Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 14×22 “Fight For Your Mind”

Probabilmente è una cosa solo mia, ma io oscillo continuamente tra la gioia perchè si sta avvicinando la fine di questa stagione e lo sconforto per quello che questo finale comporterà. Non ne posso quasi più di questa stagione, ed è una cosa che raramente mi è capitata con Grey’s, ma allo stesso non ho nessuna voglia di affrontarne la fine perchè non sono pronta. Non ne posso più della ripetitività delle dinamiche, delle storyline che probabilmente verrebbero affrontate meglio se le coordinasse Barbara D’Urso invece che Krista Vernoff, della superficialità e della velocità con cui ogni situazione si risolve, della staticità dei personaggi (tranne rarissime eccezioni) ed in generale non ne posso più di vedere un Grey’s Anatomy scritto così male. È ancora il solito show ma è come se gli mancasse l’anima. L’involucro esterno è rimasto lo stesso ma quello che c’è dentro è molto diverso e, alla lunga, questo non sta funzionando. Non sono contraria ai cambiamenti perchè per mandare avanti uno show per quattordici stagioni è necessario che ci siano, ma un conto è cambiare ed evolvere, un altro è stravolgere completamente la natura della serie. Ho giustificato le modifiche che questa stagione ha portato con sé fino a quando ho potuto, ho cercato di vederne i lati positivi, che sicuramente ci sono, e ho provato ad adattarmi, ma la triste verità è che qualcosa non sta funzionando. Non rivoglio lo show delle prime stagioni, non penso che la colpa sia di chi se n’è andato, non cedo che la serie faccia schifo o che vada chiusa perchè non ha più nulla da raccontare, ma credo fortemente che la direzione intrapresa sia sbagliata e che per la quindicesima stagione ci sia molto da lavorare. Grey’s ha ancora tantissimo da dare, ne sono convinta, e mi piange il cuore a vederlo così maltrattato e rovinato. Comunque, finita la lamentela iniziale, andiamo a vedere cosa è successo questa settimana, sempre oscillando tra “dai che manca poco alla fine” e “non voglio che arrivi il 17 Maggio”.

Cominciamo con l’unica cosa davvero bella di questa stagione, o forse quella che più mi ha colpito perchè non me l’aspettavo così: Alex e Jo. Io non lo so cosa sia successo quest’anno o se sia io ad aver preso una botta in testa, ma non li ho mai visti così belli. Hanno qualcosa in più, qualcosa che non riesco ad identificare ma che li rende davvero perfetti. Forse è per il totale cambiamento di Jo rispetto alla stagione precedente o forse è perchè il loro rapporto di coppia si è rafforzato più in questi ventidue episodi che in tutte le stagioni precedenti, fatto sta che per ora loro sono l’unica storyline che promuovo a pieni voti. Mi sono piaciuti molto in questo episodio, anche più delle altre volte, forse perchè abbiamo visto Alex protagonista come non succedeva da tempo Fino ad ora abbiamo quasi sempre visto Alex come spalla di Jo, Alex come persona che sostiene Jo attraverso le difficoltà e lui come punto stabile della coppia, questa volta invece è stato lui ad essere protagonista della storia e io non avrei potuto chiedere di meglio. La mancanza dello screen-time di Karev è una delle cose che meno tollero di questa stagione e l’episodio di questa settimana è stato una boccata d’ossigeno in questo senso. Ovviamente è una questione soggettiva, ma a me manca vedere Alex. Trovo che sia uno dei personaggi migliori della serie e quello con il percorso di maturazione più bello, insieme a Meredith, e vederlo in disparte è davvero un gran peccato. A maggior ragione ho apprezzato questo episodio perchè ci ha permesso di ammirare ancora una volta la sua crescita, mettendo a confronto l’Alex adolescente ancora arrabbiato con sua madre e l’Alea adulto che capisce e mette da parte il rancore per fare un passo di lei. Ho amato questo confronto e non nego che la scena in cui si arrabbia perchè sua madre sta meglio ora, ora che fondamentalmente non serviva più che lo facesse, mi abbia commosso molto. Il discorso di Alex può sembrare egoista e un po’ infantile ma io lo capisco. Alex ha avuto l’infanzia e l’adolescenza rovinate dalla malattia di sua madre e, per quanto ora sia un uomo adulto e realizzato, è normale che rimpianga quel periodo. Purtroppo certi treni passano una sola volta nella vita e un po’ resterà sempre il rimpianto di non averli potuti prendere. Alex è una persona realizzata, non c’è dubbio, ma l’infanzia che non ha vissuto, non gliela ridarà mai nessuno. È una persona circondata da amici e con una relazione stabile ma gli amici e le ragazze che non ha avuto da adolescente, non li avrà mai più. La sua rabbia e il suo sfogo, quindi, sono più che comprensibili. Non lo biasimo e anzi sono contenta che ce l’abbiano mostrato in quella condizione perchè questo permette di apprezzare ancora di più il suo riavvicinamento con la madre. Quello che si presenta in biblioteca, che parla a testa bassa e che cerca di entrare in punta di piedi nel mondo precario della madre, è l’Alex di adesso, quello che ce l’ha fatta, quello che si è riscattato ma questo Alex non ci potrebbe essere senza il ragazzino incazzato che abbiamo visto al campo da baseball. E in tutto questo c’è anche Jo che si dimostra ancora una volta la persona perfetta per Alex. Sa come prenderlo, come farlo parlare, lo capisce e lo aiuta ad attraversare le difficoltà, senza essere invadente e senza sostituirsi a lui nella risoluzione delle situazioni complicate che gli capitano. Non pensavo che l’avrei mai detto ma meno male che c’è Jo e, più in generale, per fortuna che ci sono i Jolex. Loro salvano questa stagione e sono gli unici ad aver fatto un percorso sensato che realmente sta andando da qualche parte.

