Once Upon a Time/Telefilm

Recensione | Once Upon a Time 6×13 “Ill-Boding Patterns”

Bentrovati fan di Once Upon a Time! Ringrazio prima di tutto Novalee per avermi sostituita, visto che lunedì scorso non ho avuto proprio un attimo libero.
Premetto: l’episodio mi ha più o meno fatto schifo, quindi non mi farò problemi a dirlo. Non ve la prendete, i gusti son gusti.

Baelfire: Uccidilo.
Ilaria: Ecco l’esatto momento in cui l’episodio avrebbe dovuto essere preso di forza e gettato nel cestino. 

Partendo dal presupposto che a me di Baelfire non è mai interessato granché, devo dire che sono profondamente disgustata dal flashback che hanno infilato in questo episodio per cercare di far quadrare il presente.
Spoiler alert: non ha funzionato.
Quel ragazzino troppo cresciuto – altro motivo per cui sarebbe stato meglio non riesumare e re-castare Baelfire – non è il figlio di Rumple che abbiamo conosciuto fino ad ora, proprio per niente. Perché tu non puoi passare cinque e rotte stagioni a raccontarmi di quanto Baelfire sia sempre stato contrario alla magia nera e via dicendo, quanto fosse l’unico della sua famiglia a non aver ereditato pessimi geni, e poi sbugiardarlo in unico episodio. Questo non è nemmeno aumentare lo spessore del personaggio o cercare di far intendere che tutti potrebbero cascarci e commettere cattive azioni (poche, ma esistono anche brave persone che lo sono fino in fondo), questo è semplicemente infangare la memoria di un poveraccio, la cui unica colpa è stata tenere le mani in tasca un po’ troppo a lungo. [E annoiarmi a morte, ma questo è un problema mio. Anzi, per essere imparentato con Rumple, gli è andata pure bene.]
Io capisco che volevano fare il collegamento con il presente, tra i due figli di Rumple e il suo comportamento con loro, ma cancellare il passato non è una buona soluzione.
E a proposito di cancellare il passato, in un certo senso Rumple ha messo una pezza in entrambe le situazioni, ma in pratica non ha risolto un accidente.
Partendo da Baelfire. Forse con lui ancora ancora… penso che cancellargli la memoria abbia avuto un senso, sebbene tutta la situazione non ne avesse.
Baelfire ha definito l’attaccamento alla magia oscura come al bisogno di una stampella che ti sorregga, ma io non sono d’accordo, è più come una dipendenza, qualcosa a cui ti leghi e che non riesci a smettere di usare anche se ti fa sempre più del male. Appena ne ha avuto un assaggio, lo stesso Baelfire ne voleva sempre di più, al punto che Rumple ha dovuto eliminare il ricordo di averla mai usata, l’assuefazione, per farlo tornare in sé.
In un certo senso, la cosa è servita, ma prendersi la colpa della morte di Beowulf non ha solo rovinato il rapporto tra padre e figlio, ha anche tolto l’insegnamento che Baelfire poteva ricavarci. Perdere la memoria ha messo una pezza, ma così Baelfire non ha mai potuto capire il punto di vista di suo padre. [A parte che, per quanto mi riguarda, questo episodio per me nel canon non esiste e questo Baelfire è una specie di gemello cattivo di Neal. E pure Rumple nei flashback non è che fosse così nel personaggio rispetto ad altri flashback di altre stagioni. Mah…]

Più falso di una banconota contraffatta

Gideon, invece, ha un approccio completamente diverso. Prima di tutto, non è così ingenuo come Baelfire e non si fa fregare da suo padre (ha pure il doppio degli anni del ragazzino, ci sta), pertanto Rumple cambia tattica e toglie la magia alla Fata Turchina più inutile di sempre da sé. È stata una buona idea? Assolutamente no, anche in questo caso si è trattata di una pezza, perché Rumple avrà agito senza aiuti esterni (il pugnale), ma sta di fatto che Gideon avrebbe compiuto lo stesso il cattivo gesto, quindi alla fine dei giochi non è cambiato nulla. Non si può dire che Gideon non è stato corroso dal potere oscuro, perché è già così, ha già permesso al padre di prendere il suo posto, non lo ha fermato, ha preso possesso della spada. In un certo senso, è mandante e complice, non lo si può escludere dalla colpa, ma di che stiamo parlando?!
Rumple sta facendo quello che può per aiutare il figlio, va bene, ma sbaglia completamente, e con lui pure Belle che lo appoggia. Non è vero aiuto questo, è come se Gideon fosse il figlio drogato (di magia oscura) e i suoi genitori gli impediscano di procurarsi la dose, andando a comprarla però al suo posto e fornendogliela. Vi sembra un aiuto questo? Come può questo comportamento tenere il loro adorato figlio lontano dalla magia oscura? Ce lo stanno praticamente buttando dentro.
E pensare che la soluzione sarebbe così semplice. Anzi, ci sono due possibilità: la prima, chiedere gentilmente ad Emma di fare il suo lavoro e di sconfiggere la Fatina Oscura (è la Salvatrice, un regno è in pericolo, perché non dovrebbe farlo? Ecco, forse cercare di ucciderla non è stata esattamente una buona idea); la seconda, far rimboccare le mani alla famiglia Rumple e decidere per una volta di rendersi eroi da soli sconfiggendo la Fatina Cattiva. Siete in tre, ce la farete, no? Portatevi dietro mezza città, se vi serve, gli eroi non mancano a Storybrooke.
Eh, no, molto meglio complottare e cercare di uccidere un’amica, ma bravi. E senza nemmeno la certezza che rubare la magia bianca di Emma serva a qualcosa.

