13 Reasons Why/Telefilm

Recensione | 13 Reasons Why 2×08 “The Little Girl”

Questo episodio è stato molto forte emotivamente. Le scene che più mi hanno colpita sono quelle che hanno visto protagoniste Jessica e Olivia, ed è curioso vedere come due donne così diverse abbiano così tanto in comune.
Trovo tuttavia inutile la diatriba sulle colpe avviata da Olivia e suo marito Andy. Mi trovo a ripetere che non è questo il momento di darsi colpe: Hannah sapeva che il padre tradiva la madre, e ha dimostrato di essere una ragazza sensibile – regala dei fiori alla madre, un gesto molto dolce – quindi sì, forse scoprire questo non ha aiutato a renderla la ragazza più felice del mondo, ma era pronta a farsi forza per Olivia. Non l’ho vista spezzarsi quando ha visto il padre baciare un’altra, anzi, l’ho vista ergersi come una leonessa pronta a tutto per difendere la madre, e forse è proprio questo a lasciare Olivia con il cuore ancora più spezzato: la consapevolezza che lei, madre, avrebbe dovuto proteggere sua figlia, ma in quel momento i ruoli si erano invertiti. Non ci vedo nulla di male in questo: Hannah stava crescendo, non era più una bambina, è bello sapere che sarebbe stata pronta a dare una spalla sulla quale piangere alla madre, se fosse stato necessario.
Olivia e Jessica dicono che Hannah si teneva tutto dentro, mentre Jessica si lamenta perché non riesce a farlo. La risposta di Olivia è meravigliosa: non è vero che è forte chi non lascia uscire fuori il dolore che ha dentro, ma è forte chi lo esterna, soffre, ma poi riprende la sua vita a testa alta. Se Hannah fosse riuscita a esprimere concretamente quello che provava, non attraverso le cassette ma attraverso una vera richiesta di aiuto, forse la sua storia si sarebbe conclusa diversamente. Anzi, non si sarebbe conclusa affatto. Ed è stato bello vedere Olivia abbracciare Jessica, perché è come se attraverso lei sia riuscita in parte ad aiutare qualcuno, qualcuno che potrebbe fare la fine di Hannah ma grazie al suo sostegno invece potrebbe riprendersi e trovare il coraggio di affrontare quel demone che cova nel cuore.

Un altro che ha bisogno di tutto l’aiuto possibile è Clay. Mi chiedo sinceramente come abbia fatto finora a non perdere completamente la testa, tra Justin che si buca nel suo letto, sua madre che si schiera palesemente contro di lui e Skye che lo lascia.
La scena di addio tra i due è stata molto dolorosa. Speravo davvero che riuscissero a ricongiungersi prima o poi, invece le ragazze di Clay sembrano trovare sempre il modo di andare via da lui. Almeno questa lo fa con le sue gambe. Però sono felice, sembrava stare davvero molto meglio (spero di non assistere al suo funerale a fine stagione).
Comunque, forse mi sbaglio. Forse alla fine Clay sta perdendo la testa, o quanto meno una parte di se stesso. Cacciare via Hannah in quel modo non indica sicuramente un equilibrio stabile nella sua testa. Hannah rappresenta una parte di lui che non può essere cacciata via in quel modo, con due frasi dovute alla rabbia. Però su una cosa devo dargli ragione: Hannah è morta, è andata via perché vivere per lei non aveva più senso. Non provava nulla, vita o morte per lei non avevano alcuna differenza. Però la sua morte ha lasciato coloro che la amavano distrutti, loro sì che adesso stanno soffrendo. Quando ti uccidi soffre chi resta, e in un certo senso Hannah è stata egoista, e non è soltanto morta, ha lasciato quelle cassette che continuano a tormentare i suoi amici e la sua famiglia, e probabilmente lo faranno per sempre. Se non fosse per il messaggio che veicolano, direi che è quasi riuscita a fare più danno che bene.

E a proposito delle cassette, quando Marcus ha definito Bryce davanti a tutti uno stupratore, il mio cuore ha fatto un balzo. Fino a pochi minuti prima vedevamo dei bambini scattarsi delle foto davanti a lui come se fosse un eroe. A inizio episodio, si vantava con Justin di essere intoccabile, la sua sicurezza quasi usciva dallo schermo ed era impossibile da guardare senza rabbia e disgusto. Davvero, credo di non aver visto molti altri personaggi altrettanto viscidi.
Le parole di Marcus probabilmente lasciano il tempo che trovano, lui riuscirà a difendersi e tra il pubblico quasi nessuno ha battuto ciglio, ma non importa, è comunque una piccola vittoria.
La vittoria più grande arriverà quando Chloe lo manderà a quel paese, perché lo farà. Non me lo aspettavo, è stato un bel gesto di ribellione da parte sua quello di cancellare i messaggi su Jessica, ed è chiaro come lei creda veramente a quello che dicono le cassette. Anche la madre di Bryce sembra essere più assennata del marito, ma a lei do ancora il beneficio del dubbio. Sono proprio curiosa di vedere cosa succederà durante il processo quando sarà Bryce a testimoniare. O tutti gli volteranno le spalle, o mi si avvelenerà il sangue vedendolo farla franca.

Piccola menzione d’onore per Tyler e Cyrus che continuano il loro allenamento di tiro al bersaglio. Povero corvo che ci ha rimesso le penne… solo io l’ho preso come un cattivissimo presagio?

Ci risentiamo presto con la prossima recensione. Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate:

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...