Interviste/News/Pretty Little Liars/Spoiler/Telefilm

News | Pretty Little Liars: Intervista ad A.D.

Dopo tante teorie e speculazioni, è finalmente andato in onda il finale di Pretty Little Liars e l’identità di A.D. (Uber A) è stata finalmente rivelata.

ATTENZIONE L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER

Troian Bellissario, che ha interpretato Alex Drake, sorella gemella di Spencer, ha rilasciato una lunga intervista ad Elle in cui parla di questo ruolo.

Priam di tutto: come hai scoperto che avresti interpretato Uber A?
Mi è stato detto per la prima volta all’inizio della quinta stagione. Marlene [King] mi ha preso da parte e mi ha detto “Ho un’idea ma non so se il network me lo lascerà fare…”. Poi si è seduta e mi ha spiegato tutto. “Non puoi dirlo a nessuno perché potrebbe anche non accadere”, mi ha detto. Così ho fatto finto di non saperlo per più di un anno e poi alla fine della sesta stagione mi ha detto “Lo faremo”. Era come il colpo di pistola che dà il via alla gara.

Com’è stata la conversazione con Marlene quando ti ha parlato per la prima volta del suo piano?
La conversazione è avvenuta mentre stavo girando una scena. Tra una ripresa e l’altra mi avvicinano a lei per saperne di più. Volevo che mi dicesse tutto. Mi ci sono volute due ore per capire l’intera storia. C’era molto da dire. Non sapevo nemmeno nulla di Mary Drake – non l’avevamo  introdotta come personaggio al tempo. Quindi non sapevo nemmeno che Spencer fosse stata adottata. Ha dovuto dirmi tutto.

Quindi, a quel punto, sembrava che avesse tutto il piano completamente formato nella sua testa?
Si. Originariamente lo show sarebbe dovuto durare cinque stagione e chiudersi con la rivelazione di Charlotte nei panni di A. Ma, intorno alla quarta stagione, il network l’ha contattata, dicendole di voler proseguire fino alla settima. In quel momento lei ha iniziato a creare questo nuovo mondo, con un ultimo cattivo. Nel momento in cui me ne ha parlato, lei doveva già averci pensato per almeno un anno e aver già immaginato tutto. Nei due anni successivi, lo abbiamo costruito insieme.

Marlene ha seminato indizi per supportare questa storia?
No, credo che molte cose siano state casuali. L’intero arco narrativo di Spencer ricoverata al Radley, il suo sentirsi a casa lì, l’avere una connessione con il posto come se avesse una storia legata a quel luogo. Forse tutto questo è stato casuale o forse ha aiutato Marlene ad arrivare a questa storia, ma tutta questa parte del percorso di Spencer, combacia perfettamente con la rivelazione della sua nascita avvenuta al Radley e con il suo essere parte della storia di quel posto.

Come hai tenuto segreta così a lungo ò’identità di Uber A?
È stato davvero difficile. Per molto tempo le persone mi hanno chiesto “Chi è A.D.?” e io rispondevo “Sono io”. E tutti ridevano. È grandioso quando hai un segreto che così pochi conosco – in quel momento solo io, Marlene e qualche altra persona. Significa che puoi nasconderlo sotto gli occhi di tutti.

E per quanto riguarda le riprese dell’ultimo episodio c’era un grado di sicurezza più elevato sul set?
In realtà non ce n’è stato bisogno perché abbiamo girato quasi tutto in un set nascosto. Durante i tour degli studi è possibile che i visitatori ci abbiano visto girare ma ero vestita da Spencer e loro non erano abbastanza vicini per sentire quello che dicevo, quindi non hanno potuto capire nulla.