 

Passiamo a Meredith, l’altra grande assente di questa stagione. Assente nel senso che la vediamo poco, giusto il tempo di impartire un paio di lezioni di stile, inventare una tecnica chirurgica innovativa, dare una svegliata a Jo e poi sparire nelle sue uscite di scene che hanno sempre un che di epico. Meredith in questa stagione è stata messa su un piedistallo, della serie “io so’ io e voi non siete…”, ma non è esattamente il posto che le si addice e questo la rende anche un po’ antipatica, cosa che decisamente non è. Non si può guardare una serie tv che metta la propria protagonista in stand-by ma purtroppo è quello che viene fatto con lei da diverso tempo a questa parte. Ha avuto i suoi momenti di gloria, indubbiamente, ma le sue storyline si sono risolte molto in fretta e con un velo di altezzosità che proprio non le si addice. Meredith non è mai stata una che se ne sta in disparte perchè lei è quella a cui piace troppo l’arena. Questa settimana ho trovato particolarmente evidente questa cosa. Per quanto condivida il suo discorso e per quanto il suo comportamento sia ineccepibile, l’ho trovato troppo freddo e distaccato. Ha fatto la cosa giusta ma non c’era cuore in quel gesto. Ha riconosciuto l’errore di sua madre pur dandole atto di aver ispirato tante persone, ha ridato a Marie Cerone quello che le spettava ma ha anche fatto notare quanto alla fine non fosse lei, in quanto figlia di Ellis, a dover pagare per gli errori di sua madre e tutto questo non fa una piega, il problema è che il suo modo di porsi è risultato quasi asettico, come se non la riguardasse o come se avesse ben altre cose a cui pensare. Condivido anche la sua scelta di non parlare con Marie, dettata dal voler fare la cosa giusta ma anche dall’essere arrabbiata perchè quella donna ha cercato di portarle via la sua ricerca, scaricandole addosso le colpe della madre, ma non mi è piaciuta la totale freddezza delle sue scene. Meredith, che ci piaccia o meno, è il cuore di Grey’s, è lo spirito dello show, e se inizia a mancare anche lei, allora possono davvero chiudere bottega. Tutti sono importanti e Grey’s Anatomy non è solo Meredith Grey, siamo d’accordo, ma è altrettanti palese che senza di lei venga a mancare l’essenza stessa dello show.

Del caro Dr Roy e delle sue pretese senza senso direi che non ne parliamo, no? Tanto lui ha torto e il discorso della Bailey è semplicemente da standing ovation. Credo ci sia poco da aggiungere.

