Grey’s Anatomy/News/Telefilm

News | Uno Studio Contro Grey’s Anatomy: “Dà Un’Idea Sbagliata Della Medicina”

Alcune ricerche fatte negli ultimi tempi hanno riscontrato un problema con i medical drama, in particolare con Grey’s Anatomy.

Uno studio pubblicato questa settimana sul Trauma Surgery & Acute Care, ha sostenuto, infatti, che lo show “può creare false aspettative nei pazienti e nelle loro famiglie” quando questi si vengono a scontrare nella realtà con cure mediche, trattamenti e ricoveri.

Questa conclusione non è del tutto inaspettata, considerando che Grey’s Anatomy è famoso soprattutto per i suoi casi estremamente drammatici. Durante le 14 stagioni dello show, i pazienti hanno accidentalmente ingerito bombe, sono stati infilzati da alberi e pali, si sono incassati nel cemento indurente etc… L’autore dello studio, il Dottor Jordan Weinberg, direttore del reparto traumatologico del St. Joseph’s Hospital e del Medical Center di Phoenix, in Arizona, afferma che è fondamentale per i pazienti e per i loro familiari essere consapevoli di quanto i medical drama influenzino il loro subconscio. 

“Soddisfare i pazienti di questi tempi è diventato un gran problema”, ha detto il Dottor Weinberg. “Il fatto che ci sia un divario così ampio tra le aspettative e la realtà, rende l’esperienza per i malati davvero scadente e questo complica il lavoro agli infermieri e ai medici che cercando di prendersi cura di questi pazienti frustrati”.

Per lo studio, due medici specializzati in traumatologia ed un infermiere professionista, hanno guardato i 269 episodi che compongono le prime 12 stagioni di Grey’s Anatomy. Hanno esaminato specificamente i 290 pazienti traumatologici che sono arrivati al Seattle Grace/Grey Sloan Memorial Hospital nel corso degli episodi, registrando i loro dati demografici, i modelli di ammissione, la durata del soggiorno, la gravità dell’infortunio e i risultati ottenuti dopo la cura. Hanno poi confrontato quelle osservazioni con dati reali dei pazienti provenienti dalla Banca Nazionale [Americana, ndr] del Trauma.

I ricercatori hanno scoperto un certo numero di disparità. Rispetto ai pazienti con trauma reale, i casi di Grey’s Anatomy tendono ad essere più gravi e a passare più rapidamente dal pronto soccorso alla sala operatoria. Inoltre le persone dello show tendevano a morire o a rimanere in ospedale per un tempo relativamente breve prima di essere rimandate direttamente a casa mentre, come ha fatto notare il Dottor Weinberg, nella realtà molti pazienti traumatizzati devono affrontare una strada lunga e noiosa per riprendersi prima di poter essere dimessi. Infine lo studio ha riscontrato che il 22% dei pazienti traumatizzati di Grey’s Anatomy non è sopravvissuto, rispetto al 7% del gruppo di pazienti reali scelti per il confronto.

Se, però, le circostanze che si verificano nei medical drama possono essere dubbiose, c’è anche da dire che la maggior parte degli show di questo tipo cerca di rendere il più accurate possibili le descrizioni dei farmaci e di tutto quello che riguarda il fattore medico, come afferma il dottor Roshan Sethi, specializzando al terzo anno di un programma di Harward sulle radiazioni oncologiche, il quale in passato è stato consulente e sceneggiatore di The Resident, Black Box e Code Black.

Il Dottor Sethi ha aggiunto che, a volte, negli show la veridicità dei casi clinici viene un po’ alterata. Nello specifico ha spiegato che, per esempio, le procedure mediche sono compresse per via del tempo limitato di un episodio, oppure che i medici si allontanano dalla propria specializzazione più di quanto non farebbero nella vita reale, ma ci ha anche tenuto a precisare che gli sceneggiatori sono ben consapevoli dell’impatto che queste storie hanno sul pubblico.

“Io stesso correggo le imprecisioni che potrebbero essere dannose per uno spettatore. Ad esempio, dire che fumare a lungo non porti la cancro, sarebbe da irresponsabili”.

Il Dottor Weinberg, il quale non guardava Grey’s Anatomy prima di questo studio, ha aggiunto che i medical drama fanno comunque un ottimo lavoro nel descrivere quanto frenetico sia un pronto soccorso e nel mostrare accuratamente le sale operatorie. In definitiva, secondo lui, non c’è nulla di dannoso nel seguire le vicende di Meredith Grey, purché gli spettatori le guardino nella giusta prospettiva.

“Non guardiamo Grey’s Anatomy per essere educati. Lo guardiamo per il suo valore a livello di intrattenimento”, afferma Weinberg. “Entro i limiti di ciò che stanno cercando di fare, ovvero intrattenere gli spettatori, fanno un ottimo lavoro nel rimanere fedeli alla realtà”.

Fonte: EW

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

 Passione Shondaland | Viviamo a Seattle | I’m in love with Grey’s Anatomy | Grey’s Anatomy is our McDreamy |Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series | And. Yes, I love telefilms and films ∞

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...