Interviste/News/Pretty Little Liars/Spoiler/Telefilm

News | Marlene King Parla Del Finale Di Pretty Little Liars

Dopo sette stagioni e 160 episodi, questa notte Pretty Little Liars è giunto al termine. Marlene King, ideatrice dello show, che ha scritto e diretto questo episodio da circa 90 minuti, ha rilasciato un’intervista in cui parla delle varie rivelazioni, della conclusione della serie e fa una passeggiata sul viale dei ricordi parlando di alcuni momenti e aspetti fondamentali di questi sette stagioni. Ovviamente l’intervista contiene spoiler.

L’ultima A che si è scoperto essere Alex, la sorella gemella di Spencer, è perfettamente in linea con una delle teorie già popolari fatte dai fan. Eri preoccupata dal fatto che molti spettatori avessero capito la rivelazione in anticipo?
Ero un po’ nervosa un paio di mesi fa perché questa sembrava essere la teoria più diffusa ma poi è diventata solo una delle tante. Spero di aver seminato abbastanza indizi per far dire alle persone “ci ho azzeccato” o “ho quasi indovinato”. Nei libri di Sara Shepard, che hanno ispirato lo show, Alison è una gemella e gioca un ruolo importante per gran parte della storia. Abbiamo sempre voluto inserire almeno una gemella. Ha funzionato piuttosto bene con Jessica DiLaurentis e Mary Drake e ora, abbiamo Alex Drake e Spencer Hastings. Abbiamo iniziato a giocare con la teoria diverso tempo fa. Non sapevamo chi avrebbe avuto una gemella almeno fino alla terza stagione. È una questione di famiglia. Si dice che i gemelli saltino una generazione, loro sono solo state fortunate.

Per quanto lungo Alex si è insinuata nella vota di Spencer? Quanto spesso ha preso il suo posto?
Quando Hanna credeva di sognare [nella premere della settima stagione, durante il suo rapimento] e Spencer è andata da lei chiedendole di Charlotte, quella era Alex Drake. Alex è la persona che l’ha stuzzicata e in quel momento era A, o meglio A.D.. Il momento in cui era nel salotto degli Hastings con indosso un maglione d’argyle intenta a guardare l’album fotografico di famiglia. E l’aeroporto. Quella che Ezra ha visto in aeroporto con Wren, era Alex Drake. Quando ha dato un bacio d’addio a Toby, prima che lasciasse la città, quella era Alex Drake. E quando Toby è tornato con la barba e loro due hanno fatto sesso? Anche quella era Alex Drake. Anche durante le scene di sesso con Toby nel finale, era lei.

Questa, quindi, è una rivelazione du più livelli perché ci dice molto su chi sia in realtà.
Troian [Bellisario], che sapeva di dover interpretare sia Spencer che Alex, ha iniziato a lavorare più di un anno fa con un professionista della lingua perché voleva che Alex avesse uno specifico accento. E ci sono altre scelte che ha fatto, a livello recitativo, nell’interpretare Alex, come ad esempio arrotolarsi i capelli con le dita. Quindi, probabilmente, quando ha girato le scene di sesso nei panni di Alex Drake, è stata molto più dominante di quanto lo sia mai stata Specner – meno tenera, più aggressiva.

Quando ti è venuta l’idea della gemella di Spencer come A.D. e cosa avresti cambiato se lo avessi deciso prima?
Se l’avessi saputo ai tempi della quarta o della quinta stagione, la settima sarebbe stata diversa. Sarebbe stato bello vedere di più Alex Drake nel nostro mondo. Se allineate le timeline, potrete capire che Alex avrebbe potuto sapere di ciò che avveniva a Rosewood nella quinta stagione, ma Charlotte non le avrebbe mai permesso di venire in città in quel momento. Sarebbe stato troppo pericoloso. Dal nostro punto di vista, abbiamo voluto affrontare una A per volta. Quando ci rendevamo conto che il ciclo di una A stava volgendo al termine, iniziavamo a pensare alla successiva. Fa parte della mitologia dello show dire che le A si rubino il gioco a vicenda. Big A, Charlotte, ha rubato il gioco a Mona e poi A.D. è arrivata e ha iniziato tutto da capo per punire le Liars per la morte di Charlotte. Per me è abbastanza chiaro che siano giochi separati, nati da motivazioni differenti. I DiLaurentises hanno sconvolto questi bambini, compresa Alison che all’inizio era una delle persone più cattive. La prima cyberbulla, Mona, si è generata proprio dal modo di agire di Alison. Lei si è redenta ma questa è una famiglia disfunzionale che ha creato dei bambini alla costante ricerca dell’amore incondizionato. E si capisce davvero perché fossero spinti a giocare così. Sono cattivi con delle solide motivazioni. Tutti loro hanno un’anima. Tutti provano dolore. Mona ha davvero vinto la partita. L’ha vinta contro Alex Drake e questo divertente.

