Rubriche/Telefilm/The Top

The Top | I #maiunagioia dei supercattivi Marvel e DC

Buongiorno e benvenuti (o bentornati a seconda che veniate da questo articolo o meno) al The Top dalle tinte drammatiche, dedicato questa volta alle nemesi dei nostri amati supereroi Marvel e DC. Ammetto, prima di cominciare, di essere meno ferrate sulle tragedie dei cattivi perché, ammettiamolo, nella maggior parte dei casi a questi personaggi non viene mai data una motivazione seria se non il “lo fanno perché sono cattivi”. Quindi è arrivato il momento di rendergli giustizia e portare alla luce i loro traumi che li hanno resi meritevoli di questo titolo.

Seguendo la geometrie dell’articolo precedente, partiamo dai villain creati dalla Casa delle Idee e, anche in questo caso, da Deadpool 2 (fonte ispiratrice di questa mini rubrica). E quindi vi presento Cable. Impersonato dalla potente stazza di Josh Brolin, Cable cerca vendetta dopo che nel futuro la sua famiglia è stata sterminata da un mutante. Tanto di cappello per i viaggi nel tempo e, anzi, grazie, perché così hai sistemato un po’ le linee temporali. Allo stesso tempo però non puoi sbarcare sulla Terra dal futuro e iniziare a sparare a destra e a sinistra, senza prima spiegare. Perché non fanno mai un cappello di introduzione come si faceva una volta, bastava dire: “Salve, sono Cable, vengo dal futuro e quel mutante sta per uccidere la mia famiglia, possiamo fermarlo? Grazie” senza uccidere persone random. Tenete bene a mente questo passaggio perché verrà omesso da qui a tutti i villain che tratteremo.

Restando in tema Josh Brolin, parliamo del SUPERcattivo che ha fatto tremare la pellaccia persino a Hulk, che è stato soggetto di molti meme a causa della sua pelle viola e che ha distrutto mezzo MCU con un solo snap of fingers, signori e signore: Thanos. Il titano pazzo, il terrore della galassia, colui che ha fatto abbassare la cresta persino alle fibre in carbonio di Tony Stark. Ci sarebbero un altro miliardo di aggettivi per descriverlo, quasi al pari della Khaleesi, ma non perdiamoci in nomignoli. Thanos non agisce, come spiegato in Avengers: Infinity War, per liberare il mondo e permettere di avere più risorse, o per meglio dire, solo in parte. Il suo fine ultimo è però quello di conquistare Lady Morte, che più volte l’ha respinto. Lady Morte è una delle creature Marvel più potenti e raramente entra in contatto con gli eroi, anche perché questa ipotetica saga finirebbe ancora prima di iniziare in quanto lei è la morte. Thanos però è attratto da lei e cerca in ogni modo di attirare la sua attenzione distruggendo interi mondi e sacrificando vite umane. Alla fine riusciranno a diventare una ‘coppia’. Oltre questo amore folle però le azioni del Titano viola non hanno traumi alla base: personalmente mi sembra uno dei cattivi meglio riusciti della casa e, tramite le sue spiegazioni, vedo chiaramente la necessità di un mondo migliore, un po’ come Light in Death Note, e questo stranamente mi fa essere più dalla sua parte e pensare che non sia poi una così brutta idea.

Bene, ora che ho attirato le vostre ire perché ho rivelato la mia posizione nei confronti di Thanos, posso passare alla DC. Sinceramente mi è più facile trovare degli esempi in questo mondo, perché il fattore ‘trauma’ è sempre stato molto costante e essenziale. La Marvel invece è molto più per la vendetta personale vedi Teschio Rosso, Armin Zola, L’Hydra stessa e altri.

