Telefilm/The Originals

Recensione | The Originals 5×01 “Where You Left Your Heart”

Cari Originali, finalmente posso accogliervi di nuovo in questa terra incantata fra vampiri , ibridi e accenti sexy. Finalmente è arrivato il momento di dirvi bentornati. Non prendiamoci in giro, l’attesa è stata lunga e a tratti estenuante,senza neanche più il conforto di “The Vampire Diaries” ma, ora che il dolore ce lo siamo lasciati alle spalle, possiamo guardare con fiducia ai prossimi mesi perché, se dopo neanche un minuto Klaus è già li, con un cuore in mano, mentre il nostro ancora una volta si proclamato eternamente suo, il futuro non può che essere luminoso. Bentornato Klaus il matto, ora la terra può tornare a girare per il verso giusto.

Dopo un così lungo lasso di tempo avrei voluto iniziare questa recensione parlando dei rapporti fra fratelli ma il mio spirito da shippatrice ossessiva compulsiva ha avuto la meglio e non sono riuscita ad ignorare loro: Klaus e Carolina. Probabilmente era questo il momento più atteso della premiere se non addirittura dell’intero spin-off. Dopo averci dato un assaggio nel finale TVD eccoli finalmente riuniti e grazie alla chimica innegabile che scorre fra Candice e Joseph anche questo nuovo incontro è esplosivo.

È un qualcosa che va oltre i loro personaggi, è uno scambio di sguardi, un momento che mette a tacere tutto il resto. Di fronte a un evento del genere gli autori non hanno potuto far altro che cavalcare l’onda. Non è fan service come qualcuno lo ha definito, è un potenziale talmente forte che semplicemente non può essere ignorato. A scanso di equivoci lo dico subito, non ho mai shippato nessun altro alla stessa maniera ma non credo che avranno il lieto fine che tutti noi sogniamo. Non lo credo perché The Originals, al contrario di TVD, non fa di quel tipo di amore il suo motore. È la famiglia il suo centro, il suo fulcro vitale. Questa ultima stagione ha troppo ancora da dire sui fratelli, troppo ancora da mettere in ordine. Non è l’amore di una donna la redenzione ultima di Klaus ma sicuramente – mi spiace Camille – è da l’amore per Caroline che questa è partita. Caroline è l’inizio e sarà una parte essenziale del suo finale ma non ne farà credo, purtroppo, parte. Con Caroline, Klaus, ha scoperto di poter e soprattutto voler essere un uomo migliore, un uomo degno di essere amato, ma è con Hope che la sua parabola sta trovando una fine. È una spinta a migliorarsi che inizia in un punto ma ne finirà totalmente in un altro.

Detto questo nessuno ci impedisce, però, di restare ammaliati da questo loro nuovo incontro. Klaus e Caroline potrebbero restare in silenzio e i loro sguardi direbbero già tutto. È così è stato, hanno parlato i loro sorrisi, i loro occhi allacciati. Lei è ancora l’unica che può farlo ragionare, lei è ancora l’unica che può permettersi di dargli ordini, trovatemi un altra donna in grado di fargli pulire il sangue dai mobili con una salvietta umida. Lei è stata la prima a voler andare oltre quello che lui mostrava al mondo: “Mi sono trovata a desiderare di dimenticare tutte le cose orribile che hai fatto” e dopo più di una decade ne è ancora più convinta “Io so che vale la pena conoscerti per come sei realmente”. Nient’altro da aggiungere signore. LEI E’.

Andando oltre al Karoline e non è facile, mi sono trovata ad aprezzare molto questa Hope ormai cresciuta. Già essere un adolescente è un casino, faccio l’insegnante fidatevi ne so qualcosa, immaginate quanto il tutto peggiori se sei pure uno degli essere sovrannaturali più potenti del mondo e con un padre assente. È abbastanza evidente che ci sia lei dietro la sparizione di Hayley e che tutto questo lo abbia fatto solo per riportare il padre da lei… non è proprio una cosa bella da fare ma in fondo poteva andare peggio, poteva andare al Grande Fratello.

C’è una cosa che però non sono riuscita a capire: tutti si preoccupano di dover stare lontani da Hope per evitare che il vuoto si rimpossessi di lei e Kol la invita da lui come se niente fosse? che problemi hai ragazzo? mi sono forse persa qualcosa?

Prima di rispondere alla domanda prendiamoci un minuto per apprezzare finalmente una gioia: i Kolvina felici, sorridenti e sposati. Almeno qualcuno della famiglia ha avuto il suo liete fine, manteniamolo tale, per favore!

Lieto fine che è sempre più lontano per Rebekah. Anche se lo dico a malincuore, spero che Marcel abbia il coraggio di rendere definitiva la sua decisione perché, nonostante tutto lui, si merita di meglio, merita di essere al primo posto. Perché è così, quando trovi l’amore vero è lui ad essere la tua casa, la tua famiglia, il tuo centro. Rebekah non è mai stata capace di farlo, non ha mai dato a Marcel l’importanza che merita, il legame che la lega a Klaus e Elijah è troppo forte, troppo sbagliato. Non se la sente di rendersi definitivamente libera e allora dovrebbe rendere libero Marcel perché da troppo che assistiamo al loro tira e molla.

Tutto questo porta però, Marcel, sulla via del ritorno ed un cuore spezzato non promette nulla di buono per l’equilibrio di New Orleans .

Equilibrio che Freya, Hayley, Vincent e Josh hanno garantito non senza fatica per sette anni. Ed ecco che così facendo assistiamo a l’atteggiamento opposto a quello di Rebekah. Mi è piaciuta particolarmente Freya in questo inizio. Mi è piaciuto il suo coraggio nel volersi mettere al primo posto, nel cercare di essere felice. Perché essere felici è a volte solo questioni di scelte ma se si è un Mikaelson diventa quasi impossibile mentre lei dimostra di non volersi arrendere al suo nome, di lottare per costruire qualcosa solo di suo.

Alzi la mano chi, infine, non ha provato una tenerezza infinita per Elijah, costretto a suonare il piano per tutto il tempo con na faccia da cucciolo smarrito.

Ed eccolo li, in collante di tutto, la stella polare della famiglia. Non è Klaus ma lui il vero motore, quello che ha sempre tenuto in piedi i pezzi dei Mikaelson e soprattutto di Klaus. Quello che c’è sempre stato fra le liti di Klaus e Rebekah fra le paure di uno e il senso di smarrimento dell’altro. Persino Kol fra un cocktail alla papaya e l’altro sono sicuro senta la sua mancanza. Vorrei vedere di più della sua vita da pianista francese, capire se in qualche modo ha trovato pace o se nel suo cuore, come immagino, sentiva che in fondo mancava qualcosa.

Non so se è stata la lunga attesa o forse il Klaroline o ancora il Klaus sanguinario ma sembra che tutti i tasselli siano finalmente a posto per prometterci una stagione esplosiva.

Ben tornati Originali e prima di salutarvi ricordatevi il mi piace alla nostra pagina Parole Pelate  e le nostre affiliate:

Vampires & Originals | …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ … | Phoebe Tonkin Lovers; |  Joseph Morgan Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | I love telefilm & film ∞

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...