Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 6×18 “Fundamentals”

Ilaria, è martedì, sei fuori tempo come Babbo Natale ad Agosto. 
Lo so, lo so. Per la prima volta nella storia dello show, non sono riuscita a vedere prima l’episodio, non prima di oggi. Nonostante questo e nonostante potessi fare ormai una recensione doppia, eccomi qui ad avere un po’ di cose da dire sul “nuovo” episodio.

Prima di tutto, finalmente un episodio decente. Non perfetto, ci sono un paio di cose (ciao, Finale) che non mi sono piaciute o che in generale si potevano fare meglio, ma rispetto agli standard attuali almeno non è stata una sofferenza guardarlo.
Come aveva suggerito una ragazza che mi ha commentato la scorsa recensione, effettivamente la Vertigo era per Oliver. Non ci ero proprio arrivata, mi ero lasciata ingannare dalla gioia di Black Siren. Ho creduto che la boccetta fosse indirizzata a qualcuno di sua conoscenza, qualcosa che la riguardasse più da vicino, sarà che nel suo essere proprio in mezzo alla linea di confine tra bene o male, non ho considerato Oliver un vero nemico per lei. Giuro, sto ancora aspettando che tradisca Diaz ed essendoci davanti a noi ancora cinque episodi, fa in tempo a cambiare squadra almeno due o tre volte.

“Le droghe fanno male” – Arrow e la pubblicità progresso

Patatino T_T

Fare un episodio del genere è colpire basso per quanto mi riguarda, perché gli episodi un po’ atipici, in cui ci sono personaggi bloccati da qualche parte o nella loro stessa mente, attirano a prescindere la mia attenzione.
Nel complesso, quindi, mi è piaciuto, non poteva quasi essere altrimenti. Solo che… l’impostazione non è scritta molto bene, è un po’ traballante.
Tanto per cominciare, il piano di Diaz fa pena.
Del tipo che pure una formica schiacciata avrebbe potuto inventarsi qualcosa di più plausibile.
Come faceva Diaz a sapere che Oliver lo avrebbe attaccato da solo, come poteva immaginare che la sua mente offuscata dalla droga lo avrebbe portato proprio lì? Non c’era nessuno a manovrare i fili o a sussurrargli all’orecchio, Adrian Chase era solo un parto della mente di Oliver quindi non conta, e l’aver messo un’insegna al neon grande come una casa che Diaz sarebbe stato in quell’edificio proprio alle 22.13 mi sembra un po’ debole come spinta. Onestamente, le probabilità che Oliver si comportasse davvero come voleva Diaz erano proprio poche. Magari, preso dai sensi di colpa e la solitudine, Oliver avrebbe potuto gettarsi da un palazzo, fare casino in un bar o chissà che altro, piuttosto che vestirsi come nella prima stagione e cercare di catturare Diaz. Come cosa, non ha senso secondo me. Ci sarebbe voluto qualcuno che gli stesse sempre accanto e lo spingesse nella direzione giusta, ma qualcuno di vero, non Adrian Chase (che mi ha comunque fatto piacere rivedere, visto che anche come allucinazione è più letale di Diaz). Ho anche pensato che la Vertigo era modificata, però lo stesso come sviluppo della cosa è stupido, alla fine è solo una droga potente, non di certo un metaumano che ti può controllare con i suoi poteri.
Diciamoci la verità, Diaz è stato fortunato che alla fine la cosa è girata lo stesso in suo favore.

Come ho detto prima, l’unica vera spinta di Diaz era il video che Felicity aveva hackerato. E questo è il secondo problema. Possibile che a nessuno sia venuto in mente che era un po’ troppo evidente che ogni sera, per 45 minuti, le telecamere venissero scollegate a un orario preciso, come se Diaz non avesse altri migliaia di posti diversi dove far incontrare i propri sottoposti? Passi Oliver che ne ha subite tante ultimamente, ma l’unica cosa che ha notato Felicity è che Oliver da solo non poteva farcela? Sul serio? Non che: “Tesoro, ci prendono per scemi, questa è palesemente una trappola”.
E dato che tutti sappiamo quanto Felicity sia intelligente, questa è cattiva scrittura, si chiama piegare i personaggi in funzione della trama.