Concludiamo con qualcosa che non ho alcuna voglia di commentare, più che altro perchè non ci trovo il minimo senso. Ovviamente parlo di quello che è successo tra Carina e Arizona. Facendola breve: no, no, no, assolutamente no. Non esiste al mondo quello che abbiamo visto, il modo in cui viene tratta la loro storia è ridicolo e questa rottura è totalmente senza senso, così senza senso da non sembrarlo nemmeno. Arizona e Carina non hanno nessun motivo per lasciarsi, lo so io, lo sapete voi, lo sanno loro due e lo sa pure chi ha scritto l’episodio visto che non c’è nemmeno l’ombra di un dialogo sensato fra di loro e lo rende ben evidente Carina quando fa notare ad Arizona che si sta difendendo pur pensando di avere ragione e senza che lei le avesse detto niente. Io capisco la scelta di Arizona di trasferirsi con Sofia a New York, capisco il suo mettere al primo posto la figlia e capisco il suo cercare di leggere i capricci della bambina come una manifestazione di un disagio più profondo legato all’avere due mamme che vivono così distanti fra loro, quello che però non capisco e non tollero è che Arizona debba mettere da parte la propria felicità quando non ce ne sarebbe alcun motivo perchè basterebbe che chiedesse a Carina di andare con lei. Io ho avuto la netta impressione che Carina stesse cercando di farle capire proprio questo. Vi giuro, c’è stato un momento in cui mi aspettavo di sentirle dire “ask me to come with you”. Me lo aspettavo perchè sarebbe stato giusto, perchè Carina non ha nulla che la trattenga a Seattle (giusto suo fratello che tanto le ha detto in tutte le lingue del mondo a lui conosciuto di non volerla intorno), perchè Arizona non vuole lasciarla e perchè Carina non vuole farsi lasciare. E la dimostrazione è quel bacio che si danno. Non c’è nessun motivo per cui entrambe debbano soffrire così e io mi rifiuto di vedere Arizona mandare all’aria la propria occasione di felicità per colpa di una situazione che semplicemente non ha senso di esistere. Capisco perchè Carina si sia arrabbiata e non riesco nemmeno a darle torto. Arizona l’ha implorata di non abbandonarla fino a due episodi fa e ora la sta tagliando fuori da una cosa fondamentale. Non dico che Carina debba decidere ed essere più importante di Sofia perchè sarebbe assurdo, ma penso che meriterebbe un trattamento migliore di questo o anche solo un finale degno per tutto quello che ha sempre dimostrato ad Arizona, per tutte le volte che le è stata vicino e per tutte la volte in cui le ha fatto capire quanto questo rapporto fosse importante. In un certo senso lo ha fatto che decidendo di lasciarla andare. L’ha messa al primo posto e l’ha lasciata libera di essere la mamma che Arizona vuole essere. Non ha avuto nemmeno il coraggio di chiederle una parola in più. Eppure era palese che stesse aspettando un cenno da parte di Arizona, anche solo una piccola speranza a cui aggrapparsi per non andare all’aria tutto quello che hanno costruito fino a qui. Nonostante questo, comunque, io le capisco entrambe, non mi schiero ma semplicemente constato come l’incapacità di gestire una storyline possa mandare a quel paese una cosa così bella come il rapporto che si era creato fra loro. Ancora ci spero che possa finire bene, che possa andare come deve ma lo spettro di Callie che magicamente continua a spuntare fuori come un fungo, non mi fa ben sperare. Spero di sbagliarmi. Voglio sbagliarmi perchè un loro ricongiungimento sarebbe la cosa più fan service e senza senso che potrebbe succedere. Arizona merita una conclusione migliore di questa e noi fan almeno ci meritiamo la coerenza narrativa e il coraggio di concludere le storie per come sono stare impostate.

 

Su queste note polemiche, arrabbiate e colme di tristezza, direi che posso anche chiudere qui. Vi do appuntamento a settimana prossima con il penultimo episodio che, a giudicare dal promo, si preannuncia tutt’altro che tranquillo. Prima  di lasciarvi, però,  vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Promo

Ringraziamo: I’m in love with Grey’s Anatomy | Passione Shondaland | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | I’m addicted to Grey’s | We love Alex e Jo | Jessica Capshaw e Sara Ramirez | Calzona Fan | Viviamo a Seattle | Grey’s Anatomy is our McDreamy | Giacomo Gianniotti Italia | Piumone Popcorn & Grey’s Anatomy | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | – Telefilm obsession: the planet of happiness –  | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞

 

 

Annunci

17 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 14×22 “Fight For Your Mind”

  1. Io in questa cosa tra Arizona e Carina rivedo tanto quello che era successo tra Callie e Penny nella dodicesima stagione. Anche loro si erano lasciate per Sofia nell’episodio 22 e poi nell’ultimo Callie era partita per raggiungere Penny. Quindi non smetto di sperare.
    Il fatto che settimana prossima torni Nicole, poi mi da ancora una sensazione migliore. Mi aspetto che la sgridi per essersi fatta scappare una cosa così bella.
    Non è possibile pensare a una scena molto da film, con Arizona in aeroporto e Carina che la raggiunge per partire con lei?

    I Jolex si riconfermano la mia coppia preferita dalla 9 stagione e ho realizzato adesso quanto sia stata fortunata Amelia a non aver mangiato quei famosi biscotti.