La DC invece il trauma l’ha nel sangue, a partire proprio dagli antagonisti di Batman, non ce n’è uno che sia sano di mente. Andiamo dunque a pescare nel manicomio degli antagonisti di Bruce Wayne, che, ricordiamolo, non hanno superpoteri se non la pazzia:

  • Pinguino: l’infanzia è travagliata e perseguitata dalla costante salute cagionevole e dagli scherni dei compagni di scuola. La vita adulta è quindi segnata irreversibilmente da questi dolori che porteranno alla creazione del criminale Pinguino, assetato di vendetta per chiunque dica qualcosa contro di lui.
  • Spaventapasseri: professore di psicologia cacciato dalla facoltà poiché sperimentava sugli alunni il proprio gas allucinogeno che sfruttava le fobie. Usa questo gas e la paura contro Bruce Wayne proprietario dell’università e successivamente contro l’alter ego Batman. Non ha avuto traumi, ma è quello che mi ha sempre fatto più paura di tutti.
  • Due Facce: avvocato di carriera e socio di Batman, viene sfigurato per metà volto dal mafioso Marni durante il processo che lo avrebbe condannato, Da allora diventa schizofrenico, paranoico e pazzo e (ovviamente) nemico mortale di Batman, secondo solo al Re di Gotham City, estremamente pericoloso è anche una delle personalità più interessanti presenti in Arkham Asylum.

Altri sarebbero i ‘folli’ antagonisti dell’Uomo Pipistrello, ma prima di concludere non si può non citare (naturalmente) il Re di Gotham City, la carta più ambita e imprevedibile presente in ogni mazzo: il Joker. Nessuno sa il suo nome ma tutti riconosco il suo sorriso inquietante e quella bocca rosso sangue. Ammettiamolo a nessuno piacciono i clown e tanto meno i clown pazzi, ladri e assassini. Le sue origini però sono un po’ confuse: si dice che durante un colpo, a cui aveva preso parte per incrementare i guadagni per mantenere sua moglie incinta, e dopo la morte della donna per un incidente, il Joker cada in una vasca contenente materiale radioattivo, spinto da Batman, e che ne esca completamente mutato nel suo aspetto. I capelli sono diventati verdi, il viso è deformato in un ghigno inquietante: la visione del suo volto causa il cedimento totale della sua psiche e la folle ricerca di vendetta verso Batman. La vasca è la stessa citata in Suicide Squad quando Harley Queen cambia il colore dei capelli in rosso e blu e diventa pazza a sua volta per stare con il suo ‘budino’.

Continuando nell’universo oscuro dell DC arriviamo al mio antagonista preferito di Flash e al primo vero antagonista che ho conosciuto del mondo DC. Per quanto riguarda Flash sto parlando di Zoom, velocista intrappolato nel tempo, dopo un incidente che lo aveva reso paralizzato dalla vita in giù, e alla costante ricerca di Flash per rubargli la velocità, disposto a tutto pur di uscire da questo loop temporale, persino di sacrificare se stesso.

Per quanto riguarda invece il primo antagonista che ho conosciuto, parlo di Deathstroke in Teen Titans. Mi piaceva tantissimo l’idea di avere il protagonista, il giovane Robin, alle prese con un serial killer professionista che voleva trasformarlo in un suo discepolo. La sua storia comunque è regolare e l’ho scoperta in Arrow: Deathstroke è un militare molto aggressivo e professionale considerato una ‘macchina da guerra’; proprio per questa sua caratteristica infatti riceverà molti contratti come killer indipendente.

In ultimo, non perché abbia chissà quale trauma alle spalle, ma solo perché ha avuto il merito di spaccare la schiena a Superman: Doomsday (grande!)

Ho terminato la parabola di traumi dei super cattivi trovando comunque meno esempi e capendo che sono specialmente gli eroi a soffrire. Quindi se mai un eroe vi chiedesse di iniziare una relazione con lui, dite di no, e scegliete un cattivo, avrete vita più lunga!  e nella maggior parte dei casi anche molti soldi 😉 Come sempre, se mi sono dimenticata qualche villain con morti tragiche alle spalle, fatevi sotto nei commenti. Non dimenticatevi di lasciare un like alla nostra Pagina e di passare dalle affiliate 😉 Alla prossima!

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞ | Citazioni film e libri | I Love Film and Telefilm | I love telefilm & film ∞

Annunci

2 thoughts on “The Top | I #maiunagioia dei supercattivi Marvel e DC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...