Fangirliamo

Fangirliamo | #40

Ehi Ehi Ehi, questa settimana tocca a me, #nora190, di commentare e portarvi alla mente bei/brutti ricordi relativi alle ship che ci hanno rubato il cuore. Non tratto da molto questa rubrica e ho un bel po’ di fangirling da esternare quindi iniziamo subito!

Ship of the week – Julian Albert e Caitlin Snow (The Flash)

Eccoci qui con il primo step della serata, una ship nuova nuova, appena sfornata e che è appena stata distrutta. Ma andiamo con ordine.

Da una parte abbiamo lei, dottoressa super intelligente e con dei super poteri da tenere sotto chiave, e dall’altra abbiamo lui, bel tenebroso ma intelligente scienziato, con dei brutti trascorsi tra rimorsi e possessione. Sembra una favola: la bella principessa triste e rinchiusa tra i suoi stessi poteri e lui bel principe insicuro e fragile, che però ha la capacità di salvare la giovane principessa. E così è stato.

Tutto è partito da quando Killer Frost, alter ego della nostra bella Caitlin, si è rifatta viva, dopo il flashpoint creato dal nostro amicone Barry, ed ha quasi spaccato un braccio al nostro Julian, allora esperto di metaumani, per trovare Flash. Più o meno da qui!

E così, piano piano, puntata dopo puntata, la nostra principessa ha trovato il coraggio di chiedere scusa al principe per il male che gli aveva causato e anche per rassicurarlo dopo la lunga possessione per mano di Savitar. Sì perchè Julian è stato il tramite di Savitar per la prima parte della stagione e ciò non l’ha lasciato totalmente indifferente quella freddezza e apatia che aveva in alcune situazioni è stata rimpiazzata da un senso di colpa e da una malinconia negli occhi imparagonabile.

Lo ha aiutato, dandogli il suo supporto e facendolo sentire meno in colpa; lo ha fatto entrare nel team Flash, perchè in fondo anche lui merita un po’ di vendetta verso il dio della velocità.

C’è stato il natale a casa West…

poi l’inaugurazione della nuova casa West-Allen… poi l’appuntamento improvvisato a bere qualcosa…

poi ci sono stati i baci rubati e i momenti imbarazzanti…

Insomma questa ship ha tutto! Quel velo di imbarazzo che non dispiace mai e quella nota di tenerezza che ci fa scaldare il cuore. Ora però ammettiamolo, quando abbiamo visto questa…

avremmo tutti voluto indietro Ronnie e al diavolo Julian, ma non è possibile. Ronnie era solo un opzione del futuro creata dalla forza della velocità, non starà mai più al fianco di Caitlin, e allora lì è scoccata la scintilla. Julian deve restare al suo fianco per proteggerla e aiutarla. Ed è stato così nell’ultimo episodio della serie prima della pausa.

Caitlin viene ferita durante un incidente in laboratorio causato dal metaumano di turno e affida la sua stessa vita nelle mani dell’uomo che non potrebbe fare di meglio, Julian Albert. E così lui la opera, salvandole la vita, con tanto di bacio (impacciato come sempre).

MA… e si signori c’è un ma, e anche bello grosso. Caitlin, dopo l’operazione, ha tipo uno scompenso e va in shock. Dopo che viene dichiarata morta dai presenti

(e qui vi tocca la gif del cuore spezzato… …di quelle che fanno male anche senza contesto)

Julian le strappa la collana che bloccava i suoi poteri, disperato, pur di riavere indietro l’amore appena trovato. E succede: Caitlin torna in vita, anzi no scusate ho sbagliato soggetto… Killer Frost torna in vita e così The Flash ci saluta e ci si rivede il 25 aprile! Grazie! Veramente con tutto il cuore!

Ship from the real life – Melissa Benoist e Chris Wood (supergirl)

Eh si bisogna dirlo, l’amore non ha confini e in questo caso non si è di certo nascosto dietro a una telecamera. Melissa Benoist, la nostra Kara Supergirl (gioco di parole infelice, scusate), che ha ancora le carte aperte per il divorzio da Blake Jenner, si è letteralmente gettata tra le braccia del possente Mon-El, ovvero il bel Chris Wood.

Tutte noi eravamo contente di vedere Chris nella serie, perchè, diciamolo, merita molto, ora siamo un po’ meno contente di vederlo con lei (oltre che a essere invidiose!) Che sia una trovata pubblicitaria per far seguire la serie in cui, guarda caso, hanno una storia?

Insomma c’è da dire che questi baci…

si sono trasformati in questi…

Chissà come andranno a finire le cose tra questi due bei sirenetti tra le onde?!

Ship from the past – Malec (Shadowhunters)

Ok, ok, lo so voi direte ‘ma non è una stagione chiusa’, per fortuna dico io, anche perchè altrimenti starei qua a piangere in un angolino. Ve la propongo semplicemente perchè in questa domenica è stato vinto da Shadowhunters il premio ai Glaad 2017 (gay and lesbian alliance against defamanation) per miglior serie drammatica, e il premio è stato ritirato proprio dai nostri meravigliosi malec.

Nel caso in cui non conosciate la loro ship io affermo, con certezza, che è una delle più belle relazioni che lo schermo abbia rappresentato (grazie Cassandra Clare). La loro storia nasceva come impossibile ma ha avuto un lieto fine, almeno fino a adesso.

Tutto è partito dal matrimonio che Alec ha abbandonato per essere se stesso e dichiarare il suo amore a Magnus, un momento che non dimenticheremo mai e che ha fatto l’anniversario due giorni fa (twitter era invaso di hashtag).

Questa scena è stata un punto di non ritorno e da qui le fangirl (o fanboy) sono diventati sempre più esigenti, chiedendo esplicite scene malec e, grazie all’angelo, ci hanno accontentato. Alec è stato un po’ il personaggio da salvare della seconda stagione di Shadowhunters, prima da Jace, nella scena che lega indissolubilmente i due con la runa parabatai.

poi nelle varie scene con Magnus. che hanno segnato la loro incredibile storia d’amore

fino a convogliare nell’ultimo grande episodio che ha letteralmente sterminato i nostri cuori.

Alec esce dall’istituto terrorizzato all’idea di non vedere più Magnus, ma Magnus lo sta cercando a sua volta nel cortile. I due si incontrano e il discorso di Alec è ai livelli di Grey’s Anatomy… non vi dico nulla, sono gli ultimi dieci minuti dell’episodio 10 della seconda stagione, ma comunque i loro sguardi parlano da soli.

Bene, si conclude così il fangirliamo di questa settimana, grazie per aver letto l’articolo e grazie specialmente a chi rende possibile tutte queste ship: Tom Felton, Matthew Daddari, Chris Wood e Harry Shum Jr

 

Annunci

2 thoughts on “Fangirliamo | #40

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...