Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 13×17 “Till I Hear It From You “

Dopo interi episodi di nulla cosmico o di litigi degni di un asilo, Grey’s Anatomy sembra essere tornato in carreggiata con un episodio di qualità. Speriamo che non sia solo un fuoco di paglia.

Strano ma vero hanno ripreso il caso della madre di Maggie quasi subito e ormai abbiamo capito che questa sorta di conflitto tra professionalità e legami personali ce lo propineranno in tutte le salse in questa stagione. Di conseguenza si torna al solito dilemma: Jackson avrebbe dovuto dire a Maggie del tumore di sua madre o ha fatto bene ad attenersi al segreto professionale? Non lo sapremo mai e forse va bene così perché il senso di tutto questo è farci interrogare ma non darci delle risposte. Ponendo il quesito sotto una luce diversa, ad esempio chiedendosi cosa abbia più importanza fra l’amicizia e il lavoro, sarebbe relativamente semplice rispondere. Il punto è che Jackson, come tutti ali altri del resto, non fa il chirurgo; lui è un chirurgo. La sua professione lo definisce quindi in alcun modo avrebbe potuto scegliere di agire come amico, preservando anche l’essere un dottore. Non c’era possibilità che potesse comportarsi da amico con Maggie, dicendole la verità, senza tradire la propria natura di medico. Proprio per questo credo che abbia fatto la cosa più giusta e l’unica che potesse fare. Convincere la mamma di Maggie a dire la verità era l’unica cosa sensata da fare, sia nei confronti della Pierce che meritava di sapere, sai in quelli della stessa madre che aveva e avrà bisogno del sostegno della propria figlia. E’ comprensibile che Maggie si sia arrabbiata con Jackson per non averle detto la verità ma, per una volta, lui ha davvero fatto la cosa più giusta e in fondo lo sa anche lei, solo che ora è troppo preoccupata per ragionarci su lucidamente.

Passando ad un altro dramma, direi che possiamo parlare degli Omelia. Ogni volta che li guardo penso che siano arrivati al limite ma loro puntualmente riescono a peggiorare le cose. Quando penso che abbiano toccato il fondo, loro cominciano a scavare come se non ci fosse una fine al male che sono in grado di farsi. Così va avanti questa guerra senza esclusione di colpi durante la quale vengono riaperte vecchie ferite e ne vengono procurate di nuove. Non so prendere una decisione perché non penso che nessuno dei due abbia completamente torto o completamente ragione. Amelia ha ragione quando dice che Owen vuole un figlio per cercare di sistemare ciò che non va in lui e che sta inseguendo questo sogno, questa idea di famiglia perfetta a tutti i costi. Non sbaglia nel dire che potrebbe non essere soddisfatto quando otterrà ciò che vuole e non ha torto nel dire che Owen non sta tenendo conto di ciò che vuole lei. Allo stesso tempo, però, sbaglia nel tirare in ballo Cristina e nel riportare a galla una storia dolorosa, di cui non è nemmeno stata diretta spettatrice, solo per ferire Owen. Dal canto suo Hunt ha ragione a volere delle risposte e dei chiarimenti, ma, così facendo, non otterrà mai nulla. Sta mettendo sotto pressione Amelia senza rendersi conto che così rischia soltanto di perderla. E’ comprensibile il suo comportamento ma non lo porterà da nessuna parte e soprattutto non lo aiuterà a rendersi conto che, diventare padre, non è la soluzione ai suoi problemi. Gli stessi problemi che si porta dietro da una vita e che hanno poco a xche fare con la Shepherd e molto a che vedere con il suo passato. Di contro ad Amelia si può imputare il repentino cambio di idea sull’avere figli senza aggiungere nessuna spiegazione. Spiegazione che Owen si merita in quanto marito, in quanto persona con cui Amelia ha deciso di scegliere come compagno della propria vita. E’ un suo diritto non volere figli, ci mancherebbe altro, ma, allo stesso modo, Owen ha diritto alla sincerità. Insomma, la morale della storia è che in una coppia la lista degli errori è sempre da dividere per due e gli Omelia non fanno eccezione. Mi chiedo, però, quando smetteranno di fare a gara a chi ferisce di più l’altro e si siederanno a parlare come due persone civili che si amano.