Hai diretto il tuo primo episodio in questa stagione ed è capitato che proprio lì ci fosse uno dei più grandi indizi sull’identità di Uber A, la scena in cui Ezra si imbatte in “Spencer” in aeroporto. I fan più attenti hanno capito che non c’era modo che Spencer fosse arrivata così in fretta dal Lost Wood Resort, dove si trovava nella scena precedente, all’aeroporto. Senti di doverti togliere il cappello davanti a questi fan?
Assolutamente. È stata la prima scena in cui Alex si è trovata a dover interpretare Spencer perché qualcuno l’aveva scambiata per lei. Nelle altre scene era preparata a farlo. Camminava fingendo di essere Spencer e tutti si aspettavano che lo fosse. Ma quando Ezra [Ian Harding] l’ha vista insieme a Wren [Julian Morris], quello non era parte del suo piano. Sapevamo che la scena sarebbe stata un grosso indizio per alcuni fan. Eravamo d’accordo che le persone che lo avrebbero capito, lo avrebbero capito. Ho detto a Marlene: “Non possiamo mantenere questo segreto davvero fino alla fine ma non è detto che il pubblico non possa divertirsi”. Per alcune persone la rivelazione della gemella di Spencer, sarà uno shock e sarà grandioso. Per altre persone, invece, sarà divertente sentirsi parte dell gioco. Non si divertiranno per via del mistero ma perché si sentiranno parte di esso.

Nelle varie scene nel corso della stagione in cui hai interpretato segretamente Alex, come hai fatto a non rivelare troppo?
Visto che stavamo costruendo la sua abilità nell’impersonare Spencer, siamo dovuti rimanere sulla sottile linea tra il mantenere il segreto e il farlo sapere agli spettatori.  Una delle prime scene in cui vediamo Alex è quando chiede a Toby [Keegan Allen] un bacio d’addio. Eravamo tutti preoccupati di quello che doveva indossare per sembrare Spencer, quanto sarebbe stata brava ad imitarla, quanto scomodo potesse essere, quanto potesse rischiare di farsi scoprire. Ma i fan l’hanno interpretata come Spencer nervosa per l’addio a Toby. È stato meraviglioso! Riempiono tutti gli spazi vuoti.

Gli attori con cui giravi le scene in cui interpretavi Alex, ne erano a conoscenza?
A dire il vero, una delle persone che lo ha saputo per prima è stato Keegan Allen, che era sul set il giorno in cui Marlene me ne ha parlato. Quindi io e lui eravamo i custodi del segreto. Credo che le ragazze non lo sapessero fino a che non abbiamo iniziato a girare il finale. Ci sono diverse scene che ho girato con loro senza che sapessero che stavo interpretando un altro personaggio. Credo che semplicemente pensassero “Ok, per Troian non è giornata”. Ma nel momento in cui il finale è stato girato, tutti ne hanno fatto parte.

Come hanno reagito quando l’hanno scoperto?
C’è una scena all’inizio della stagione durante la quale Hanna [Ashley Benson] “sogna” Spencer mentre si trova nella cella in cui l’ha messa A.D.. Quando abbiamo detto al cast di Alex, Ashley mi ha detto: “Aspetta, eri un’altra persona in quella scena e non me l’hai nemmeno detto?”. Le ho risposto che “Non avevo il permesso di dirtelo” e lei ha scherzato sul sentirsi tradita da me [ride].

Com’è stato quando tutti hanno ricevuto il copione del finale?
Abbiamo avuto una lunga table read nella stessa stanza in cui abbiamo fatto la table read del pilot. Ci siamo sedute agli stessi tavoli, negli stessi posti, ed ogni singolo sceneggiatore, ogni produttore e tutti gli attori i cui personaggi avrebbero fatto ritorno dopo molto tempo, erano lì. Ci siamo seduti tutti a leggere lo script come se fossimo in radio. È stato divertente leggere tutte quelle scene tra Alex e Spencer in cui Alex spiegava alla sua gemella cosa stesse succedendo. Era un totale shock interpretare questi due personaggi in una stanza, di fronte a tutti, per vedere come sarebbe andata.

Hai fatto tu l’accento inglese?
Oh si. Non sono mai stata così nervosa – il mio cuore batteva all’impazzata tutto il tempo. Cambiare tra i due accenti e le due personalità…non sono mai stata così stanca. Quando abbiamo finito, mi sono girata verso qualcuno chiedendo “cos’è appena successo?”.

Come descriveresti la differenza tra l’interpretare Spencer e l’interpretare Alex?
Spencer capisce le cose, è da qui che deriva la sua fiducia. Alex ha un tipo di fiducia molto diverso. È una persona molto sicura dal punto di vista sessuale [ride]. La penso così: Spencer si avvicina alle cose con la testa e il cuore, mentre Alex si avvicina alle cose con la testa e il petto. Questo non significa che non abbia cuore e sentimenti ma è veramente brava a mettere una spessa armatura sul cuore.