    Mi piace

    • Io in questa cosa tra Arizona e Carina ci vedo una storia che era oro colato ed è stata tratta da schifo perchè non si sapeva cosa fare e come dare il contentino ai fan. Ci spero anche io, naturalmente. Spero che Nicole la faccia rinsavire, che le proponga qualcosa che possa coinvolgere anche Carina e spero che le faccia capire quanto Callie sia stata egoista, perchè Arizona sembra non averlo notato da sola. Callie ha preso, se n’è andata e se n’è fregata di separare Sofia dall’altra madre perchè lei doveva essere felice e viversi la sua storia con Penny, invece ora Arizona deve mandare all’aria tutto per stare dietro ai capricci della figlia. Francamente non mi pare giusto.
      La scena in aeroporto ci starebbe ma voglio che Arizona chieda a Carina di andare con lei esplicitamente. Voglio vedere Arizona che sceglie di essere felice e che non si mette da parte per l’ennesima volta, soprattutto perchè non c’è alcun bisogno di farlo.

      I Jolex io li sto apprezzando molto ora, forse perchè spiccano in mezzo a tutto il resto che è un disastro. Non che prima fossero brutti, però ora ci vedo qualcosa di molto più profondo.
      Su Amelia non so sinceramente. Magari un biscotto alla marijuana non sarebbe stato un grande problema. Lei si è fatta di ossicodone per anni e di solito ogni tossicodipendente ha la sua droga perchè ha motivi diversi per assumerla.

      Mi piace

    • Ma il lapsus fruediano di Arizona che sotto effetto dei biscotti magici nomina Callie? E in questa puntata che racconta della giusta decisione presa da sua moglie riguardo alla gamba? Non capisco che senso abbiano questi riferimenti. L’unica spiegazione è che gli autori vogliano trollarci facendoci credere che torni da lei per poi, dopo aver visto April quasi morta, farci vedere come Arizona capisca che ciò che al momento conta davvero per lei sia il rapporto con Carina. Certo che anche qui…avevano mostrato subito una buona chimica le due attrici…non capisco che senso abbia avuto farla andare a letto con Owen per due puntate. Tutto un grosso MEH.

      Mi piace

  2. Non è colpa della Vernoff che è un po un parafalmune anche a giudicare dalle interviste che ha rilasciato, se si legge fra le righe, è il committente che decide è brutto dirlo ma è così lei scrive su commissione. Standing ovation per il commento sulla storyline di Meredith, non possono pensare d’andare avanti così per due stagioni, perchè chi guarda potrebbe fare come Badoglio l’8 settembre. Praticamente la storyline è ferma dalla 12 incentrata sulla conoscenza della terza sorella. Avrebbero di che scrivere visto che ha un’altra sorella dimenticata, è stata via un anno, nasce senza famiglia educata dai lupi, un interesse amoroso glielo vogliamo dare? non di solo pane vive l’uomo. Niente, encefalogramma piatto da due stagioni una peggio dell’altra( su FoxLife stanno ripassando le prime il confronto è più che impietoso anche per i personaggi secondari).
    Eliminare due personaggi solari senza averne di ricambio, lasciando la figlia delle tenebre al comando da sola è per me una scelta suicida, gli ascolti in picchiata lo dicono non io. Meredith è autoreferenziale ormai, viene usato come personaggio spalla ora per uno ora per l’altro, tutto è molto superficiale, anche quando sorride è fredda come il ghiaccio c’è un abisso fra ora e quando sorrideva a Derek, Lexie, Cristina, lì era il Sole anche quando era fredda ora fa paura sì è decisamente vuota.

