How To Get Away With Murder/Telefilm

Recensione | How To Get Away With Murder 4×02 “I’m Not Her”

Ciao a tutti voi lettori pelati ed eccoci qua con la recensione della seconda puntata di questa quarta stagione di How To Get Away With Murder. Decisamente migliore rispetto alla premiere della scorsa settimana, quest’episodio scorre via velocemente, senza alcun momento morto, ma anzi, ricco di importantissime rivelazioni. Ma andiamo con calma.

La puntata è divisa in due filoni narrativi, che immagino continueranno anche nei prossimi episodi. Da una parte troviamo Annalise, tornata a lavorare come avvocato difensore, che decide di aiutare una sua, ma anche nostra, vecchia conoscenza, Jasmine, la sua ex compagna di cella. Dall’altra parte ci sono invece i Keating Four alla ricerca di un impiego e non solo.

Molto avvincente la storia di Jasmine, che parla di prostituzione minorile, stupro, droga, razzismo. Nonostante sembrano essere tutte cose diverse, in realtà si collegano l’una con l’altra perfettamente, soprattutto in un Paese come gli Stati Uniti, dove la divisione razziale continua ad essere molto presente in tutti gli ambiti, e come dice il personaggio di Annalise, interpretato da una sempre magistrale Viola Davis, il problema è che la divisione basata sul colore della pelle, sull’orientamento sessuale o sul genere, porta a conseguenze enormi che gravano sulla vita di queste persone, emarginate anche dalla stessa giustizia che dovrebbe difenderle. How To Get Away With Murder quindi torna a parlare di temi più che mai attuali, lanciando sempre messaggi importantissimi. Ogni vita è importante, non esistono persone di serie A o B, ma solo persone. Sfortunatamente sembra che la società continui a non capirlo.

Altra parte importante del filone narrativo di Annalise, è l’incontro del terapeuta Isaac, durante il quale vediamo come la Keating cerchi di non immedesimarsi troppo con Jasmine, anche se in realtà hanno più cose che le legano di quanto voglia credere. Scopriamo inoltre che neanche il passato di Isaac è stato semplice, in quanto anche lui è stato dipendente dall’eroina quando era più giovane. Insomma, abbiamo capito che Isaac sarà un personaggio chiave di questa stagione.

Passiamo invece ai Keating Four più uno (Oliver). Ciascuno di loro è occupato a trovarsi un lavoro dopo il licenziamento, e decidono di partecipare a degli incontri con alcuni degli studi più importanti del settore. E mentre Michaela riuscirà a ricevere il lavoro dei suoi sogni, Asher si deve accontentare, rimanendo però sempre accanto alla fidanzata. Laurel invece decide di non presentarsi al colloquio con lo studio che l’aveva scelta, preferendo proseguire le sue varie ricerche sulla morte di Wes, che però non sembrano essere inutili, anzi, come poi rivela a Michaela, lo studio per cui la Pratt lavorerà è lo stesso che si occupa delle cause del padre di Laurel, e la ragazza quindi dovrà fare da spia interna per l’amica, e cercare di scoprire il più possibile sull’assassinio di Wes e quindi su Mr. Castillo. Nell’episodio inoltre la vediamo ricongiungersi anche a Connor, dopo che quest’ultimo le ha aperto il proprio cuore sulla notte della morte di Wes.

Connor è invece in un limbo. Mentre Oliver decide di fondare la sua impresa privata, il ragazzo si ritrova senza alcuno studio ad essere interessato a lui, e si domanda ancora il perché abbia scelto di intraprendere la carriera di avvocato. Connor è sempre stato quello più debole del gruppo, nonostante la sua corazza da sbruffone, e dopo l’abbandono di Annalise si trova a chiedersi che cosa voglia fare veramente della propria vita. Deciderà di abbandonare la carriera oppure tornerà sui suoi passi? Sinceramente non ne ho idea. A me, personalmente, interessa solo vedere lui ed Oliver finalmente felici.

Infine, veniamo a scoprire che nella notte in cui Laurel perde il bambino, o almeno così credo, c’è stato anche un delitto nell’hotel dove risiede Annalise, e guarda caso proprio davanti il suo appartamento. Inoltre la donna è anche scomparsa, quindi il mistero si infittisce decisamente.

Mi ripeto, una puntata decisamente migliore di quella della scorsa settimana, e sono contento che mi abbiano dimostrato come questa serie abbia ancora qualcosa da dare. Ho solo una domanda, ma come fa Nate a progredire continuamente dal punto di vista lavorativo visto che diverse volte si è dimostrato non proprio il più sveglio del mondo? Ecco che cosa riescono a fare degli addominale di marmo.

E a voi è piaciuto questo secondo episodio? E chi pensate sia la vittima di quello che è successo a casa di Annalise?

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete  ancora fatto, e a passare dalle nostre pagine affiliate. Vi lascio con il trailer del prossimo episodio e vi do appuntamento alla prossima settimana.

 

 

Tschüss!

 

 

 

 

 

Ringraziamo: How to get away with Murder Italia Conrad Ricamora Fans. | Jack Falahee Daily. | » Stunning Aja Naomi King | • Coliver Shippers • | Passione Shondaland | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | Keep calm and watch series

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...