Parliamone/Rubriche/Telefilm

Parliamone | I Seri Problemi Mentali di un Telefilm-Addicted: Iniziare Una Nuova Serie TV Quando Ne Stai Già Vedendo 10

Telefilm addicted = Telefilm dipendente

Mi chiedo spesso che problemi abbiamo noi telefilm-addected. Una volta, senza lo streaming, nonostante vedessimo più di una serie contemporaneamente, il palinsesto televisivo ci aiutava ad avere una vita sociale: alle 15.00 Dawson’s creek su Italia1, alle 16.00 Roswell su Rai2, alle 21.00 O.C. sempre su Italia1 e così via. Quello era il telefilm addicted prestorico, armato di telecomando, guida tv digitale e Tv Sorrisi e canzoni. Oggi tra Sky Box, Netfilx, Infinity, altri e soprattutto lo streming abbiamo sviluppato abilità sovraumane.

Sappiamo fare maratone di 13 ore per vedere una nuova serie; le vediamo spesso in contemporanea e coi sottotitoli persino in inglese, ma soprattutto se prima la televisione ci consentiva di vedere con calma e pazienza 3, massimo 4 serie a stagione ora ne vediamo come minimo 8, ne recuperiamo una del decennio precedente, ci informiamo sulle prossime tre da aggiungere alla lista, ne abbandoniamo due per noia e come se non bastasse ne seguiamo altre tre distrattamente mentre laviamo i piatti o mentre facciamo zapping tra un canale e l’altro.

Sono sempre stata una telefilm addicted, penso, di livello “medio“. Con l’estinzione dei dinosauri e l’avvento dello streaming, ho sempre visto una serie per volta che fosse da recuperare tutta in un sol colpo (binge watch) o da seguire passo per passo con la messa in onda del suo paese. Naturalmente seguivo poco le mode ed ero ancora molto legata a mamma tv ed in particolare a Sky, che mi ha permesso anche di recuperare con calma e interesse grandi cult come ad esempio Sex and the city, Buffy e Grey’s anatomy che quando furono mandati settimanalmente in onda non seguii per vari motivi: il primo lo mandavano in seconda serata e non lo trovavo abbastanza familiare da invitare i miei genitori sul divano con me; per il secondo, anch’esso bistrattato alle ore più buie, persi le ultime stagioni e il terzo… sorry, seguivo Dr. House all’epoca.

Non perdendo d’occhio il mio filo di Arianna, dopo questa fase da brava studentessa, c’è stato l’oblio cosmico di internet e lo streaming più selvaggio di cui ho fatto un abuso eccessivo come tutti.

E così mi/ci siamo trasformati, in esseri impazienti, hacker, stalker, ma soprattutto macchine da guerra che riescono a farsi fuori serie da 10-12 puntate in un solo giorno. Questa consapevolezza mi ha colpito amaramente questa estate, quando in un raptus di gioia per aver recuperato tutte le mie serie invernali, ho iniziato logicamente quelle primaverili aggiungendoci anche i drama e dorama orientali, perchè l’occidente non mi è più bastato. E così mi sono ritrovata sovraccarica di serie per la prima volta dopo anni di ordine maniacale; nel più completo caos ho abbandonato momentaneamente Poldark e Shadowhunters, mi sono sparata per endovena la bellezza di una 30ina di drama in 6 mesi, ed ho seguito settimanalmente il mio amato Outlander. La mia pazza visione prosegue e qualcun altro è stato momentaneamente sospeso, causa: “So già che piangerò e mi sto preparando psicologicamente“; altri sono stati iniziati e conclusi, ma ora sono in cerca di nuova “roba“.

È una malattia, è pericolosa, statemi lontano! È contagiosa… Rovazzi parlava delle mania di vedere più serie tv, vero?

Il senso di colpa per gli abbandonati, seppur momentaneamente, dilaga in me. Mi sento per giunta una traditrice della patria per essermi, sempre temporaneamente, votata all’oriente. E come se non bastesse a breve seguirò The Royals.

Perchè vi sto dicendo tutto questo? Perchè siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatte le maratone telefilmiche, briciole sul divano e occhiaie evidenti. Perchè so che tra di voi, sì, proprio Tu, c’è chi è peggio di me; che vede contemporanemente 5 serie diverse e pian piano ne aggiunge sempre di nuove, che ha il pc colmo di puntate scaricate, siti di streaming aperti 24h e popola i forum alla ricerca di news, e dulcis in fundo… segue il cast su Instagram.

Ma come capire di essere ormai (irrecuperabili) un telefilm addicted?

Livello “Puff, pivello” – Colui che può contare le serie viste sulle dita di una mano:

  1. Hai seguito poche serie, ma ne conosci tutti i dettagli e gli spin off.
  2. Vorresti approcciarti a nuove serietv, ma il tuo primo amore non si scorda mai e rimandi e passi ad un rewatch e ai video fanmade di Youtube.
  3. Quelle poche serie viste sono la tua Bibbia, e anche se si sta parlando dell’ultima strage nei paesi Arabi riesci comunque ad infilarci un paragone col dottor Hunt che è partito per l’Iraq.
  4. Mostri disprezzo per chi fa le maratone perchè in realtà sei prettamente un telefilm addicted preistorico e perciò gli episodi li hai visti in diretta e in prima serata.
  5. Probabilmente sei tra i pochi che è felice dell’introduzione su Netflix di Don Matteo, perchè il tuo animo da telefilm dipendente è legato in origine ai nostri sceneggiati.