C’era mai stata qualche preoccupazione riguardo il matrimonio di Aria e Ezra, il suo ex insegnante, considerando che la loro relazione all’inizio poteva essere considerata illegale?
Questo occupa gran parte del primo libro di Sara Shepard e da quel libro noi abbiamo creato il pilot quindi, in un certo senso, avevamo già affrontato la questione. Volevo essere fedele al personaggio creato da Sara e questa è una grande parte della storia di Aria. È quello che è. Penso che siano destinati a stare insieme, questo è tutto. Si, ci sono state un po’ di critiche riguardo la loro relazione. Abbiamo avuto molti più problemi con l’omosessualità di Emily piuttosto che con la storia tra Ezra e Aria. ABC Family era un canale molto conservatore, noto anche come Christian Broadcast Network. Quindi si, ho ricevuto molte lettere di mamme cristiane e conservatrici indignate che non potevano credere che due ragazze si baciassero nel pilot. A loro non importava che Aria baciasse il suo insegnate, ma solo che due ragazze si baciassero fra loro. Questo, di certo, dice molto sulla nostra società.

Eppure questa era una delle storie con più sfaccettature: Il coming out di Emily e le sue relazioni.
Era importante per me. Ci sono due cose che ho voluto rendere dei punti cardine dello show. La prima è che queste ragazze – all’inizio erano ragazze, poi sono diventate giovani donne – sarebbero rimaste amiche nonostante tutto. È stata una grande opportunità per mostrare lo sviluppo delle amicizie e per far vedere donne che si trattano tra loro in modo positivo e rispettoso. La seconda cosa, altrettanto importante per me, è che Emily è una delle Liars, al pari delle altre. È semplicemente successo che sia gay. E quando ha fatto coming out con le altre, loro l’hanno accettata incondizionatamente. Sono ancora molto fiera di questa. Ho ricevuto tante lettere di persone che mi ringraziano per l’impatto positivo che questa storia ha avuto sulle loro vite.

Una cattiva transgender (Charlotte), invece, ha creato molte più spaccature.
Oh, assolutamente. Non ce l’aspettavamo. La reazione esagerata a quel finale mi ha sorpreso. Credevo che, come con l’omosessualità. stessimo facendo una dichiarazione di supporto verso la transessualità. Penso ai personaggi transgender nello stesso modo in cui penso a quelli gay o a quelli etero – visto che siamo tutti uguali. Si, lei è A ed è capitato che fosse una donna transessuale. Se avessimo avuto più stagioni, penso che avrei fatto di tutto per promuovere modelli gay positivi, come persone che accettano tranquillamente l’omosessualità e la transessualità degli altri. Sento che sia una mia responsabilità promuovere questo aspetto, quest’apertura mentale.

Hai fatto un cammeo durante il matrimonio, quando il tuo telefono ha interrotto la funzione.
Non volevo farlo, ma i fan hanno insistito. E anche le ragazze mi dicevano “Fallo. Fallo”. Non era previsto fino a poco prima del finale. Due giorni prima che iniziassero le riprese del finale ho detto “Ok, lo farò”. Inoltre mio figlio. Emerson, è nella classe di Alison. E mia moglie e il mio figlio più piccolo, Atticus, erano nel negozio francese di bambole. Insomma, era una questione di famiglia.

Pretty Little Liars potrebbero diventare piuttosto controverso tanto che hai sviluppato un modo per smussare le storyline sopra le righe, affermando che esse appartengono ad uno show immaginario alternativo che chiami “Strawberry Patch Lane”. Come hai deciso cosa appartiene ad esso e cosa no?
Il vero test, di solito, è di 72 ore. Charlie Craig, produttore esecutivo dello show, ha avuto l’idea della storyline della gravidanza di Alison è tutti l’abbaino amata, come se fosse un coniglio uscito dal cappello. “Oh mio Dio, è meraviglioso. È meraviglioso” abbiamo detto tutti. Ma poi abbiamo aggiunto “aspettiamo 72 ore per vedere se appartiene “Strawberry Patch Lane”. Quindi non ne abbiamo parlato per un paio di giorni ma io nn riuscivo a smettere di pensarci. L’abbiamo proposto al network e allo studio per vedere come l’avrebbero presa e loro l’hanno amata. Nessuno pensava che fosse da “Strawberry Patch Lane”. È così che si capisce. 
La maggior parte delle cose che sono andate a “Strawberry Patch Lane” erano di poco conto. È un mondo allargato, ma le vite quotidiane che vivono le ragazze non sono state sfalsate.

Ad eccezione dei loro capelli. Chi ha capelli perfettamente arricciati uscendo da una tomba o venendo preso a bastonate?
[Ride] Tranne per i loro capelli, i loro vestiti e i loro gioielli. Guardo sempre i loro orecchini. Come fa Aria anche solo a pensare con quegli orecchini da nove pollici fra i capelli?

E in futuro? È previsto uno spinoff o un film?
Potrebbe. Abbiamo sempre detto che A ha risorse illimitate quindi, se avessimo il budget per un film, sarebbe bello vedere cosa potrebbe fare – yacht, elicotteri, enormi puzzle come quello che abbiamo visto. Amo che ci sia stato un momento che ha chiuso il cerchio con Addison. La mitologia della città continua. Anche ora che le nostre Liars ne sono fuori, la mitologia di Rosewood continua. La città è ancora viva.

 

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series | Because i love films and Tv series

Annunci

One thought on “News | Marlene King Parla Del Finale Di Pretty Little Liars

  1. Pingback: News | Tutte Le Dichiarazioni Più Importanti Sul Finale Di Pretty Little Liars | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...