Continuando sulla scia delle gioie ci sono Stephanie e DeLuca che non si sono mai detti tre frasi di fila e oggi hanno avuto il loro momento cuore a cuore. Così, perché ci stava bene o perché sono entrambi soli e disperati quindi è meglio deprimersi insieme. Andrew crede di essere innamorato di Jo. Anzi no, ne è sicuro. Bene, molto bene. Vedo un sacco di gioie all’orizzonte per te, caro Andrew. Intendiamoci, non sarebbero una coppia tanto improbabile e nemmeno tanto brutta, solo che questo innamoramento è arrivato ovviamente nel momento più sbagliato del mondo. Jo è ancora coinvolta con Alex, anche se non sappiamo molto bene come perché, giustamente, per mandare avanti settecentoventi storyline diverse, la continuità tra un avvenimento e l’altro è giusto un po’ sacrificata, ed inoltre c’è tutta la storia del suo ex marito che di sicuro è tutto fuorché chiusa. Inoltre non so nemmeno quanta attenzione la Wilson abbia prestato a DeLuca. Non dico che non sappia nemmeno che esista ma lei non lo vede, non nel modo in cui lui vorrebbe. Forse più avanti potrebbe succedere ma per ora mi sembra che per il povero Andrew si prospettino solo batoste. Stephanie, invece, sta avendo la sua crisi di fede nella chirurgia. Casualmente adesso che si sta avvicinando la fine della stagione e casualmente dopo l’annuncio che Jerika Hinton sarà protagonista di una nuova serie HBO e quindi non potrà più essere molto presente sul set a partire dalla prossima stagione (potte trovare qui la notizia). Mi auguro che sia davvero un caso perché, sinceramente, da Grey’s Anatomy mi aspetto uscite di scena molto più originali.

Quello che invece si preannunciava come un disastro, ovvero il confronto tra Richard e Arizona dopo a scoperta della relazione fra la Minnick e la Robbins, si è risolto in una placida chiacchierata che potrebbe anche diventare la chiave di volta per risolvere la brutta situazione che c’è al GSMH. Webber non l’ha presa benissimo ma allo stesso tempo si è reso conto che questa assurda guerra civile lo sta trasformando in qualcuno che non è. Tutti questi scontri lo hanno reso, suo malgrado, una persona che chiede ai suoi colleghi di schierarsi e ai suoi amici di sostenerlo, nonostante questo comporti la creazione di pericolose faide interne all’ospedale. Sicuramente questo non basterà a sistemare tutto ma potrebbe essere la scintilla che accende la miccia. Quello che è successo con Arizona potrebbe essere il campanello d’allarme che serve a Richard. In tutto ciò, Eliza dov’è? Perché non c’è^ Quando hanno intenzione di annunciare Marika Dominczyk come series regular?

