Telefilm

Recensione | The Walking Dead 8×16 “Wrath”

Ma che

Ma cos

Ma perc

Ma porc

Allora. Con calma. Dunque.

Questo episodio ha rimescolato le carte in tavola in una maniera che non solo non mi sarei mai aspettata, ma che nemmeno credevo possibile. La stagione mi sembrava tutta diretta inequivocabilmente verso una e una sola direzione e invece sbam! mi sterza all’improvviso manco dovesse evitare una buca comparsa nottetempo sull’asfalto romano. Me ne stavo lì tranzolla certa di stare per assistere ad una resa dei conti stile battaglia di Alexandria della stagione scorsa, con tanto di trombe del giudizio, insomma, mi aspettavo 1+1=2, e invece mi hanno dato 1×9+48-13/6=ammaccabanane.

Alla luce quindi di una puntata catacurbito-arzigogolata, mi produrrò in commenti sparsi ed estemporanei.

Iniziamo da una delle poche certezze della vita, il che è tutto dire: Gabriel. Ecco, Gabriel non ha tradito le aspettative. Sono lontani i tempi in cui non pensava ad altri che a se stesso, e in questa stagione non ha fatto che consolidare l’evoluzione ormai iniziata un bel po’ di episodi fa. Così, se prima il suo obiettivo, poi tragicamente naufragato, era quello di riportare il dottore a Hilltop, in questo episodio invece, mettendo la spunta a tutte le caselle che indicano il “genio” (fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione), ha provato ad avvertire i suoi compagni che stavano dirigendosi verso una trappola. E come se non bastasse, forse proprio per premiare la sua abnegazione, l’Altissimo (vabbè, dai, gli antibiotici), gli ha pure restituito la vista.

Eugene, invece, mi ha stupita: io pensavo che fosse definitivamente passato al lato oscuro e invece toh, in realtà stava facendo il doppio-doppio gioco (ochèi, in realtà è stata una decisione dell’ultimo minuto, ma va bene lo stesso). Ha sabotato i proiettili che stava fabbricando per Negan, contribuendo così a determinare le sorti dello scontro finale in favore dei buoni. Meglio così: onestamente mi sarebbe dispiaciuto vederlo morire da cattivo.

Morgan, invece, ha confermato il fatto di stare perdendo la ragione. Porello, ormai è un caso clinico da manuale. Adesso che le acque si sono calmate, forse sarebbe il caso di pagargli qualche seduta da uno bravo. O, perlomeno, andargli a cercare qualche antipsicotico. Ora si è ritirato in eremitaggio nella discarica di Jadis: potrebbe guarire o potrebbe uscirne più matto di prima, ai posteri l’ardua sentenza.

Daryl & Dwight: questo epilogo mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Da un lato, sono stata contenta che Daryl abbia dato a Dwight un’altra possibilità, dall’altra mi è dispiaciuto vederlo andar via. È pure vero che, a ben guardare, il suo arco narrativo era nato con Negan e con la sconfitta di quest’ultimo possiamo dire che anche la sua storia si è chiusa, e sicuramente avrebbe avuto ben poco da dire in futuro, ciò non toglie che era un personaggio che mi piaceva molto e quindi niente, sono triste.

Ma per ogni Salvatore che se ne va ce n’è uno che resta. Alden ormai si sente a casa a Hilltop, e ha pure il benestare di Maggie. Direi che ha trovato l’America.

E adesso veniamo ai pezzi da novanta: Negan, Rick e Maggie. Quello che era iniziato alla fine della sesta stagione ha trovato qui la sua conclusione, in una maniera che, forse forse, non è stata soddisfacente al 100%.

Per prima cosa, Negan doveva morire. Senza se e senza ma. E lo dico mentre guardo il mio bellissimo Funko Pop pronto a sferrare il colpo con la piccola Lucille di plastica. Amo il personaggio e amo Jeffrey Dean Morgan, ma onestamente il pensiero di Negan in una cella anziché sottoterra mi fa strano. Mi fa strano per il semplice fatto che non è nell’ordine naturale delle cose: i barbari gli imperatori romani li defenestravano. I rivoluzionari francesi i sovrani li ghigliottinavano. I partigiani i fascisti li appendevano alle pensiline. Che è ‘sta storia della galera? Che è ‘sta storia dello stato di diritto? Prima si ammazza Negan, cioè si mette un punto, e poi si riparte con la civiltà. Sò le bbbasiproprio.

