Shameless US/Telefilm

Recensione | Shameless 8×04 “F*ck Paying It Forward”

Divertente è l’aggettivo che, nel complesso, definisce al meglio “F*ck Paying It Forward”. In realtà le tematiche non erano divertenti di per sé, ma, essendo state presentate con un certo equilibrio, acquistavano una tonalità comica. Il titolo dell’episodio è una frase pronunciata da Fiona come risposta al tentativo di consolazione dei fratelli.

A proposito della comicità dell’episodio, le vicende di Fiona rendono efficacemente il concetto di storia non divertente di per sé ma che riesce a diventarlo. L’improvviso ritorno di Sean ha destabilizzato Fiona e il contrasto è notevole rispetto alla versione di Fiona che ci era stata presentata recentemente, in particolare nella scorsa puntata. Dal punto di vista dello spettatore, oltre ad essere stato privato dell’effetto sorpresa se aveva visto il promo, la situazione non dà la sensazione di instabilità o di incertezza: era prevedibile che il ritorno di Sean non dovesse dare una svolta alla storia di Fiona perché era esplicitamente illustrato come chiusura. Inizialmente, infatti, è quasi incomprensibile a che punto questo fatto sconvolga Fiona e di come, al di là della sorpresa, abbia potere su di lei e la porti in un certo senso a regredire tanto che, nella conversazione con Debbie, è quest’ultima che risulta più matura tra le due. Su quest’ultimo punto è da precisare che, in questo episodio, Debbie è decisamente migliorata rispetto ai precedenti, forse la rottura con Neil non ha fatto bene solo a lui. Tornando a Fiona, durante l’incontro con Sean si comprende che Fiona provi – o creda di provare – ancora qualcosa per Sean, il che stupisce persino lui stesso, dato che a tutti era evidente che Sean non avesse intenzione di tornare insieme a lei –  per fortuna – tranne che a Fiona. Evidentemente, vista la sparizione di Sean, per Fiona la questione era rimasta in sospeso e ora finalmente ha avuto l’opportunità di concludere definitivamente, regalandoci la scena basata sull’equivoco che riesce a essere spassosa, nonostante non fosse inaspettata. In questi frangenti più che in altri, è da sottolineare la bravura di Emmy Rossum nell’interpretazione capace di far cogliere ogni sfumatura dei pensieri e delle emozioni del suo personaggio.

“They’re nice, but they’re racist. It’s fucking confusing.”

[“Sono gentili ma sono razzisti. È fottutamente confuso.”]

Le vicende di Veronica e Kevin sono presentate con lo stesso equilibrio di quelle di Fiona, ma forse il risultato è più ragguardevole considerando che il tema in questo caso era più articolato e andava oltre il dramma personale. Il tema del razzismo è stato introdotto quasi in sottofondo come un’interferenza sempre più invadente ed evidente, grazie anche a Shanola Hampton e alle sue espressioni eloquenti e malamente nascoste, fino ad arrivare ai riferimenti più diretti. Come se non bastassero i bambini che corrono con indosso cappucci del Ku Klux Klan, la famiglia ritrovata di Kevin ha ulteriormente qualcosa di losco, a partire dall’abbandono, presunto o meno, di Kevin da piccolo – anche se, a dirla tutta, in qualunque modo sia andata, è stato il più fortunato della famiglia a detta dei suoi stessi parenti – . È facile però preoccuparsi per Kevin allo stesso modo di Veronica e temere le conseguenze se si svelerà o meno l’ambiguità che aleggia attorno sua famiglia.

 

“Let the little children come to me, and do not hinder them, for the kingdom of heaven belongs to such as these”

[“Lasciate i piccoli fanciulli e non vietate loro di venire a me, perché di tali è il regno dei cieli.”]

Frank o, meglio, San Francis dal South Side continua imperterrito sulla sua strada della redenzione e si concede anche citazioni dal Vangelo. Malgrado l’aureola, Francis resta un pilastro della comicità di Shameless e nessuna delle sue caratteristiche distintive sembra mancare, tra cui le doti di eloquenza accompagnate alle sue opinioni peculiari, e sono semplicemente applicate a un ambiente diverso. L’intreccio tra le vicende di Francis e di Liam contribuisce a fornire al primo il nuovo ambiente sopracitato e al secondo il supporto del personaggio di Francis sia come struttura della storia sia nella storia stessa, soprattutto vista l’introduzione del nuovo compagno di classe di Liam che dà l’idea di un rivoluzionamento degli equilibri.

Tra i tre fratelli, Lip ha avuto la storia più prevedibile in questo episodio: il suo ritorno alla pubertà aveva il fine di introdurre una relazione con la ragazza della concessionaria, la cui potenzialità era tangibile fin dal primo secondo in cui è comparsa. A parte questo fine, la storia è stata gestita efficacemente e ha dato modo di mettere alla prova ancora una volta la volontà di Lip di rimanere sobrio portandolo ad abbandonare nel bar sia la tentazione di bere sia la ragazza e Tinder. Da notare che questa volta lo sponsor non ha dato il suo contributo a causa della nascita prematura di suo figlio e ciò ha obbligato Lip a cavarsela da solo.

La storia di Ian invece, facendo il giro largo, rimane sulla questione del rapporto con Trevor attraverso Geneva, una ragazza del rifugio. L’attacco di Trevor, per quanto comprensibile potessero essere le sue ragioni, non era commisurato allo sbaglio di Ian che, appunto, è stato uno sbaglio inconsapevole e pure in buona fede. In ogni caso, Trevor, non ammettendo esplicitamente di aver esagerato nonostante se ne fosse reso conto, punta sul carattere – o mancanza di carattere? – di Ian e gli propone di farsi perdonare trovando un alloggio per Geneva. Come per Lip, un’altra situazione creata con un fine preciso, in questo caso con lo scopo di far interagire Ian e Trevor.

Last but not least, Carl che, seppur comparendo sporadicamente, ottiene una storia tutta sua legata al suo patriottismo: Carl trascorre la puntata a dare la caccia al ladro del quartiere e chiude l’episodio con la sua cattura. Chiusura, inoltre, lasciata in sospeso e orfana della tradizionale scena dopo i titoli di coda: probabilmente ciò indica sviluppi nella prossima puntata.

Shameless ritorna domenica 3 dicembre.


Invito a mettere mi piace alla pagina Facebook Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: • Emmy Rossum Italia •| Shameless US Italian Page | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | – Telefilm obsession: the planet of happiness –

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...