American Horror Story/Telefilm

Recensione | American Horror Story 7×02 “Don’t Be Afraid of the Dark”

Amici di parole pelate!

Ho visto il secondo episodio ieri sera…tardi…inutile dire che per prendere sonno ho impiegato un sacco di tempo. Saranno i clown? O la povera Sarah Paulson più terrorizzata che mai (perché non so voi ma ogni volta che urla e/o piange mi prende un colpo)?

Quando potrò tornare al circo senza sussultare? Quante fobie svilupperò alla fine di tutto questo?

Domande che avranno risposta solo dopo la fine di questa stagione (che mi sta piacendo molto).

In questo episodio si costruiscono le basi per un’ansia ancora più persistente: tanti personaggi che mi incutono inquietudine. Primo tra tutti la babysitter, Winter, che lascia il bambino girovagare fuori casa e assistere ad omicidi plurimi, nella scorsa puntata, ci prova con Ally (Sarah Paulson) e lascia il bambino con degli sconosciuti, in questa puntata. Cosa aspettano a licenziarla questa??? Aspettano che faccia del bambino un adepto di Satana??? Boh. In più la recitazione di Billie Lourd non mi piace proprio…ha questa cosa di cantilenare le sue battute, pensavo che in Scream Queens fosse voluta, ma ora la ritrovo anche qui. Pleeeease migliora pleeease.

 

 

Secondo nella lista “inquietanti figure” Kai Anderson (Evan Peters), che dopo essersi fatto menare da un gruppo di immigrati segue il suo piano diabolico di entrare in politica. Nella scena qui sotto ho pensato: SCAPPA ALLY SCAPPAAAA!

 

 

 

Vogliamo parlare dei nuovi vicini? Dopo neanche una settimana dal omicidio, la casa di fronte è nuovamente occupata. La nuova coppia è formata da un ragazzo gay e da una ragazza che non vuole essere toccata, matrimonio di convenienza dicono…bah. Ma non è tutto, è proprio questa coppia che riprende l’aggressione di Kai. Coincidenze? Io non credo.

Il tema del razzismo è persistente e mentre la figura di Kai emerge come martire e personificazione delle paure americane, nuovi omicidi si fanno largo, tutti parte di un grande piano a mio parere. Un dipendente del ristorante di Ally e Ivy viene ucciso e il primo ad essere sospettato è Pedro, un altro dipendente di origini messicane. L’ottusità della comunità è quasi paragonabile a quella della polizia, e mentre il mondo si piega attorno ad Ally mi viene da pensare che non si può uscire da una situazione del genere. Quando si ha a che fare con un serial killer, il punto è fermarlo per arrestare la paura, ma qui abbiamo a che fare con un sentimento di massa, come si può sfuggire a questo?

Come reagisce Ally? Forse come farei io: si chiude in casa, mette delle inferiate alle finestre, installa un allarme e prende una pistola. E cosa succede quando una persona terrorizzata viene braccata nella propria casa? Una bella frittata! Perché ora ci ritroviamo con Pedro (passato a portare delle cose ad Ally) morto a causa delle fobie della donna.

Stavolta non è solo horror, stavolta bisogna riflettere.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto.

Ringraziamo: American Horror Story ITALIA | Le 1001 cose che amiamo di American Horror StoryTaissa Farmiga Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | American_Horror_Story | Evan Peters Italia | ≈ Emma Rose Roberts. | Sarah Paulson » Italia | American Horror Story Italia Streaming | DemiMovie | Serie Tv Mania | Telefilm Italia | Film & Serie TV | I love CINEMA | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | Series Generation | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Tutto Sui Telefilm

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...