Telefilm

Recensione | The Originals 5×08 “The Kidness of Strangers”

Cari i miei Originali, siamo sempre più vicini a mettere la parola fine alle vicende dei Mikaelson e le cose non potevano essere più complicate. La porta rossa di Elijah è stata riaperta, Hope ha acquisito più potere di quanto sia in grado di gestire e Klaus… si comporta da Klaus.

Grazie ad una puntata molto intensa e ad una magnifica interpretazione di Daniel Gilles abbiamo visto come i ricordi siano tornati e hanno letteralmente polverizzato la psiche di Elijah, tutto si è svolto come previsto e la consapevolezza di essere stato uno degli artefici principali della morte di Hayley lo ha portato ad allontanarsi da Antoniette.

Dato che, a differenza loro, io non sono così spietata, mi è dispiaciuto molto lei: per tutta la puntata l’abbiamo vista lottare fra la sua voglia di vivere e la consapevolezza che il prezzo della sua vita sarebbe stata la perdita del fidanzato. Perché sì, come diceva una celebre canzone “le donne lo sanno” e Antoniette sapeva che per Elijah non sarebbe stata mai abbastanza, sapeva che un amore nato quando lui non era veramente consapevole di chi fosse, non sarebbe riuscito a sconfiggere il passato.

Non esiste una formula magica per cancellare l’amore, quella trovata dal nostro Originale era solo un palliativo, non credo che non fosse realmente innamorato di Antoniette ma, come Julie Plec ci ha raccontato sin dalla prima puntata di TVD, i sentimenti e le emozioni dei vampiri sono tutte moltiplicate e, in questa prospettiva, l’amore che Elijah provava per Hayley non poteva essere sopraffatto da nessuno. Quello che mi chiedo e se questo porterà Antoniette ad uscire di scena o se invece la renderà un nemico. Sarebbe troppo facile se l’intera vicenda dei vampiri estremisti si concludesse con la morte della loro leader Greta. Forse ora, Antoniette, sarà pronta a prendere il posto che con Elijah affianco aveva rifiutato.

Un’altra persona che invece sembra aver trovato il posto che le spetta è Hope, alla fine ha deciso di affrontare il vuoto, smettere di scappare e diventare probabilmente la strega più potente del mondo. Ma chi può realmente criticarla? Chi può criticare un adolescente che ha appena perso la madre per tentare di tenersi vicino quel poco di famiglia che le resta? Capisco anche Freya per averla voluta aiutare… in fondo, come ci ha reso ben chiaro Elijah, dal proprio destino non si scappa.

Quello che non ho capito è come abbia fatto a prendere e trasportare in una manciata di ore i corpi di Kol e Rebekah o come mai Freya secoli prima passeggiasse con Kol per la tenuta Mikaelson se sino alla seconda stagione non si erano mai incontrati .

A proposito di Kol: quanto mi era mancato e quanto mi era mancata la leggerezza che lo accompagna sempre. Fra una Rebekah disperata, un Elijah moralista e un Klaus sociopatico, Kol rappresenta i pochi e rari momenti di allegria. Bello, insolente e con una passione per il nudismo; tutte noi vorremo essere Davina.

Dopo sette anni di matrimonio i due sembrano essere ancora nella loro fase luna di miele… può esistere qualcosa di più bello? Io dico di sì, riportare Davina per le ultime puntate per esempio e farla riunire con Marcel che povero sembra chenon gliene vada bene una: prima la figlioccia che non chiama e poi Rebekah che per l’ennesima volta gli spezza il cuore. Mi chiedo se si stancherà mai di scriversi sulla fronte: Calpestami, come se fosse uno zerbino di pessima qualità.

 Che poi permettetemi di dirlo: Rebekah, che Palle!!!!! Puntate su puntate a ripetere sempre la stessa cosa. Sei un vampiro e non potrai mai avere la famiglia che sogni ma non è che allontanando tutti il tuo futuro diventerà meno misero. Perché la felicità è possibile solo se lo si vuole realmente – Kol e Davina ne sono la prova perfetta – ma Rebekah è troppo concentrata su se stessa per voler amare veramente. A questo punto che parta per Mystic Falls e beva la cura da Damon o costringa Bonnie a crearne una nuova sono disposta a tutto pur di smetterla di ascoltare la sua lagna, persino Bella Swan – una che di lamentele ne capisce – si stancherebbe di lei.

Lamentele a parte, dopo tanto tempo abbiamo potuto vedere i fratelli interagire di nuovo fra loro, mettersi ancora una volta a nudo uno di fronte a l’altro: Kol e Elijah e quel perdono che forse non è mai arrivato, l’amore fra Rebekah e Klaus, il profondo legame che nonostante le millenarie incomprensioni li lega tutti e che era così evidente nel dolore che provano nell’osservare Eljiah riprendersi i propri ricordi.

Probabilmente la scena più straziante insieme a l’addio che Klaus fa a Hayley. Altro che Cami e Caroline è stato lei il vero amore della sua vita. Era lei che lo ha spinto a voler essere migliore, che fin dal primo momento, nonostante le pessime credenziali, ha sempre e comunque voluto credere in lui. In quell’ultima lettera c’è tutto quello che lei ha rappresentato per Klaus: la pace, la fiducia, l’amore, la famiglia nel senso più profondo del termine. Hayley era il collante di tutto per tutti ed è dal suo addio che tutto deve riassestarsi e trovare un nuovo centro, se mai sarà possibile.

Nell’attesa di scoprirlo insieme vi lascio con i nostri affiliati e non dimenticate il like alla nostra pagina:  Parole Pelate.

Grazie a: Vampires & Originals | …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ … | Phoebe Tonkin Lovers; |  Joseph Morgan Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | I love telefilm & film ∞

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...