Telefilm

Recensione | Supergirl 3×06 e 3×07 “Midvale” e “Wake Up”

Ed eccoci tornati a National City mentre sento in sottofondo il rumore di lacrime e cuori che si spezzano, insomma dopo la visione di questa ultima puntata infiliamoci tutte sotto il piumone con il kit di sopravvivenza di ogni shipper depressa: My heart will go on in sottofondo e vaschetta di gelato al cioccolato sul comodino.

Devo dire che il mio rapporto con questa stagione di “Supergirl” è altalenante così come l’andamento delle puntate: momenti di noia totale, seguiti da picchi altissimo di adrenalina e amore. Per quanto riguarda la noia inserisco nella lista sicuramente l’episodio della settimana scorsa, “Midvale”, per quando sia stato bello vedere le origini del legame fraterno fra Kara e Alex mi chiedo se un intero episodio non sia stato troppo. Un intero episodio in cui la trama della stagione, già abbastanza confusa, è andata completamente in stand by per far riemergere un passato di cui già qualcosa sapevamo. Certo ho apprezzato gli easter egg che rimandavano a Superman e inevitabilmente a “Smallville” come Cloe che cripta i file e la menzione al muro delle stramberie ma il tutto è stato troppo. Perché gli autori stanno allungando così tanto il brodo, hanno paura di non arrivare a fine stagione? Mancano le idee? E dire che in questa stagione hanno così tanti personaggi che potremmo farci tranquillamente due squadre di calcetto. Calcolando poi che la pausa invernale si avvicina, la mia domanda resta sempre la stessa ma che strada stiamo prendendo?

Anche l’episodio Wake up, nonostante il ritorno tanto atteso di Mon-El è risultato piuttosto piatto per i primi trenta minuti per poi prendere la rincorsa e fare un doppio salto carpiato nel finale. E partiamo proprio dal ritorno: dopo sei puntate di piagnistei continui, con Kara che disperata affermava di non essere umana e di non avere il cuore a pezzi – frase meno credibile del lunedì mi metto a dieta – finalmente può ricongiungersi con il bel Doxomita ma le cose decisamente non vanno come lei e noi ci aspettavamo.

Un gelo che neanche nella notte del Titanic, perché se per la nostra eroina sono passati appena sette mesi non è così per Mon-El. Sette anni sono lunghi da passare, ancora di più se ti ritrovi straniero in una terra sconosciuta, non credo che qualcuno possa incolparlo per essersi rifatto una vita ma, un po più di tatto avrebbe potuto usarlo. In pratica, Mon-El, la lingua potevi usarla per parlare invece che avvitarla alla bocca di quella Imra.

Per essersi messa in mezzo ai nostri Karamel merita tutto il nostro disprezzo ma, dai nerd fumettistici mi giunge voce che Saturn Girl sia un personaggio importante per il futuro del nostro principe, quindi aspetto a etichettarla come mio nemico giurato. E poi devo essere onesta, tutta quest angst ha alzato notevolmente il mio livello di interessa. Per dirla in parole povere: a noi piace soffrire e sono impaziente di vedere Mon-El destreggiarsi fra le sue due super donne. Potremmo stare per assistere a un triangolo mai visto prima. Autori, non deludeteci!

Sempre parlando di Super donne, Samantha ha finalmente scoperto chi è davvero: non una mamma e manager ma un’arma batteriologica creata per distruggere la terra. Quando si dice che la verità può far male. La sua trasformazione si apre a molte domande, la Sam che abbiamo conosciuto è davvero scomparsa o c’è un modo per farla riemergere? Sarà lei il vero nemico di Supergirl e più di tutto perché tutti hanno il vizio di nascondere navicelle aliene nei fienili?

Per una famiglia che scoppia ne abbiamo un altra che si ritrova: finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di urlare a J’onn J’onzz che è uno stacanovista, mi sono sempre chiesta se avesse una brandina per dormire alla DEO e la risposta era: probabilmente sì. Sulla terra da 300 anni? Esigo subito uno spin- off ambientato nel 1700, scommetto che è stato proprio lui a dare il via alla rivoluzione industriale.

E così siamo arrivati alla fine di questa settima puntata e dove finalmente gli eventi sembrano aver preso la giusta accelerazione ma visto che la pausa invernale si avvicina e nella prossima puntata saremo alle prese con il mega cross-over mi chiedo davvero quanto tempo ci voglia ancora per entrare davvero nel vivo della stagione.

Con questo terribile dubbio vi lascio e vi do appuntamento sulla nostra pagina Parole Pelate, e fra le righe delle nostre affiliate:

Chris Wood Italy. ϟ | • Melissa Benoist Fans. | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Keep calm and watch series | And Yes, I love telefilms and films ∞

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...