UnREAL

Recensione | Unreal 3×06 “Transference”

 Rachel sta veramente tirando la corda della sua sanità mentale in questo episodio.

Sappiamo che già non riesce a gestirsi da sola, figuriamoci se riesce a gestire un padre mentalmente instabile e in crisi di astinenza da anti-depressivi. E’ proprio quando sembra avere il controllo di tutto, che la situazione esplode. Prima il padre si perde e finisce nella stanza di Serena (creepy), poi arriva ai ferri corti con Serena, quando lei era l’unica ragione per cui sta ancora facendo lo show, poi Simon si impiccia ancora di più nella sua vita. E vogliamo parlare di questo? Sto psicologo da strapazzo ha messo delle telecamera nel furgone dove vive e dorme. E’ inquietante oltre che illegale e non mi piace per niente. Anche se sai che Rachel non si sta comportando al massimo, agire alle sue spalle è meschino.

E alla fine, il padre fa la sua scenata; e nonostante tutti i litigi e le ripicche e gli sconti, Quinn appena vede Rachel in difficoltà, corre a consolarla, perchè non sopporta di vederla soffrire. Questa è amicizia, un po’ disfunzionale, ma è amicizia.

Il triangolo Jasper, Xavier, Alexi è noioso. Alexi è un personaggio molto interessante e anche Jay, ma questo fatto che lui debba tradire il suo ragazzo mi fa veramente cadere le braccia. In più si mettono pure a sniffare droga, anche no.

E in questo episodio abbiamo nuovamente il tema dell’omosessualità tra i pretendenti, già sviscerato l’anno scorso, però questa volta in una nuova cruda prospettiva: Guy capisce che può fare finta di essere gay o comunque di essersi innamorato di uno degli altri pretendenti per conquistare la fama. Ed è questo il paradosso delle minoranze LGBT al giorno d’oggi. E’ figo e cool avere un diverso orientamento sessuale da quello etero, però solo sei ricco e famoso e se lo spiattelli in faccia a tutti. La povera gente invece viene presa a calci e insulti. La discussione tra Quinn, Chet e Guy è il massimo dello sfruttamento e snaturamento dell’omosessualità, che oggi avviene nella realtà ed è terrificante.

Insomma, è stata una puntata piena di emozioni che culminano in quell’abbraccio finale tra Rachel e Simon, che vorremmo essere noi ad abbracciare la cara Rach.

Regia7/10

Lacrimometro/Divertometro9/10

Nota di merito: 

Overall: 8/10

Sylvie

 

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: UnREAL Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv News | Film & Serie TV  | I love telefilm & film ∞

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...