Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 1×11 “To Riverdale And Back Again”

Tempo di balli a Riverdale! E figuriamoci se potevano fare andare tutto bene almeno una volta.

Ciascuno dei ragazzi ha avuto i propri demoni da affrontare: Archie con sua madre, Veronica e i problemi legati a suo padre, Betty e la ficcanasaggine di Alice, Jughead che è circondato da un branco di idioti, Polly e le parrucche del signor Blossom…
Insomma, nessuno se n’è stato con le mani in mano.

Nel caso in cui ve lo steste chiedendo: no, questa gif messa qui non ha senso.
Sì, l’ho messa solo perché lui è bello.

Partiamo da Archie: la questione di Mary Andrews pare, e voglio sottolineare il pare, messa lì giusto per chiudere il cerchio e aggiungere drama dove non era necessario. Mamma riappare all’improvviso, non si capisce bene perché, e BOOM figliolo, voglio che tu venga a Chicago con me. No cara, come diciamo noi, dove hai passato l’estate passi anche l’inverno.
Non può venire lì, all’improvviso, e pretendere di portare via Archie. Neanche se sei Molly Ringwald, la regina dei teen movie anni 80. Però davvero, non riesco a sentirmi coinvolta dal dramma di Archie perché è tutto molto marginale e soprattutto a parte qualche battuta qua e là il ragazzo non ha mai dimostrato di sentire la mancanza di sua madre, tant’è che spesso e volentieri durante la stagione ho dimenticato la storia del divorzio e pensato invece che fosse morta.

Veronica è un’altra storia. Nel suo caso, è evidente (e comprensibile) come la storia di suo padre la stia portando completamente fuori strada, al punto di irrompere di nascosto nella modesta dimora di FP. Col senno di poi è una fortuna che lei e Archie lo abbiano fatto, perché sono diventati testimoni dell’innocenza dell’uomo, ma si sa che i segreti hanno le gambe corte come le bugie e adesso Jughead preferirebbe farsi tagliare una mano piuttosto che respirare la loro stessa aria.

Ecco, secondo il mio modestissimo parere ci troviamo davanti a un caso di nessuno ha torto ma neanche ragione. 

Jughead ha ragione a sentirsi tradito, ma cosa potevano fare? Andare da lui e dirgli che sospettano che il padre sia un assassino? Veronica non sarebbe riuscita a darsi pace fino a quando non avesse scoperto qualcosa, qualsiasi cosa, tanto che quando nella roulotte non trovano nulla ci rimane quasi male. Lei, comunque, è quella che possiamo giudicare meno: dopotutto conosce Jug da pochissimo tempo, e lui stesso ha ammesso che la tollera solo perché è amica di Betty. Possiamo giustificare benissimo invece la rabbia nei confronti di Archie, anche se entrambi hanno ragione dal loro punto di vista: il rosso poteva fidarsi della parola dell’amico, ma Jughead non può rendersi conto di quanto sia sospetto suo padre visto dall’esterno e in più non ha l’uccellino Alice a cantargli all’orecchio. Hanno sedici anni, è facile lasciarsi influenzare da teorie cospiratrici. Quanto a Betty, è perfettamente plausibile che il ragazzo almeno da lei pretendesse onestà, ma è altrettanto plausibile che lei non volesse guastargli l’umore. Una bugia a fin di bene è pur sempre una bugia, ma io probabilmente mi sarei comportata allo stesso modo. Jug forse è troppo arrabbiato per capirlo, ma ci arriverà anche lui, soprattutto quando i tre ragazzi gli riveleranno che qualcuno vuole incastrare il padre.

E a proposito dell’arresto, era ovvio come il sole a mezzogiorno che avrebbero arrestato FP a fine episodio. La barba rasata era un indizio troppo evidente. Il punto è che, nonostante fosse ovvio, non ho proprio idea di chi possa essere stato a incastrarlo e men che meno perché. Magari Joaquin fa il doppio gioco (perché ovviamente ingannare Kevin non è abbastanza)? Oppure dobbiamo supporre che Hiram abbia intenzione di giocare con le vite degli altri ancora un po’ prima di uscire di prigione?
Devo dire che questo episodio mi ha lasciato tante domande.

Un’altra grande incognita dell’episodio – e dello show – è Cheryl. Nonostante non si sappia bene per quale squadra giochi esattamente, l’adoro: è così smarrita, un attimo è furiosa e quello dopo è un agnellino, e tutto perché ha perso Jason. Senza suo fratello Cheryl è come una zattera senza passeggero trascinata dalla corrente, non sa bene quali alleanze stringere e quindi sta un po’ qui un po’ lì: si avvicina a Veronica ma non abbastanza; lo stesso con Polly ma senza riuscire ad accettarla veramente; Archie l’ha delusa qualche episodio fa e quindi neanche lui è papabile… Crede di riuscire ad andare avanti da sola, ma i fatti dimostrano il contrario. Cerca un rapporto reale, ma un po’ a causa dei pregiudizi e un po’ a causa del suo carattere, non riesce proprio a trovarlo.
Il mistero sulla famiglia Blossom non accenna a farsi più chiaro: la storia dell’anello è plausibile, ma dobbiamo fidarci? Cheryl ha fatto loro credere di averlo gettato e invece lo ha ancora con sé, quindi hanno intenzione di tirarlo ancora in ballo. E perché papà Blossom ha perso i capelli? E mamma Blossom, con il suo pianto a fine episodio sembrava sinceramente addolorata, ma rimane comunque inquietante e ha dato dei sonniferi a una ragazza incinta. Insomma, potremmo scrivere un trattato su quella famiglia – non dimentichiamo che hanno un cimitero in giardino – e quasi comincio a capire perché Jason abbia deciso di inscenare la sua morte.

A due episodi dal finale di stagione, le domande sono tante: chi ha incastrato FP? Chi ha ucciso Jason? Che cosa nascondono i Blossom? Dov’è fuggito Jughead a fine episodio? Che cosa regalerà Veronica a Hiram per la festa del papà? Ma soprattutto, che nascondono ancora Alice Cooper e marito? Perché mi è parso di capire che ci sono cose ancora da rivelare…

Nel frattempo, vi lascio il promo del prossimo episodio e vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete già fatto, e alle nostre affiliate.

Ringraziamo: Riverdale – Italia | KJ Apa Source. | Lili Reinhart Italia ღ | Our story is about a town, a small town. • Riverdale | Riverdale ≈ Jarchie Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serial Lovers – Telefilm Page | Crazy Stupid Series

Annunci

3 thoughts on “Recensione | Riverdale 1×11 “To Riverdale And Back Again”

  1. povera barba, mi piaceva tanto! Comunque, per quanto i Blossom non ispirino alcuna fiducia, stento a credere che avrebbero tenuto rinchiuso il figlio per una settimana per torturarlo e poi ucciderlo.
    In verità mi chiedo anche se non si scoprirà che rapimento e omicidio sono opera di persone diverse… potrebbe essere, trattandosi della CW.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...