Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 1×08 “The Outsiders”

Lo ammetto. Ho accolto con gioia il ritorno di Riverdale. Jughead mi mancava tantissimo.

L’episodio di questa settimana mette al centro di tutto la nostra Polly Cooper. Mi sono piaciuti molto i seppur brevi flashback con come protagonisti lei e Jason, peccato che questo mi abbia fatto desiderare di vederne ancora, e ancora. Ormai, per quanto mi riguarda, non è importante soltanto scoprire chi ha ucciso Jason, ma anche (e forse soprattutto) chi sia in realtà Jason, questione che con il passare delle settimane non ha fatto altro che incuriosirmi sempre di più. Oggi ci hanno dato una piccola parte di risposta a questa domanda, ma non basta.

Quanto a Polly, lei mi è sembrata estremamente…normale. L’ombra della ragazza rinchiusa in quell’allegro e vivace istituto sembra completamente scomparsa, lasciando spazio solo a una figlia che ha paura di restare sola durante uno dei momenti più importanti della sua vita. A prova di questo, infatti, vediamo Polly desiderare che sua madre si presenti al baby shower organizzato dalle due ragazze Lodge, nonostante Alice abbia già più volte specificato che tra i Cooper non c’è posto per un neonato. La giovane evidentemente sente ancora un legame con sua madre, o quanto meno lo brama.
E devo ammettere che non mi aspettavo affatto la rivelazione finale. Non tanto per quanto riguarda papà Cooper che propone alla figlia di abortire (forse mi stupiva, all’inizio, che non ne avesse parlato alla moglie), quanto per lui che lo ha già fatto in passato con Alice. Per il suo bene. Perché lei non era ancora pronta. Non so voi, ma improvvisamente questo personaggio ai miei occhi non solo è diventato ancora più odioso, ma incarna proprio i principi peggiori che possiamo ritrovare in un uomo. Il modo in cui si rivolge alla moglie, le sue parole, l’evidente segno che questo gesto ha lasciato sulla donna…Era evidente già dal primo episodio che i Cooper non fossero la famiglia più moderna e aperta del mondo, ma certo non credevo fino a questo punto. Il fatto che avessero subito proposto a Polly di dare il bambino/bambina/bambini (a questo punto chissà, magari nonna Blossom aveva ragione) in adozione, mi aveva portata a credere che fossero una famiglia estremamente religiosa che non contemplasse affatto l’aborto, e invece…

Sempre grazie a Polly, comunque, abbiamo scoperto anche il collegamento tra i Serpents e la trama principale: Jason, poco prima di scappare e morire, spacciava droga per loro. Questo potrebbe spiegare perché FP possiede la giacca del ragazzo, ma non credo che sia lui l’assassino. L’episodio gira intorno alla vicenda in maniera troppo evidente, sarebbe un indizio davvero troppo grande. Probabilmente loro hanno davvero dato fuoco all’auto di Jason, ma per altri motivi non legati direttamente all’omicidio.
E visto che siamo più o meno in argomento, per la prima volta mi trovo ad avere un sospettato, o meglio qualcuno che io spero che sia il colpevole, vale a dire papà Cooper. Non mi è piaciuto il modo in cui ha trattato la figlia, né ciò che ha fatto fare alla moglie – che, incredibile ma vero, sembra possedere un cuore – quindi lui nella parte del villain della storia ce lo vedo proprio. Allo stesso tempo mi rendo conto che sarebbe abbastanza prevedibile e scontato, ma è più forte di me, lo preferisco, lo voglio il più lontano possibile da Polly e Betty. Per questi motivi lievemente egoistici, spero che sia lui il colpevole.

Legati ai Serpents abbiamo anche le vicende dei due Andrews, Archie e Fred. Mi è piaciuto molto quello che ha fatto per suo padre e ho adorato sentirgli dire che vorrebbe ripagarlo per tutto ciò che ha fatto per lui. Mi è sembrato molto vero, ha incarnato il desiderio comune un po’ a ogni figlio di rendere fieri e aiutare i propri genitori.
La mia stima appena acquisita si è incrinata quando lui ha fatto quella sfuriata a Jughead, mettendolo in imbarazzo davanti a tutti e soprattutto davanti a Betty: non era poi così difficile immaginare che, forse, lui si vergognava di fargli sapere che suo padre non è solo un alcolizzato senza lavoro del quale è meglio non fidarsi, ma fa parte pure di una banda famosa per il suo amore per i rettili potenzialmente mortali.
Fortunatamente il dramma non è andato avanti a lungo, dopo la pioggia viene il sereno e abbiamo visto Jughead chiarirsi sia con Betty, sia con Archie. Proprio i due ragazzi ci hanno deliziato con un timido “sei mio fratello”, che mi convince sempre di più di quanto Archie sia un personaggio ben più interessante quando sta lontano dalle ragazze, e di fatti ha rapporti molto più importanti e piacevoli con Fred e Jug.
Betty, al contrario di quello che temevo, si è dimostrata molto comprensiva e ha spiegato al ragazzo che lui vuole conoscere il vero lui, con pregi e difetti. Dal canto suo Jughead è abbastanza chiuso, tende a stare in disparte e non ama condividere i propri problemi, anche se è sempre pronto ad aiutarti con i tuoi, e credo/spero che l’evoluzione del suo personaggio, se ci sarà, preveda proprio di riuscire almeno in parte a superare questo suo blocco.

Varie ed eventuali:

-Betty madrina: approvato! Ma mi si è comunque spezzato il cuore vedendo Cheryl che spera di esserlo a sua volta. A questo punto spero che i bambini siano davvero due, così potranno dividerli.

-Perché mi state mettendo da parte Veronica?

-E a proposito di Veronica, la questione Hiram: lui è un po’ sfuggevole, un Jason Blossom in vita, che conosciamo solo da quello che gli altri dicono di lui e soprattutto per le sue azioni, buone e cattive. Veronica lo ha sempre descritto come un buon padre, ma come possiamo vedere non esita a mettere i bastoni tra le ruote di Hermione. E il fatto che ci riesca presumibilmente tra le sbarre del carcere, è abbastanza notevole.

-Kevin. Perché gli state facendo questo? Ora che finalmente cominciava a piacermi, mi avete dato il colpo di grazia facendomi empatizzare con lui e con il cuore spezzato che avrà quando scoprirà che quello lì lo sta solo usando? Anche se, come ogni drama che si rispetti, l’altro è già pentito… spero di imparare presto il suo nome.

-Polly, comunque, tra casa sua e quella dei Blossom ha scelto quest’ultima. Quella che ha un cimitero al posto del giardino. Boh, speriamo bene.

E con questo è tutto. Come sempre vi invito a mettere mi piace alla pagina Parole Pelate, per non perdervi nemmeno una notizia, e subito dopo il promo trovate le nostre belle pagine affiliate. Noi ci leggiamo la prossima settimana!

Ringraziamo: Riverdale – Italia | KJ Apa Source. | Lili Reinhart Italia ღ | Our story is about a town, a small town. • Riverdale | Riverdale ≈ Jarchie Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serial Lovers – Telefilm Page | Crazy Stupid Series | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...