Scandal/Telefilm

Recensione | Scandal 7×11 “Army of One”

Buon pomeriggio, pelatini,

Che dire, che puntata. Ammetto che non avevo voglia di vederla, Scandal ha perso tantissimo ai miei occhi ed è difficile continuare ad appassionarsi alla serie, ma sono puntate come questa che tengono vivo il mio interesse.

Una puntata in cui succedono un sacco di cose, ma la più importante credo sia stata la guerra tra Mellie ed Olivia. Era nell’aria già da un po’ – forse fin da quando le due si sono alleate, hanno due caratteri troppo forti perché non arrivassero ad uno scontro prima o poi.

Credo sia abbastanza chiaro chi sia la vincitrice, perché anche se alla fine è stata Olivia a perdere il posto, l’ha fatto ai suoi termini e con in mano la carta che le avrebbe permesso di vincere l’intera partita. Ora rimane solo da vedere se ha un piano a lungo termine o se ha semplicemente deciso di arrendersi – io propendo per la prima, ma non si sa mai.

Le due non si sono risparmiate nessun colpo, soprattutto quelli diretti verso l’uomo che si è infilato tra loro, Jake, che però alla fine se l’è cavata anche abbastanza bene, ha salvato la faccia – e la pelle, visto che è riuscito a sfilarsi dall’accusa di tradimento – e ha anche ottenuto il lavoro di Olivia e il comando di B613.

Tra l’altro, noi del pubblico italiano dovremmo far finta di non aver capito gli ammiccamenti alla realtà? Accuse di tradimento che volano per sospette spie russe? Presidenti che rischiano il posto per aver ostacolato le indagini in suddette spie? Dai, Shonda, abbiamo capito cosa stavi cercando di dire, e, almeno personalmente, abbiamo apprezzato.

Tra l’altro parte II, magari non tutti, ma qualcuno di noi ha anche notato la somiglianza tra l’amante di Vanessa e Devin Nunes, finito sotto le luci della ribalta in queste settimane con il suo memo contro l’FBI e indagine in corso dell’amministrazione Trump.

Eli non si è ancora stancato di fare il nonno, anche se la sua alleanza con Quinn è finita, perché a conti fatti, Olivia è pur sempre la sua bambina e lui non ha nessuna intenzione di farle del male, non davvero. Ci può litigare, far finta di uccidere una delle sue migliori amiche, ma distruggere la sua reputazione e mandarla in prigione è troppo per lui.

Se non altro non si sono rivoltati uno contro l’altra, ognuno è tornato nel proprio angolo pronto per il prossimo scontro. Chissà se Olivia e Quinn si rendono conto di quanto sono fortunate, Olivia per averlo dalla sua parte sempre e comunque e Quinn per essere stata lasciata andare così facilmente, visto che ha solo la sua parola da offrire per provare che non cercherà di affossare Liv da sola.

Che infatti è la prima cosa che fa, ma viene fermata dagli agenti del B613 prima che le cose possano farsi davvero interessanti.

A proposito di cose interessanti, finalmente Cyrus ha tirato fuori la testa dalla sabbia. È ancora offeso con Olivia per tutta la cosa di aver cercato di incastrare il suo fidanzato e averlo fatto torturare da Charlie, ma questo non lo ferma dal cercare un’alleanza con lei per poter togliere Mellie di mezzo e diventare presidente. Peccato che Olivia l’abbia tradito all’ultimo minuto, sarebbe stato interessante.

E ora prepariamoci, perché il crossover è in arrivo!

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete già fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...