*Evil Queen e Robin Hood si alleano.*
Ilaria: L’anima di Robin doveva essere sbronza quando ha scelto il nuovo contenitore.

E vabbè, questa parte era accettabile.
Non sono felice che Evil Queen sia stata ritirata fuori dal capello, ma okay ci può stare, visto che onestamente io ancora aspetto che le due parti di Regina si riuniscano e che lei accetti completamente quella parte di sé.
Non sono felice che Zelena sia stata usata in modo così patetico, per farle dire che vuole andarsene dalla città. Ma vai, chi ti trattiene? Compatisco questo personaggio, ormai viene usato come riempitivo, ha trame deboli, minaccia a caso e sparisce. Speriamo che il ritorno di Evil Queen la scuota un po’, magari potrebbe far pace con Regina come si deve (per la milionesima volta).
Non sono felice che anche la memoria di Robin sia stata presa a calci ripetutamente. Lo so, Robin Hood non è il nostro Robin, ma ha comunque la sua faccia, quando lo guardo vedo lui e ogni volta mi ricordo che gli autori hanno deciso di nuovo di rendere la vita di Regina un inferno.
Non sono contenta, si è capito, non è quello che mi aspettavo quando nell’undicesimo episodio New!Robin è entrato nell’albero, però… ci sta che Robin si senta soffocato da un ricordo che non può raggiungere (per forza, questo qui non ha una briciola del vecchio Robin), che sia una persona diversa, che ha affrontato un percorso diverso.
Non è ancora detta. Certo, unirsi alla Evil Queen non è esattamente il massimo come inizio, in particolare da uno che conosciamo da soli due episodi, però sappiamo ancora davvero poco di New!Robin. Potrebbe cambiare, potrebbe scoprire dentro di sé una specie di eroe, oppure potrebbe servire per dare una chiusura a Regina, una vera, o darle una nuova possibilità con il tempo. Ci sono ancora nove episodi davanti a noi, tutto può cambiare.

Hook: Potrei portarmi il segreto nella tomba. 
Ilaria: Penso che tu non abbia capito come funziona la televisione. 

Ho nel cuore la scena in cui Hook ammette con il Grillo Parlante che vuole dire ad Emma la verità, è bello che volesse essere onesto fino in fondo con la donna che ama, nonostante sia l’argomento più difficile in assoluto di cui uno possa parlare.
L’intenzione c’era, si era dato coraggio (a modo suo) e aveva pronto il discorso, quindi sono davvero triste adesso che sia andato tutto storto. Anche se sapevo che doveva essere così, però è tv ed è così che si tiene incollato qualcuno allo schermo, cioè facendogli mangiare le mani per la disperazione.
Hook ha perso il coraggio e non è riuscito a dire la verità ad Emma, ma onestamente non riesco a biasimarlo. Chi non avrebbe paura di correre il rischio di gettare al vento la propria vita per un errore passato che proprio non si riesce a confessare? Non è sempre così semplice essere sinceri, in particolare per qualcosa che è sì diretto ad Emma, ma che non c’entra davvero con lei. Dire la verità sarebbe così giusto in questo caso o finirebbe solo per ferirli entrambi? Però non è nemmeno giusto che Hook si tenga dentro di sé questo segreto per sempre, con il terrore costante che un giorno o l’altro venga fuori (perché verrà fuori, di certo).

Varie ed eventuali: 

– Non sentendo alcuna empatia con Gideon o con la sua famiglia in generale, stavo sbadigliando mentre raccontava il suo terribile passato e della prova a cui l’ha sottoposto la crudele nonnina.

– Onestamente io avrei preso a ceffoni Belle quando non fa una piega sul fatto che Rumple abbia rubato la magia alla Fata Turchina. Chi sei tu? Non eri così nella 6A! Torna nella stiva di Hook!

– Il serpente fatto in CGI era terribile. E l’orco pure. Non vi preoccupa quanto gli effetti speciali potrebbero peggiorare l’anno prossimo se lo show venisse rinnovato? Perché ci sarà naturalmente un taglio di budget…

– Ma visto che non si può uscire da Storybrooke… chi riempe il supermercato (o quello che è) e le locande? E le farmacie? E in generale tutti i negozi che devono fare rifornimento? Storybrooke si sostiene da sé?

