Telefilm/The Handmaid's Tale

Recensione | The Handmaid’s Tale 2×01 “June” e 2×02 “Unwomen”

Signori e signore Pelati, dopo una prima stagione bomba, che purtroppo non è stata recensita qui sul blog, arriviamo finalmente alla seconda stagione. Ma non vi preoccupate, ora c’è la vostra Silvia a riempirvi di chiacchiere e a recensire questo magnifico telefilm, tratto da un libro degli anni ’80, ma che è al passo con i tempi e tratta di temi universali a cui tutti dovremmo pensare, soprattutto ai nostri giorni.

Iniziamo con la prima puntata subito in medias res e le prime scene sono veramente sconcertanti. Il regista si concentra sulla paura di queste donne, che, incapaci di parlare a causa della mascherina, la trasmettono con gli occhi. Infatti, vediamo spesso gli occhi di June, terrorizzati, traditi, sconcertati. Questo telefilm è un colpo allo stomaco ad ogni scena.

E’ incredibile come le stesse donne, le Zie e le mogli, vadano contro altre donne e cerchino di privarle di tutta la loro dignità e libertà di usufruire del loro corpo come vogliono.

In questi episodi abbiamo i soliti flashback della vita precedente di June. Sono super interessanti, poichè raramente nelle distopie mostrano come si è arrivati al futuro distrutto e sconvolto che fa da teatro alle vicende raccontate. E tutto ciò mette una certa distanza tra la storia e la realtà. Nel Racconto dell’Ancella, invece, i flashback ci dettagliano passo per passo come si è arrivati ad avere Gilead, dai piccoli insediamenti della polizia, dai commenti della gente, dalle rivolte, dai rapimenti… tutto estremamente realistico, e plausibile nella realtà. E’ questa la cosa più preoccupante del telefilm: esagera si una situazione di disagio della realtà, ma non troppo. La esagera in un modo che, pensandoci e riflettendo sugli eventi degli ultimi anni e sulla mentalità maschilista e razzista che ancora dilaga nel mondo, potrebbe anche accadere se l’umanità non sta attenta.

Anche questa seconda stagione ha delle immagini molto crude e violente, con una fotografia minimal, fredda e spietata. La colonna sonora si adatta perfetta ad essa e dà quel tocco di inquietudine in più.

In queste puntate June riesce finalmente a scappare, grazie all’aiuto di Nick, che è un personaggio un po’ misterioso e non si capisce bene quale sia il suo fine ultimo.

Bellissima la scena in  cui June si libera dei vestiti da Ancella, e anche del tracker sull’orecchio, senza curarsi del dolore che le provoca, perchè non vuole più avere niente a che fare con quella vita. La Moss è un’attrice veramente pazzesca. Solo con i suoi occhi trasmette mille emozioni.

Negli episodi vediamo anche un’ambientazione mai vista prima: il fuori. Le zone fuori dalla dittatura di Gilead, che sono terra bruciata, tossica e radioattiva. E’ lì che mandano le ancelle disobbedienti, come la nostra cara Emily. Il mondo in superficie è arido e malsano, come la mentalità delle Zie che fanno lavorare le povere donne in questa landa desolata.

Nei flashback vediamo anche la vita precedente di Emily e le discriminazioni che ha dovuto subire perchè omosessuale.

June in queste puntate scappa e si nasconde in una redazione di un giornale abbandonata. E sembra quasi una situazione normale, l’ufficio, il dvd di Friends… però poi ci ricordiamo dei cappi pendenti dal soffitto, delle macchie di sangue e i buchi dei proiettili nel muro.


Questo telefilm non ci fa mai dimenticare quanto crudeli e meschini possano essere gli uomini, però ci fa anche vedere l’altro lato della medaglia, gli uomini che si sacrificano per salvare degli innocenti, in nome della libertà e della dignità. A quale categoria di esseri umani vogliamo appartenere noi?

Ed ora i voti:

Trama: 10/10

Regia: 10/10

Lacrimometro/Divertometro: 10/10

Nota di merito: la scena finale della seconda puntata

Overall: 10/10

Sylvie

 

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | I love telefilm & film ∞ The Handmaid’s Tale Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...