Che per carità, io Rick lo capisco pure. Il fatto di voler onorare Carl e i suoi (giustissimi) ideali, il fatto che prima o poi da qualche parte e in qualche modo bisognerà pur ripartire, però stiamo parlando di Negan, mica di Topo Gigio. Onestamente non sono convinta. Sono combattuta, posso anche ritenerlo un ragionamento ragionevole, ma non sono convinta per niente.

Così come non è convinta Maggie, e ne ha tutte le ragioni. Immaginate di aver sognato per non so quanto tempo di vendicare l’amore della vostra vita, ammazzato come uno scarafaggio, di aver lavorato con pazienza in vista di quel momento per non so quanto tempo, di vedere finalmente arrivare quel momento, di vedere Negan finalmente con la gola squarciata, e sentirsi dire “salvalo”. “Salvalo”? “SALVALO”? Ma io prima uccido lui, e poi uccido te, tua mamma e tutte le sue amiche di canasta. Ma cosa “salvalo”? MA COSA “SALVALO”? Ma stiamo scherzando? No, dico, scherziamo?

Ma anche alla luce di quanto appena sopra, devo dire che vederla progettare un colpo di stato insieme a Jesus e Daryl mi ha spiazzata, e non poco. A voler essere di larghe vedute io il punto di vista di Rick lo capisco pure, ma mi è difficile condividerlo, e per questo non posso fare a meno di parteggiare per Maggie e compagnia cantante.  Però cacchio, addirittura un colpo di stato? Anche in questo caso non so se sono del tutto persuasa. Una cosa però la so: mi ha dato fastidio il fatto che Rick si sia arrogato il diritto di decidere per tutti, Maggie compresa (soprattutto Maggie), quando le doveva almeno la cortesia di chiederle la sua opinione. Secondo me, per quanto Rick sia il Leader e bla bla bla, non aveva il diritto di agire come ha agito. Ecco.

Anche perché questo determina tutta un’altra serie di problemi per la stagione di là da venire. Se a quelli della produzione je pija il matto e silurano davvero Lauren Cohan, che cacchio di storyline stinfia verrà fuori? Il rischio è che questa cosa GROSSISSIMA del colpo di stato si esaurisca in un niente, e sarebbe una gran presa in giro.

Ma vabbè, staremo a vedere.

Grazie per aver seguito questa stagione insieme a noi. Fate i bravi, ci rileggiamo a ottobre.


Ringraziamo: The Walking Dead-Italy | The Walking Dead ITA | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | Telefilm,Film,Music and More | I love telefilm & film ∞

Annunci

2 thoughts on “Recensione | The Walking Dead 8×16 “Wrath”

  1. io sto con tutti e due,anche rick ha fatto bene. non poteva chiedere nulla,a maggie,non lo avrebbe mai appoggiato. e a dirla tutta…la morte per chi ti ha trucidato l’amore della tua vita,è troppo poco,ora negan marcirà soffrendo come un cane. a morire c’è sempre tempo…quindi grande rick,che rimane il primo leader in ogni caso.

    indizi sparsi qua e là che aumentano l’ansia: quei pali sotto la collina dove c’è l’orda….il simbolo dell’infinito sul biglietto di sherry per dwight(te lo dico?è solo teoria,ma basata su spoileretti) ..Maria Bello(rumors ,se trovi qualcosa tu magari fosse)…voglio ottobre now,già odio l’estate..

    finalone epico,scioccantisssssssimo. ma daryl che complotta alle spalle di rick lo odio,maggie si puo’capire,ma daryl no. la brotp per eccellenza me l’hanno sfaldata sta stagione,cazzarola! e già alexandria ha perso i pezzi,chi si trasferisce di qua chi di là…cari autori vedete che potete fa.hiltop è già piena,il regno idem…cari autori,rick ha pure perso il figlio,mi pare un accanirsi inutile…

    Mi piace

    • Rick avrebbe potuto/dovuto fare, con Maggie, come il padre di Timmy Turner: “Timmy, rispetto la tua privacy e per questo busso, ma facendo valere la mia autorità di padre entro lo stesso!”. Della serie io te lo dico e poi faccio comunque come mi pare lol

      C’è chi ipotizza l’arrivo dei sussurratori, e a suoi tempo anche io avevo letto del possibile coinvolgimento di Maria Bello… Sono abbastanza curiosa

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...