    Mi piace

    • Non è colpa di Shonda perché ormai sta a Netflix, non è colpa di chi scrive i singoli episodi, non è colpa di Krista perché non decide tutto lei…quindi io chi devo insultare il venerdì mattina mentre vedo l’episodio? Con chi me la devo prendere?
      Seriamente parlando, è ovvio che la Vernoff non faccia tutto da sola, che abbia un team con cui decide e che probabilmente alcune scelte (tipo quelle riguardanti Jessica e Sarah) siano frutto anche dell’intromissione dell’ABC. Il punto è che Krista è la facciata pubblica di Grey’s, come lo è stata Shonda fino a poco fa, quindi è normale che si prenda la gloria e anche le critiche. Fare lo showrunner significa anche questo. Personalmente poi, sono consapevole che addossare le colpe a Krista sia una grossa semplificazione ma la faccio solo per questioni di brevità e di semplicità nelle recensioni.
      Tutte le storyline sono ferme da intere stagione, in realtà, e infatti io non pretendo nemmeno grossi sconvolgimenti ma vorrei che almeno non venisse rovinato tutto quello che è stato fatto fino ad ora. Meredith è diventata Elsa regina dei ghiacci, Owen ogni tanto ha una storia con qualcuna ma finisce male, Maggie è la stessa di quando è arrivata, se escludiamo gli ultimi cambiamenti con Jackson, Richard fa presenza ed è solo il vecchio saggio del villaggio. Amelia passa dalle stelle alle stalle ogni due per tre, Alex è stato ridotto ad essere solo il fidanzato di Jo, Jackson è diventato il paladino del femminismo (cosa che andrebbe bene se fosse anche altro), April ha avuto una crisi mistica e poi è passato tutto così random, Arizona avrebbe seimila storyline da poter approfondire eppure fa tappezzeria, Jo è diventata la nuova Meredith in pratica e infatti è l’unica che si salva in questo periodo, DeLuca è lì per farsi spezzare il cuore un po’ da chiunque e dei nuovi specializzandi a mala pena sappiamo i nomi. Ti chiedo scusa se ho dimenticato qualcuno ma alla fine il punto è che è proprio tutto l’insieme a non funzionare e che nessun personaggio è scritto all’altezza delle stagioni precedenti. Già la 13a stagione non è stata molto bella ma la 14a è stata un disastro quasi su tutta al linea e dubito che il finale, per quanto bello potrà essere, riuscirà a risollevarne le sorti.
      Per quanto riguarda gli ascolti,invece, io credo che il calo sia in parte dovuto a quello che non funziona ma che sia anche una sorta di boicottaggio per il licenziamento di Jessica e Sarah.
      Io non faccio la showrunner, non voglio insegnare il mestiere a nessuno e nemmeno ho la pretesa di puntare il dito contro qualcuno, quello che è certo è che per la prossima stagione devono cambiare totalmente direzione perché così non va bene. Grey’s sta arrivando alla fine, si vede, e sarebbe assurdo aspettarsi che fosse come quello degli inizi, ma c’è modo e modo di concludere e una serie così importante che ha fatto la storia della TV e che è diventata un fenomeno mondiale, non merita un rush finale così inglorioso.

      Mi piace

  3. Meredith, adesso che Alex è impegnato con Jo e Cristina non c’è, ha perso gli amici, quelli con cui confidarsi e confrontarsi e quindi l’hanno costretta a fare tutto da sola. È stata messa su questo piedistallo perché ha sempre una soluzione per tutto. Soluzione che trova da sola, nella maniera più razionale possibile. È così lucida nelle sue cose da non sembrare più umana. Non merita questo trattamento il suo personaggio.
    Per quanto riguarda Arizona, devo dire che io ce l’ho parecchio con l’attrice Sara Ramirez. Aver fatto sì che un personaggio amato come il suo trovasse la fine della storyline a New York con Penny (con la quale, mi spiace, non c’è mai stata chimica), mi fa incazzare. Insomma…sappiamo benissimo che i piani erano diversi e che per le Calzona il finale era un altro. Ecco perché non trovo giusto che a pagarla sia una persona leale come Jessica. Spero che Arizona trovi la sua felicità con Carina. Perché lo merita.
    Infine, lo so che è ripetitivo dirlo, ma io proprio non mi capacito del fatto che per lei ed April fossero finite le idee. Sono personaggi belli, complessi, che sanno portare in scena la comicità. Non riesco a capire come si faccia a trovare spunti narrativi per Jackson e non per loro due.

