Aria di libri/Libri

Aria di Libri #34 | “Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo” – di Benjamin Alire Sáenz

Saro sincera non so proprio da dove partire, per quanto riguarda il discorso del consigliarvi questa lettura. Quindi facciamo una piccola divagazione e partiamo un secondo dalla copertina che vedete quì di fronte. Questa é la copertina dell’edizione inglese, la copertina dell’edizione italiana é orrenda, ma non farete fatica a trovarla. Inoltre sulla parte posteriore della versione Italiana del libro, ho scoperto (per mia fortuna dopo aver letto il libro) che i curatori hanno scritto uno spoiler grande come una casa. Avrei licenziato gente in massa, ma lasciamo stare. Per tutta questa serie di motivi, io vi consiglio la versione in Inglese, piuttosto che quella in Italiano, tra l’altro il libro é davvero di facile comprensione, uno studente delle scuole superiori ad un livello B1/B2 se la può cavare egregiamente. Tuttavia, se proprio non ve la cavate con l’inglese, vi prego fatevi il favore di non leggere nessun’altra parte del libro se non il testo stesso del romanzo. Premesso tutto ciò possiamo partire. In due parole, innanzitutto, vi consiglio questo libro? Decisamente si, il motivo? Ve lo spiego subito: la storia narra dell’amicizia tra due ragazzi e di come questa loro rapporto li cambierà per sempre, nel loro modo di vedere la vita, nel loro rapporto coi genitori, in particolare Aristotele, che é la voce  narrante della storia. E’ considerato un YA, un “Young Adult” ossia un libro indirizzato a una fascia d’età che va dall’adolescenza fino ai primi anni della “fase adulta” e per questa categoria credo sia un ottimo romanzo. Dico questo perché ci sono state alcune rivelazioni verso il finale  che ho trovato un pò troppo frettolose, ma che considero perdonabili se considero la fascia d’età a cui viene indirizzato e in generale per me é l’unico difetto che ha questo libro.

“Era di nuovo estate. Estate, estate, estate. Amavo l’estate e allo stesso tempo  la odiavo. L’estate aveva una logica tutta sua, e mi faceva sempre scattare qualcosa dentro. L’estate avrebbe dovuto essere fatta di libertà, niente scuola, infinite possibilità e avventure ed esplorazioni. L’estate era un libro di speranze. Per questo la amavo e la odiavo allo stesso tempo. Perché mi faceva venir voglia di sperare”

 

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/c6/72/24/c6722450c7470bf3c7c851c6b41a4e31.pngIl resto sono tutti pregi enormi: i personaggi sono caratterizzati molto bene, i dialoghi e il linguaggio sono credibili, i protagonisti sono assulatemente adorabili e se potessi descrivere  l’esperienza che mi ha procurato leggere questo libro vi darei solo tre parole  “dolce, confortevole, delizioso” ma senza che tutto ciò lo renda stucchevole. Dolce si, ma non una cosa da cariare i denti insomma. Mi é sembrato proprio di vivere l’estate insieme ai protagonisti, il profumo dell’erba e il rumore della pioggia. Non é che l’autore si sia addentrato in descrizioni particolarmente accurate ma il “feeling generale” é questo, si sente molto, per tanto vi consiglio proprio di leggerlo adesso che stiamo in estate, farà sicuramente più effetto.  Il protagonista é un personaggio in cui molta gente potrebbe intravedersi, infatti seppur Aristotele abbia una storia familiare poco comune (un fratello in carcere per misteriosi motivi, due sorelle molto più grandi di lui) ha decisamente il comportamento di un adolescente della sua età, con tutti i suoi dubbi, le sue riflessioni e i drammi tipici di questa fase della vita. Dante, il nostro coo-protagonista, sarà l’unico capace di scorgere ciò che si cela nel suo animo e, in generale, a fargli amare di più la sua vita. Ovviamente sarà anche Aristotele a cambiare in meglio la vita di Dante, in modi del tutto sorprendenti. Sembra molto riduttivo quanto ho appena detto, ma tuttavia non mi sento di aggiungere altro, per non rovinarvi l’esperienza. Vi dico solo che io l’ho divorato in una notte, il giorno dopo avevo un esame e ho comunque preferito continuare la lettura mano mano che vedevo le lancette spostarsi da  mezzanotte, all’una, poi le due, le tre…insomma mi sono totalmente innamorata dei due protagonisti (In particolare di Dante, é assolutamente adorabile, dovrebbero farli in serie di ragazzi come lui).

https://68.media.tumblr.com/7bec928ff404ff11121e92cf9f88d9c6/tumblr_oosf7dnlv51unog0to1_500.gif

Mi sono anche emozionata verso il finale, ed é stata una “sorpresa” sia perché per me é difficile piangere per un libro sia perché io in genere sono di gusti un pò più adulti come genere di libri, mi piace che le storie siano scritte utilizzando il miglior linguaggio possibile, mi piacciono le figure retoriche, amo leggere anche i libri che qualcuno definirebbe “troppo pesanti” (mi sembra di essere l’unica persona al mondo ad aver trovato gradevole “Il gattopardo”) tuttavia secondo me questo libro é comunque intelligente, riuscendo tuttavia a conservare una struttura e un linguaggio estremamente semplice. Ciò che ho appena detto é senza dubbio prova del fatto che se si ha talento nello scrivere non bastano paroloni enormi, ma saper disegnare con amore l’animo dei personaggi, trattaggiando i loro dettagli con dei pennelli che possiamo trovare solo in fondo al cuore.

Il giorno dopo sono andata a fare l’esame col sorriso sulle labbra, pur non avendo ripetuto nulla la sera prima (non fate come me, sono un cattivo esempio, però ecco il libro mi ha preso così tanto che dovevo citarvi questo particolare.) Nel frattempo vi consiglio subito di mettere una playlist dei Beatles per accompagnarvi nella lettura, in particolare ascoltate il brano “The long and winding road”, che non é altro che la canzone preferita di Dante. Credo logicamente che non sia messa li a caso, é un pò il riassunto di questo piccolo splendido romanzo: la strada verso la crescita, verso lo scoprire se stessi, un passaggio dall’ l’adolescenza all’età adulta in maniera schietta, a volte dolorosa, ma assolutamente autentica.

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate

Ringraziamo: Citazioni film e libri

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...