americani, ognuna delle quali conduce uno stile di vita diverso dalle altre, ma ad accomunarle, oltre la loro amicizia, c’è un problema: i soldi. Tutte e tre infatti si trovano a dover affrontare gravi ristrettezze economiche, e per ovviare a ciò decidono di infrangere la legge e rapinare il supermercato dove una di loro lavora. Il piano è ben studiato e tutto sembra filare liscio come l’olio, se non fosse che il manager del negozio abbia riconosciuto la sua dipendente e che in realtà il supermercato non è altro che una facciata per il riciclaggio di soldi, gestito da una gang. Le tre donne si ritrovano quindi non solo ad avere a che fare con il pericoloso manager ma anche con una dei criminali navigati. Non proprio quello a cui avevano pensato all’inizio…

Le tre protagoniste sono Beth, interpretata da Christina Hendricks (celebre per il suo ruolo in Mad Men), la quale è casalinga e madre di quattro figli con un marito fedifrago e dall’intelligenza abbastanza scarsa (interpretato da Matthew Lilard); poi c’è Annie, la sorella minore di Beth, che vive come madre single in un piccolo appartamento insieme alla figlia genderqueer; ed infine c’è Ruby, interpretata dalla comica Retta (io la adoravo in Parks&Rec), che lavora come cameriera in un diner e che cerca di trovare i soldi per pagare le cure alla figlia che soffre di una malattia ai reni.

Le storie di queste tre donne sono forti e ciascuna di loro viene approfondita benissimo, senza lasciare nulla al caso. Ci viene mostrato anche come la disperazione non sia dovuta solo al fatto di non avere i soldi, ma al problema che senza di essi non si può letteralmente vivere in una società come quella dei nostri giorni, e soprattutto come quella americana, dove una povera bambina come la figlia di Ruby non può essere curata a meno che non paghi fior fior di quattrini. Proviamo empatia per loro, ci riconosciamo in loro e capiamo il perché siano arrivate a commettere un gesto che è folle, ma che molte persone commetterebbero.

Ma la storia ci fa vedere anche come la rapina non aiuterà però a risolvere i loro problemi ma li amplificherà soltanto, perché i soldi portano ne porteranno altri con loro, sempre più grandi, che sembrano diventare insormontabili, se non fosse per il rapporto di forza e amicizia che lega le tre. La loro amicizia è messa sempre al centro delle vicende e viene mostrata come unica ancora di salvezza che può veramente aiutare le tre ad uscire dai loro tunnel. La serie ha sicuramente diversi momenti comici, ma a differenza di Desperate Housewives, è prima di tutto un drama, per questo le scene forti e commoventi sicuramente non mancano.

Per concludere, è un telefilm che vi consiglio di recuperare assolutamente e se lo avete già visto fatemi sapere che cosa ne pensate! Certo, se non amate i drama e le situazioni un po’ paradossali statene alla larga, ma se invece vi piacciono quei telefilm irriverenti e dalla satira tagliente, Good Girls fa sicuramente per voi.

Prima di salutarvi vi invito a mettere mi piace alla nostra pagina Facebook  Parole Pelate e a seguirci anche su Instagram, e poi a passare a dare un’occhiata anche alle nostre affiliate. Alla prossima!

 

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...