    Mi piace

    • Ti rispondo in un commento unico così non mi incarto.
      Mi auguro che tutti i riferimenti fatti a Callie siano per quello che dici tu ma ho paura che invece li possano usare per giustificare un loro eventuale ricongiungimento.
      Sulla questione Carina/Owen penso che fosse solo un modo per far vedere che Carina è bisessuale. Credo che la cosa avesse più a che fare con la rappresentazione di tutta la comunità LGBTQ, visto che di personaggi bisex in generale ce ne sono pochi, piuttosto che con la serie in sé. È un’idea mia eh, ma è l’unico modo in cui riesco a spiegarmi la loro breve “storia”.
      Riguardo Meredith quello che hai detto tu è vero. É sola, prende decisioni giuste, razionali e ha la soluzione per tutto ma questo non è un bene per il suo personaggio. Meredith è sempre stata una protagonista molto umana, molto vicina agli spettatori proprio perchè sbagliava e aveva dei dubbi. La
      Meredith di questa stagione è un personaggio con cui è praticamente impossibile empatizzare e questo non fa per nulla bene alla serie e porta i fan ad allontanarsi ancora di più.
      Io non ce l’ho con Sara Ramirez perchè capisco che si possa essere stancata dello stesso ruolo, ma non ho apprezzato molto il suo comportamento. Ai tempi, infatti, Shonda spiegò che furono fortunati ad aver già girato la scena della partenza di Callie per NY perchè Sara decise di andarsene poco dopo e senza quella scena, non avrebbero avuto un finale per Callie.
      Questo significa che comunque la partenza per NY con Penny era davvero prevista, poi non so come avrebbero fatta marcia indietro se Sara avesse deciso di rimanere.Non credo che Jessica stia pagando ora lo scotto dell’uscita di scena di Sara ma io non voglio assolutamente vedere Arizona che manda a monte la cosa più bella che ha ora. Non sarebbe giusto. Callie non si è fatta il problema di andarsene e allontanare Sofia da lei quindi non sarebbe corretto che ora Arizona buttasse via la storia con Carina per trasferirsi perchè, alla fine dei conti, sarebbe l’ennesima decisione che deve prendere per riparare all’egoismo dell’ex-moglie e io credo che Arizona meriti una conclusione migliore di questa. Mi sta anche bene che si trasferisca, dimostrando per l’ennesima volta di essere una persona migliore di quanto Callie non sia mai stata, ma deve almeno chiedere a Carina di andare con lei. Deve almeno provarci perchè si merita almeno la possibilità di essere felice. Poi l’idea che invece Callie e Arizona possano tornare insieme, per me é semplicemente folle. Dopo quello che ha fatto Callie in tribunale, dopo il modo in cui l’ha tratta per cercare di vincere la causa, sarebbe assurdo anche solo pensare di ricostruire un rapporto di amore e di fiducia. Senza contare che queste non si vedono da più di due anni. Io ho amato tantissimo le Calzona, sono state una delle mie coppie preferite, ma ora non hanno più senso. Farle tornare insieme non avrebbe alcun senso se non quello di accontentare i fan, rovinando così la credibilità di un’intero show.
      Come ho scritto anche nell’altro commento, io non credo che fossero finite le idee per April e Arizona. O meglio, ci credo perchè in realtà è abbastanza evidente che le idee siano finite per quasi tutti i personaggi. Il punto è che ad alcuni attori va bene andare avanti così, Sarah e Jessica invece si sono giustamente lamentate della cosa ed è probabile che showrunner, network e attrici non abbiano trovato un accordo. Le famose ragioni creative/esigenze di trama sono un palese e mal riuscito tentativo di coprire il mancato accordo tra le varie parti in causa.

      Mi piace

      • Non sapevo della cosa del mancato accordo. In ogni caso, quando ho detto di avercela con l’attrice intendevo solo che, dopo la pausa di un anno, avrei preferito che tornasse anche solo per sistemare la situazione (non per forza tornando con Arizona) ma almeno per chiudere decentemente e non far passare il suo personaggio come l’egoista che è stato. Callie è sempre stata impulsiva e si è sempre buttata a capofitto nelle relazioni, ma pur vero che è sempre stata anche generosa e protettiva. Gli autori l’hanno fatta passare troppo per stronza e non mi è piaciuta per tutta la 12esima stagione. Avrei preferito vederla tornare per avere un’ uscita migliore dallo show. L’unico personaggio che se n’è andato con coerenza (ovviamente c’entra il fatto che l’attrice avesse detto fin dall’inizio che avrebbe lasciato alla decima stagione) è stato Cristina. I fan hanno avuto un anno di tempo per prepararsi all’idea e, seppure mi manchi da morire, non recrimino nulla. Comunque sia, mancano due puntate. Vediamo come va a finire.

        Mi piace

        • Allora, quello che si sa viene da un insider molto vicino alla produzione che ha raccontato che Jessica e Sarah sono andate a lamentarsi per il poco spazio concesso ai loro personaggi e per la loro mancata evoluzione a livello di storyline. Posto questo e vedendo com’è andata a finire, mi sembra facile supporre che non sia stato trovato un accordo o che non ci si sia impegnati per farlo, preferendo far andare via due attrici visto che tanto Grey’s va comunque abbastanza bene in termini di ascolti e che non credo progettino di fare altre 5 o 6 stagione. Ovviamente é tutto nel campo delle ipotesi e la verità completa non la sapremo mai, ma tra questa spiegazione e quella della mancanza di idee, mi viene più semplice credere a questa.
          Si si ho capito cosa intendevi quando dicevi di avercela con Sara Ramirez e hai anche ragione. Decidendo all’ultimo, non ha permesso al suo personaggio di avere una fine dignitosa.
          È vero, Sandra Oh è stata quella che ha gestito meglio l’uscita dallo show, dando il tempo ai fan di abituarsi (anche se non ci si abitua) e agli sceneggiatori di scrivere un addio praticamente perfetto. Lo ha detto anche Ellen di recente in un’intervista.
          Le vivo con angoscia queste due puntate che mancano ma non vedo l’ora che passino perchè ho bisogno di una pausa da Grey’s e perchè sapere a Marzo che Arizona ed April se ne sarebbero andate, mi ha completamente rovinato l’ultima parte di stagione. Speriamo in bene.