Concludiamo con le gioie, si fa per dire, e parliamo di Meredith e Nathan. I due sembrano aver finalmente trovato un punti d’incontro. Bene, buon per loro. Perdonatemi ma io non riesco proprio a farmeli piacere, almeno non finche verranno scritti in questo modo. Guardo Riggs e vedo un “Derek made in China”, cominciando dal sorriso e finendo ai modi di fare. Il suo inizio con Meredith è tale e quale alla storia con Derek. Sesso senza quasi conoscersi e poi via con il (poco credibile e poco giustificato) tormento esistenziale. Con Derek ci poteva anche stare. Insomma lui era il suo capo, lei una specializzanda appena arrivata e poi Addison, Mark…di motivi ce n’erano. Ma con Riggs quali sono questi motivi? Perché dovrei credere a questa pesantezza che c’è fra loro? Meredith finalmente si è decisa a chiedergli una spiegazione, una ragione per la quale dovrebbe dargli un’opportunità ed è comprensibile che ne voglia una. E’ ovvio che abbia bisogno di una valida ragione per iniziare a costruire con lui. Ho aspettato tutto l’episodio. Ho sperato che Nathan dicesse qualcosa di sensato che mi facesse credere un minimo in questa coppia, ma poi lui ha aperto bocca e ha rovinato tutto. Ci rendiamo conto che non ha detto una cosa intelligente che sia una? E non mi dite che l’amore è irrazionale perché fra straparlare un po’ e farfugliare una serie infinità di banalità e stupidaggini, c’è una differenza abissale. In sostanza, Nathan ha ammesso di non conoscere affatto Meredith e di trovarla bella quando ridere. Ma davvero? Ora, io non so se lo sapete, ma nel mare c’è tanta acqua. Si lo so, troppe rivelazioni sconvolgenti tutte insieme, avete ragione. In pratica Riggs ha buttato dei mesi a stare dietro ad una di cui non sapeva e non sa nulla solo perché, quando l’ha vista la prima volta, lo ha colpito. Sinceramente non so se sia peggio lui con questo discorsetto da quattro soldi o lei che si è fatta convincere da non si sa bene cosa. Si, perché o Meredith fa il santo favore di ammettere di essere sempre stata interessata a lui, e allora tutto questo potrebbe vagamente assumere un senso, oppure personalmente continuerò a ritenerla una storyline senza capo ne coda. A questo vorrei aggiungere che la scena finale fra loro con la “”””dichiarazione”””” di Nathan, mi ha ricordato tanto, anzi troppo, il momento in cui Derek va da Meredith a dirle che le lascerà tutto il tempo di cui avrà bisogno per scegliere fra lui e Finn. Sarò io ad essere prevenuta, è probabile, ma io continuo a vedere troppo questa tendenza a voler ricalcare qualcosa di già visto. Mi sta bene che Meredith abbia una nuova storia, anzi deve averla, ma non così. Non se deve essere una copia di qualcos’altro. Merita di più, molto di più.

Voto 7/10

Promo e Ringraziamenti

 

 

Ringraziamo: Camilla Luddington e Justin Chambers. ღ | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | I’m addicted to Grey’s | We love Alex e Jo | Jessica Capshaw e Sara Ramirez | Calzona Fan | Grey’s Anatomy is a lifestyle | Grey+Sloan Memorial Hospital | Grey’s Anatomy. | Viviamo a Seattle | Grey’s for Life | Grey’s Anatomy is our McDreamy | Il nostro Mondo si chiama Grey’s Anatomy | Kate Walsh & Caterina Scorsone | Giacomo Gianniotti Italia |  Grey’s My Only love | Noi, Greysanatomizzati | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | – Telefilm obsession: the planet of happiness –  |

Annunci

4 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 13×17 “Till I Hear It From You “

  1. Io pretendo Marika come regular nella prossima stagione. E Eliza può mancarmi come se non la vedessi da un’intera stagione anche se sono stati solo due episodi?

    Mi piace

    • Deve essere series regual. Per forza. Non scherziamo proprio. Sarebbe da folli non promuoverla. Beh, visto che uno degli episodi è stato tutto sui Japril direi che si, può mancarti come se non la vedessi da un’intera stagione

      Mi piace

  2. Io Nathan comunque non lo vedo come una brutta copia di Derek… Semplicemente vedo la conferma che Meredith ha un tipo. Esattamente come Alex predilige le donne problematiche, Arizona quelle con i capelli scuri e Owen quelle che si scontreranno con lui. Callie non ha un tipo: basta che respirino. Lo so questa era cattiva.

    Mi piace

    • Si si ma sono opinioni. Sinceramente avrei preferito qualcuno di totalmente diverso per lei. Qualcuno di nuovo. Visto che deve essere un nuovo inizio, rendiamolo tale. Comunque ci sta che sia una mia impressione e alla fine non è nemmeno quello il problema. Il punto è che insieme li trovo proprio insipidi. Hanno forzato su questo tono drammatico che si basa sul nulla e con questa puntata per me hanno sfiorato il ridicolo. Però alla fine sono opinioni, non c’è una verità assoluta. Io ci ho provato a farmeli piacere perché sarebbe tutto molto più semplice, ma proprio non ce la faccio. Nathan preso singolarmente mi piace anche, ma con Meredith non lo riesco proprio a vedere.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...