Interviste/News/Prison Break

News | Prison Break – Paul Adelstein riguardo il twist finale: Sono in negazione

Attenzione Spoiler Episodio 5×04

Questa settimana T-Bag ha fatto una visita a Paul Kellerman, morto mentre cercava di arrivare al coinvolgimento del Direttore del Dipartimento di Stato dopo la falsa morte di Michael Scofield e tutti i depistamenti.

Ma alla fine dell’incontro, durante il quale Kellerman stava spiegando che il burattinaio soprannominato Poseidone è un ex agente della CIA che persegue la propria causa, nella quale ha un ruolo Abu Ramal, viene colpito prima attraverso la finestra da uno degli agenti e poi a distanza ravvicinata da Van Gogh.

Quasi dopo un decennio dall’ultima intervista a Paul Adelstein, tvline lo invita a discutere del suo personaggio, del suo debito nei confronti della serie Fox e della negazione che ha verso la telecamera.

La vita sicuramente è come un cerchio per me e te, vero?  

Lo è, vero?

Quando hai sentito che si stava preparando un revival di Prison Break, speravi di essere coinvolto?

Oh mio Dio, si. Sono rimasto stupito, basito e desideroso.

Qual è il segreto per ritornare nei panni di Kellerman?    

Non lo so. Ero spaventato, era passato molto tempo. Sono tornato a guardare un po’ di episodi, era così divertente farli. E ho scavato nel garage per trovare gli occhiali da sole e l’anello, tutte le cose che avevo … E una volta che ho indossato quel vestito, mi sono sentito bene per cominciare. E poi c’è stato un grande lavoro con Sarah [Sarah Wayne Callies], perché eravamo vicini e lei è un attrice così meravigliosa. Aveva già filmato per poche settimane, per cui era disponibile.

Penso che una delle caratteristiche di Kellerman sia la sua intonazione, parla molto di fatto e dice cose intense.

Si, questo faceva parte del divertimento. La cosa spaventosa è che tu non vuoi che si facciano un’impressione di te. Il tempo è passato e si è ammorbidito un po’, ma una volta che sono entrato in azione ho visto che lui avevo ancora molto dello stesso M.O.

Avresti mai potuto prevedere che quando ci vedemmo per l’intervista di Prison Break, avresti continuato con la carriera di attore, e poi in seguito come produttore di due serie di Bravo (Girlfriends’ Guide e Imposters)?

No. [ride] Assolutamente no. Prison Break è stato un posto meraviglioso per lavorare e mi hanno permesso di fare Private Practice, perché sono stati abbastanza gentili da farmi sapere in anticipo che non sarei stato nella Stagione 3. Molte volte, gli shows non permettono questo, quindi sono in debito per tutto ciò – così come per un grande ruolo in uno spettacolo ancora popolare. La gente continua a parlare di Prison Break, non si è mai fermata.

Una delle gioie di Girfriends’ Guide to Divorce è che tu non finisci picchiato o sanguinante come in Prison Break e Scandal, vero?

[ride] Sì, questa è stata una sorpresa in Scandal. Non sapevo che Leo sarebbe stato torturato. Ma si, è una gioia in Girlfriends’ Guide essere lontano dalla violenza.

A volte finisci nudo però.

Suppongo che anche questa sia un certo tipo di violenza.

Era triste sapere che questo episodio sarebbe stato la morte del (cigno) Kellerman?

Uh, non la vedo come la morte del cigno. Se ascolti con molta attenzione, forse c’è un piccolo sospiro quando sono sul pavimento fuori dalla telecamera. Voglio dire, è Prison Break – in tutta serietà, come puoi mai sapere se devi credere a quello che vedi? Quindi, come attore, sono un po’ in negazione; Spero che più avanti in Prison Break, io possa essere coinvolto. Se Kellerman è morto, o se lo spettacolo è finito e questa era l’ultima volta che ho avuto modo di impersonarlo, sì, c’era qualcosa di nostalgico e triste in tutto ciò. Ma non ho mai pensato di riprendere [il ruolo] di nuovo, quindi è sempre stato un bonus comunque.

Se è morto, sei felice che sia morto in nome della verità, cercando di fare la cosa giusta?

Sì, data l’evoluzione del personaggio, è bello vedere che stava cercando di essere dal lato giusto della lotta alla fine.

Fonte: tvlive

Prima di lasciarvi vi invito a mettere mi piace a Parole Pelate, se non lo avete fatto, e poi a passare dalle nostre pagine affiliate.”

Ringraziamo:  Prison Break Italia: Prigionieri della propria identità |  Wentworth Miller Italia | Wentworth Miller- Michael Scofield Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | I Love Film and Telefilm | And. Yes, I love telefilms and films ∞

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...