          Mi piace

  4. Ahahhah povera Elsa, la principessa preferita di mia nipote, magari! ma rende l’idea, mi riferivo al fatto che la Vernoff è la showrunner ma è la casa di produzione dell’ attrice principale che gestisce e produce sia G. Anatomy che Station 19 dove non a caso ci sono personaggi di Greys A. Sono un po tutti responsabili nel trattare lo show come un buisness da spremere come un limone senza rispetto per gli affezionati ma sopratutto per se stessi. Sopratutto dovrebbero smettere di trattare i fan come una manica di babbei, è evidente dalle dichiarazioni a raffica che si cerca di coprire situazioni non idilliache sul set, due attrici licenziate l’8 marzo senza preavviso, fughe di notizie, twitter che impazza, la nave ha preso un bel iceberg. Leggevo che la Vernoff è stata confermata, e che va tutto bene, (sui siti in inglese), se lo dicono loro, sono con te quando dici che merita un finale migliore date le emozioni, innovazione che ha fatto vivere ma se prevedono di arrivare alla fine della sedicesima stagione, la vedo lunga, L’ABC la cui presidente è una donna d’acciaio dovrebbe intervenire per far rientrare i galli nel pollaio, sopratutto visto che prima di essere ceo era responsabile delle serie tv.

    Mi piace

    • Sai cosa? È che paradossalmente è vero che va tutto bene. Va meno bene del solito, è vero, ma va comunque alla grande. Grey’s é quasi sempre in tendenza, é uno show che fa tanto parlare di sé (in positivi e in negativo) e gli ascolti sono buoni, nonostante il calo. 1.5-1.6 di rating è un risultato ottimo e lo è ancora di più per uno show arrivato alla fine della 14a stagione. Ci sono serie che quei risultai alla 3a stagione li vedono col binocolo e altre che non li fanno nemmeno alla prima stagione. Grey’s, nonostante l’attuale situazione, va ancora alla grande. In questo senso, GA è sempre stato un limone da spremere, anche 6-7 anni fa, solo che prima le cose funzionavano bene, ora no ed è più evidente che non venga chiuso solo perchè fa ancora ottimi risultati. Ci sta che siano finite le idee e che non si abbiano più grandi storie da raccontare, ma si dovrebbe avere il coraggio di ammetterlo, cosa che ABC non fa.
      Sul fatto che ci trattino come degli idioti, io sono d’accordo però è anche vero che molti fan non hanno dimostrato di essere molto intelligenti, basti pensare all’ondata di fango gettata addosso ad Ellen perchè secondo loro è colpevole del licenziamento di Jessica e Sarah, oppure agli insulti rivolti l’anno scorso all’attrice che interpretava Eliza solo perchè tutti volevano ancora Arizona con Callie. Anche io mi aspetterei che GA avesse un pubblico più maturo, ma abbiamo avuto la riprova del fatto che non sia proprio sempre così.
      Le fughe di notizie purtroppo ci sono e a causa dei social diventa subito tutto virale. Una voce che 5-6 anni fa ci avrebbe messo mesi a circolare, ora arriva a tutti in modo istantaneo e così si alimentano polemiche che regolarmente attori e produttori si trovano a dover gestire. Può essere che sul set ci siamo delle tensioni, ma ci sta anche visto che sono sempre tutti lì e hanno dei ritmi serratissimi, ma non credo ci sia nulla di irreparabile. Per la questione di Sarah e Jessica nello specifico, io invece credo che loro si siano giustamente ritrovate a lamentarsi per le storyline inesistenti dei loro personaggi e che ABC non abbia avuto alcuna voglia di impegnarsi a risolvere la situazione, lasciando poi gli altri a dover motivare questo licenziamento con ragioni creative a cui nessuno crede.

      Mi piace

  5. “da quando avevo lasciato,non ho piu’visto grey’s” e si vede,krista. si vede. nessuno dice nulla sulla retcon di ELLIS GREY?la promotrice del vero femminismo,discorso all’harper avery sul tener testa ai colleghi maschi…etc etc…e poi spunta una maria cerone a caso, che rovina quell’immagine iconica. perchè per krista femminismo è elevare una(meredith)per distruggere l’altra(ellis)-citazione di un altro recensore da stampare sulla locandina.
    – detto questo aggiungerei: ma l’amicizia tra arizona e april? april nella sua crisi lasciata alla deriva da tutti,ma in particolar modo da arizona,è un altro esempio di cio’che krista NON ha visto negli anni precedenti.
    comunque ,a quanto ho letto,pare che il gran finale di serie,la fine vera,sarà gestito da shonda,non so se è meglio o peggio ma di sicuro almeno lei tiene conto delle stagioni precedenti e del VERO passato dei personaggi. per il resto concordo,meredith è stata trasformata nella paladina sociale. altra piccola citazione: il vero grey’s racconta il mondo com’è ,non come dev’essere.