Ultimo punto su cui non concordo, è la risoluzione dell’episodio, cioè alla realizzazione finale di Oliver, ma questo va totalmente a opinione personale.
Come ormai saprete, io voglio che il Team dei Cretini e Diggle il Traditore Scemo tornino nel team strisciando (o meglio, voglio che Diggle torni e gli altri muoiano male), implorando perdono a Oliver per essere infami traditori e per averlo abbandonato, e promettendo di dargli ragione quando è evidente che ce l’ha. Sicuramente non voglio che a Oliver, appena tornato in sé, venga la stramba illuminazione che Diggle abbia ragione (?), che sì, ha troppo per la mente e che quindi la soluzione migliore (?) sia fare il Sindaco (vabbé, quello no), il padre, il marito come al solito e poi Green Arrow da solo.
Ripetete con me: DA. SOLO.
Torniamo alle origini! Sì!
Anzi… NO! Che cosa dice?!
Non ha senso. Secondo Diggle il problema è che faceva troppe cose e allora secondo lui la cosa migliore sarebbe fare queste stesse cose però da solo, quindi senza nessuno che lo aiuti. Bel piano…
Okaaay, sto facendo volutamente la finta tonta. Ho capito che il senso sia non avere più nessuno a cui fare da leader, quello che Diggle gli criticava di non saper fare (accidenti a te), ma lo stesso mi sembra una soluzione che non sta in piedi. Onestamente, un aiuto serve sempre, anche solo Felicity che gli trova le cose o una testa in più che ragiona con te mentre organizzi un piano e lo porti a termine. Chi fa da sé fa per tre non è sempre vero, e questo isolarsi di Oliver sembra quasi come se il nostro eroe avesse comprato tutti i biglietti di una lotteria il cui primo premio è un posto al cimitero.
Tanti fan penso saranno contenti, perché a molti manca la prima stagione, ma onestamente per quanto tempo Oliver ha lavorato da solo? Davvero da solo. Tre-quattro episodi? C’è sempre stato Diggle, e poco dopo Felicity, a sostenerlo e ad aiutarlo. E comunque allora i nemici erano i ricconi della città, non di certo un folle che ne controlla le parti più importanti.
Non mi piace dove ci stiamo dirigendo e ancora tremo al pensiero di quello che gli autori possano avere in mente per il finale. Poveri noi.

Giuro che ho finito di lamentarmi. Lo so che non sembra, ma l’episodio non è stato male sul serio. Mi è piaciuta la presenza di Adrian Chase, come il suo ricordo sia così forte da tormentare ancora Oliver, come i sensi di colpa siano sempre il suo punto debole, non importa quanto cerchi di perdonarsi.
È stata ovviamente bellissima la parte Olicity, con Felicity che va a salvare Oliver e lo fa tornare in sé, ricordandogli che non lo lascerà mai e sconfiggendo Adrian L’Allucinazione. Abbiamo avuto anche un parallel della seconda stagione, ricordate la battuta di Felicity che si era immaginata di abbracciare Oliver in altre circostante “molto platoniche”? Mi erano mancati grandi momenti tra di loro come questo.

 

Varie ed eventuali:

– Quando Oliver ha il flashback in cui vede Laurel, prima che lui si girasse, ho sperato che avrebbe visto Thea. Mi manca.

– Non hanno fatto una tragedia esagerata sul fatto che Oliver abbia urlato per tipo dieci secondi e rotto quell’oggetto per sbaglio? La gente litiga, capita, l’importante è non alzare le mani. Sembrava una tempesta in un bicchiere d’acqua, nemmeno Oliver avesse fatto chissà che.

– Ma Diggle ha sempre avuto la faccia da schiaffi? Non avete idea di quanto mi abbia fatto prudere le mani all’inizio quando si è presentato nel covo.

– Quentin Sindaco? Ma è così facile diventare Sindaco a Star City? Il Sindaco viene dimesso e il Vice lo diventa così, senza votazione? Comunque è l’unico, a parte Felicity, a dare un po’ di fiducia a Oliver, quindi meriterebbe anche la carica di Presidente.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, di guardare il promo del prossimo episodio e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: My name is Oliver Queenϟ Arrow Italy | Arrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Arrow Source Italia | Arrow e The Flash | Arrow & The Flash Italia | Miss Felicity Smoak : Our lovely Emily Bett | Oliver Queen « Arrow « | I believe in you • Olicity • | Arrow & The Flash |Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series | I love telefilm & film ∞

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Arrow 6×18 “Fundamentals”

  1. bella la scena Olicity, la migliore di questa stagione forse più del matrimonio!
    la scena con John al covo potevano pure tagliarla tant’era inutile
    la scelta di Oliver sì, pare senza senso ma se pensiamo al personaggio non è una novità che faccia scelte suicide, e poi meglio solo che accompagnato da quei 4 deficienti che non si sa quando ri-acquisiranno la sanità mentale!

    Liked by 1 persona

    • Sicuramente meglio del matrimonio visto che era a metà con i Westallen e due minuti dopo il funerale di Martin.
      Hai ragione, la scena con Diggle era di un’inutilità pazzesca, giusto per farci vedere ancora una volta che è idiota, ma questo lo sapevamo già!
      E’ vero, meglio soli che mal accompagnati, ma onestamente, a questo punto, tanto valeva che rimanesse solo Felicity (ed eventualmente Roy l’anno prossimo). Sai, ormai il punto non è nemmeno più “quanto rinsaviscono”, ma… vogliamo che lo facciano? Vogliamo sul serio riprenderci quei 4 idioti? Vabbé, al massimo potrei perdonare Diggle… forse.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...