 

 

Livello “Mutande contenitive” – Colui che ha conservato la sua umanità e non è diventato una Bestia:

  1. Ogni volta che un tuo amico ti parlerà di una serie tv vecchia o nuova che sta cominciando, già la conoscerai, se non come appassionato, almeno avrai le informazioni base per dargli dei consigli sulla visione.
  2. Mentre segui in contemporanea un paio di serie, cercherai nei restanti giorni a disposizione di inserire qualche maratona da recuperare.
  3. Naturalmente la notte è il momento migliore per guardare una serie, e sicuramente prima di iniziare la visione farai delle piccole equazioni matematiche per avere come risultato le effettive ore di sonno che poi riuscirai a fare.
  4. Da qualche parte esiste una lista, cartacea, telefonica o solo mentale con le serie da concludere e da iniziare nell’arco di tempo chiamato vita. Annualmente verrà aggiornata e i nomi depennati saranno sempre inferiori a quelli aggiunti.
  5. Essere aggiornati sulle novità, vita privata del cast e indirizzo di casa del cugino dello zio dell’attore del cast X è pura normalità.

Livello “Piacere, sono la moglie di Joshua Jackson” – Colui/lei che è talmente immischiato che non si fidanzarà mai con una persona in carne ed ossa:

  1. Non solo segui il cast sui social, ma spii anche chi loro seguono e se proprio non ci stai con la testa cerchi di scrivergli un messaggio con la speranza vana di ottenere risposta. Chi ci è riuscito, si dice che abbia raggiunto un proprio posto in paradiso, ma le leggende raccontano anche che ci sono persone che per i propri idoli siano partiti da soli e si siano appostate sotto i loro hotel per ore.
  2. Alle volte dormire è superfluo e se sei un telefilm addicted di livello master inizi una serie alle 21 di sera per poterla portare a termine alle 5-6 di mattina, con una sola pausa pipì. Perchè non si sente più alcun bisogno se non guardare lo schermo del pc.
  3. Alla follia non c’è limiti e a volte, non potendo usare il pc, o qualsiasi altro mezzo che abbia uno schermo che superi i 5 pollici ci affidiamo agli smarthphone e pur di non aspettare il giorno dopo comodamente il nostro divano e la tv, guardiamo la serie in una schermata anche inferiore a quella del cellulare sforzandoci anche di leggere i micro sottotitoli.
  4. Potrà anche essere il tuo compleanno, un appuntamento importante, o il giorno prima di un esame, ma tornerai a casa prima, o sacrificherai lo studio per vedere la puntata in diretta, anche su Twitter, e se puoi in contemporanea mondiale anche senza sottotitoli e che importa se parlano in ostrogoto, la seguirai comunque.
  5. Sei talmente un essere di livello avanzato che porterai come tesi universitaria, di maturità, ecc. un argomento da telefilm addicted.

Naturalmente per ogni livello vale la regola che una serie si inizia perchè:

  1. Ne parlano tutti,
  2. È il mio genere.
  3. C’è uno/a bono/a.

Ma ricordiamoci una cosa, se fino a qualche anno fa venivamo additati come Nerd, ora siamo dei semi-dei per gli amici di livello Pivello, o gente comune per tutti gli altri. L’eccezione ora è diventata la regola.

(pronta per iniziare qualcosa di nuovo)

Ebbene, a quale livello appartenete? Quali pazzie avete fatto per una serie tv?

Non dimenticate di mettere mi piace a Parole Pelate!

Annunci

9 thoughts on “Parliamone | I Seri Problemi Mentali di un Telefilm-Addicted: Iniziare Una Nuova Serie TV Quando Ne Stai Già Vedendo 10

  1. Livello numero 2, ma non mi dispiacerebbe affatto essere la moglie di Joshua Jackson (in senso letterale) 😜
    Però tra le persone che conosco sono ancora considerata un po’ nerd perché non seguo le serie più trendy, anzi. Quelle che seguo io di solito non le conoscono neppure.
    Non ho ancora capito se ho gusti strani io o sono gli altri che seguono troppo le mode.
    Mchan

    Piace a 1 persona

    • Ho mandato letteralmente a fan***o gli esami di maturità al tempo per vedere il trono di spade (ahhh la seconda stagione ❤ ) non credo ci sia stata pazzia più grande di non studiare per giorni e giorni e avere al contempo la prova orale

      Piace a 1 persona

  2. Io non so che livello sono. Guardo generalmente sei serie insieme al ritmo di uno/due episodi a settimana (quando finiscono tutte insieme ne inizio altre sei), guardo un paio di serie (The Fosters e Grey’s Anatomy) in contemporanea con l’America e poi altre in quantità variabile al ritmo di quando mi capita. Più l’ennesimo rewatch di Friends.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...