Com’è stato interpretare una gemella segreta inglese che impersona una gemella americana?
Prima di tutto ho dovuto costruire questo personaggio, le sue idiosincrasie e i suoi movimenti con Marlene. Ho dovuto lavorare con un professionista della dizione per dare ritmo al personaggio. Una volta che riesci a fissarlo, diventa un gioco per capire come trasferire la sua personalità in Spencer. Anche se hai osservato qualcuno per molto tempo, la tua capacità di imitarlo è fondata molto sulla tua percezione e sul tuo giudizio. Non è necessariamente solo che Alex sia un’imitatrice incredibile. Si tratta anche di ciò che Alex pensa di Spencer.

Questo è uno degli unici show in TV dove finire con il rivelare una gemella malvagia dispersa da tempo, ha perfettamente senso. Hai accettato e abbracciato la follia assoluta della serie fin dall’inizio?
No, all’inizio ho combattuto contro questa cosa. Ho sbattuto la testa contro la macchina di Pretty Little Liars per molto tempo. Poi ho avuto una conversazione con Norman Buckley, un regista che probabilmente ha diretto più episodi di chiunque altro. Lui mi ha detto: “Le circostanze possono essere fantastiche, ma le emozioni sono reali”. Penso molto a storie di fantasia o di genere fantasy. Se i tuoi personaggi vivono in un mondo con draghi e poteri magici, o in un mondo in cui possiamo facilmente viaggiare nello spazio e nel tempo, allora il tuo compito è interpretarli in modo realistico. In un primo momento è stato difficile per me perché ho visto il nostro show più simile a Gossip Girl in un certo senso. Ho pensato ai personaggi come ad un gruppo di persone che interagiscono tra loro nel mondo reale. Ma poi cominci a vedere che A è ovunque e vede tutto e non è fisicamente possibile per una sola persona fare tutto questo. Quindi …diciamo solo che questa persona ha una grossa somma di denaro e la migliore attrezzatura di sorveglianza del mondo! Una volta accettate queste condizioni, si può convivere con l’universo di PLL.

Come diavolo ha fatto Uber A a pagare per tutta la sorveglianza, le attrezzature e le tangenti, per non parlare delle case delle bambole sotterranee?
Beh, Wren è incredibilmente ricco e Charlotte ha lasciato tutto ad Alex. Facile! [Ride]. Fin dall’inizio dello show, abbiamo avuto i più ricchi cattivi che si sono passati le proprie ricchezze l’un l’altro.

La rivelazione di una gemella malvagia ha molto più senso dell’identità di Gossip Girl.
Sì, potreste alzare gli occhi al cielo dicendo “Oh Dio, stanno introducendo una gemella cattiva?” ma è così raro raccontare una storia che sia seria in un momento e completamente fuori di testa quello successivo. E lo stiamo facendo in un universo dove non solo la cosa è accettata, ma è prevista. Come attrice, il mio compito è fornire una performance che sia il più possibile realistica e credibile. Ma nel mondo di questo show, se mi viene data l’opportunità di interpretare una gemella britannica cattiva, allora lo faccio e in modo esplosivo. Quando mi ricapita?

Com’è ora che tutto il mondo sa chi è Uber A?
Sono solo nervosa per come diavolo questo personaggio chiuderà tutto. È audace! Anche scoprendo che Spencer ha una gemella, non si può indovinare tutta la backstory e la follia che l’hanno portata a Rosewood. Penso, quindi, che ci saranno ancora delle sorprese. Sento anche che non avete vissuto sette stagioni di questo tortuoso e ingannevole show, per poi vedermi apparire  come una persona diversa con un accento diverso e dire “No, no. Non voglio. ” Abbiamo fatto grandi cambiamenti inaspettati e il pubblico ci ha seguito ogni volta, quindi ho molta fiducia nel fatto che il pubblico si godrà questo finale. Ed è quello che spero per loro. Se sono le ultime due ore che le persone passeranno a Rosewood, allora spero che possano piacere loro immensamente.

 

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series

Annunci

One thought on “News | Pretty Little Liars: Intervista ad A.D.

  1. Pingback: News | Tutte Le Dichiarazioni Più Importanti Sul Finale Di Pretty Little Liars | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...