    Mi piace

    • Potrei essere teoricamente d’accordo con la “citazione”, anche se credo che il discorso sia molto più lungo e articolato, ma io devo commentare quello che vedo e non quello che avrei voluto vedere (purtroppo). Di conseguenza non posso recriminare per la distruzione del mito di Ellis Grey, che personalmente non ho mai avuto, ma devo necessariamente dire che è stata una persona squallida per quello che ha fatto a Marie Cerone. Più che altro mi è spiaciuto vedere Meredith costretta a distruggere l’unica cosa buona che sua madre le ha lasciato, ovvero un modello lavorativo a cui aspirare, ma ne avevo parlato già qualche recensione fa quindi qui non l’ho ripetuto perchè già sono ripetitivi gli episodi, se in più ci mettiamo pure noi recensori a dire sempre le stesse cose, non usciamo più del circolo vizioso. In linea di massima, comunque, non ho apprezzato nemmeno io la storia di Marie Cerone ma almeno è stato un danno circoscritto rispetto a quelli fatti con tutte le altre storyline.
      La penso come te su April che è stata lasciata sola nella sua crisi mistica e anche di questo ne avevo parlato, prendendomela soprattutto con Jackson e Arizona che hanno assistito al suo crollo senza fare nulla:
      Si, Shonda avrà voce in capitolo sul finale ma il problema è: cosa ce ne facciamo di un finale scritto o comunque pensato da Shonda se a quel finale ci arriviamo con le idee di Krista? Ho paura che sarebbe ancora peggio perchè avremmo un ulteriore cambio di rotta proprio alla fine che potrebbe cozzare con le ultime cose viste. Krista si occuperà presumibilmente di almeno altre due stagioni (perchè dubito che la 15a sarà l’ultimo) e non possiamo far finta che tutto quello che ha fatto lei non esista solo in attesa del finale di Shonda. La questione è che dovrebbero tutti sedersi, parlare e raddrizzare il tiro per la prossima stagione perchè evidentemente le cose non stanno dando bene e gli ascolti, per quanto buoni siano, ne sono una prova. In questo senso spero che avere Ellen tra gli EP, aiuti. Sulla scarsa professionalità di Krista nel tornare alla direzione di uno show di cui non ha visto metà degli episodi, credo ci sia poco da dire. E comunque questa cosa di non aver visto la serie da un certo punto in poi, non è neanche una giustificazione per il declino qualitativo dello show visto che questo Grey’s non assomiglia neanche a quello delle prime stagioni, ovvero quello che lei dovrebbe conoscere. Krista ha distrutto quello che c’era, non ha creato nulla di nuovo ma, per assurdo, non ha nemmeno ricreato quello che c’era nelle prime sette stagioni. Mi pare che il suo problema vada ben oltre il non aver visto la serie da quando se n’è andata.

      Mi piace

      • non è un giustificazione,è una cosa grave.punto. e la stagione parla da sola… che poi non sia la sola,ma tutti insieme,abc,shonda etc…son d’accordo.
        l’abc quest’anno sta sbroccando di brutto,con anche cancellazioni di serie tv appena cominciate che potevano dare tanto.
        si,ellis greys è stata distrutta…da e per krista. perchè per me maria cerone non esiste. questa stagione non esiste,tranne poche cose. ellis è e sarà sempre il motore di meredith,un simbolo per lei e di conseguenza per tutta grey’s.

        Mi piace

        • Ho capito che è una cosa grave, non ti sto dando torto, sto solo dicendo che il non aver visto una parte della serie non mi sembra il problema più grande. Se Krista fosse rimasta attaccata al Grey’s delle prime sette stagioni, lo avremmo visto. E invece nemmeno quello c’è. Non lo ha scritto né gestito in quel modo. Quello della 14a stagione è un Grey’s inedito che ha qualcosa che non funziona a livello intrinseco. Cosa sia, lo deve capire lei.
          A mio parere, Ellis è stata il motore professionale di Meredith. L’ha spinta ad essere la migliore, a non accontentarsi e a non essere ordinaria e questo non è cambiato con la storia di Marie Cerone. Questa lezione Meredith l’ha imparata più che bene. Dal punto di vista umano, invece, Ellis per me si è sempre dimostrata una persona piccola da cui c’era ben poco da imparare e sono contenta che Meredith abbia preso tutto da lei come chirurgo ma nulla come persona. Ovviamente resta un’opinione e non cerco di convincere nessuno, ma per me Meredith, e con lei l’intera serie, funziona proprio perchè lei umanamente è del tutto diversa da sua madre.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...