– Che poi che bravo Gideon che ne dice di tutti i colori al padre, ma nel momento esatto in cui fa come dice lui è tutto “grazie, papà!”.

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: Emilie de Ravin » Italian Fans. | Swan Mills family. | Once Upon A Time | Once Upon A Time ϟ | Once Upon A Time su SubsFactory | Regina Mills / The Evil Queen Italia La Bella e La Bestia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | British Artists Addicted | La dura vita di una fangirl 

Annunci

3 thoughts on “Recensione | Once Upon a Time 6×13 “Ill-Boding Patterns”

  1. Tecnicamente per me è stata una bella cosa che invece di mostrarci l’ennesima delusione di Rumple nei confronti di Bae, ci abbiano mostrato Rumple fare la cosa giusta. Forse questa è davvero la volta buona per lui. Oltretutto in realtà il gesto di Rumple di prendere la magia alla fata turchina al posto di Gideon ha senso. è vero che di solito far fare cose cattive agli altri è peggio che farle di persona. Se Gideon lo avesse fatto di persona lo avrebbe fatto malvolentieri e poi avrebbe perpetuamente sofferto di averlo fatto. Lo faceva star male l’idea di farlo. E Rumple, facendolo lui, dato che era l’unica cosa che poteva fare, dato che Gideon gli aveva ordinato di non fermarlo usando il pugnale, gli ha dato il sollievo di non doverlo fare di persona. Tutti possono cedere all’oscurità. Nella trilogia di Batman di Christopher Nolan dopotutto (se non l’hai vista te la consiglio, e poi potresti anche recensirla) in Batman Begins, Bruce Wayne voleva uccidere Joe Chill, ma non ci riesce non perché sceglie di non farlo, ma perché Falcone lo precede battendolo sul tempo. Ed il fatto che l’oggetto della vendetta di Bruce venga ucciso da qualcun’altro, e quindi sia stato vendicato indirettamente da qualcun’altro, gli impedisce di superare il punto di non ritorno (anche se Falcone non lo ha fatto per fargli un favore, ma per ragioni completamente personali). Quindi qui si potrebbe applicare lo stesso concetto. E qui questa volta Belle non ha criticato proprio perché questa volta Rumple ha fatto una cattiva azione per impedire al figlio di farlo. Ed anche se così lo hanno portato di nuovo alla strada per uccidere Emma, non cambia che hanno impedito che non si perderebbe solamente uccidendo Emma, ma rischia di perdersi anche durante il percorso che lo porta in quella strada, e quindi per il momento hanno evitato una delle cose che avrebbe potuto rovinarlo.

    Mi piace

    • Capisco il tuo punto di vista, ma continuo a non essere tanto d’accordo.
      Ci stava il cercare di mostrare un Rumple diverso nei flashback, che per una volta fa una scelta giusta, però secondo me Baelfire era troppo fuori dal personaggio, è passato troppo in fretta dall’odiare la magia a volerla sfruttare. Dopo aver spinto il padre ad uccidere Beowulf, non si è nemmeno sentito in colpa, non vedeva l’ora di continuare. Sarò io, ma per me quello non era Baelfire, e cancellargli la memoria non è bastato ad aggiustare il tiro. Se vogliono, gli autori possono fare di meglio di così, per esempio anche nello scorso episodio Rumple è stato mostrato migliore nei flashback, quando sceglie di aiutare il padre di Charming, ma senza ottenere nulla in cambio (a parte il capello, che era solo una scusa per rendere il patto valido). Quello era un Rumple in linea con se stesso e con la trama, oltre che migliore per una buona ragione, aiutare qualcuno in cui si rispecchiava.
      Qui, per me, no.
      [Prendo il suggerimento di recuperare quei film. Magari durante la pausa estiva delle serie.]
      Infine, è vero che tutti possono cedere all’oscurità, ma non tutti lo fanno. E’ questa la differenza, ed è questo che in generale caratterizzava Baelfire.

      Passando a Gideon. Okay, diciamo che Rumple non ha avuto proprio altra scelta e in questo modo ha evitato che Gideon soffrisse compiendo l’atto di persona… lo stesso non mi piace molto come spiegazione. Dal mio punto di vista, sempre mettendo che Gideon avrebbe sofferto a far del male alla Fata Madrina, in teoria lui dovrebbe soffrire comunque per questa cosa perché ha lo stesso permesso a qualcun altro di compiere l’atto, e pure davanti a lui, per un suo desiderio. Per me non c’è scappatoia, il semplice fatto che fosse lì ad assistere l’ha corrotto. Sarebbe stato diverso se qualcun altro lo avesse fatto, ma senza che Gideon fosse il “mandante”. Non è che Rumple lo fa perché gli gira così, lo fa per Gideon, il che di base differisce da quello che tu mi dici di Batman e Falcone. Falcone lo fa per sé, non per Batman. Batman ne raccoglie solo i frutti.
      Onestamente io vorrei vedere il passato di Gideon nei flashback (e non solo sentirlo raccontare), per poter “toccare con mano” quello che ha passato e com’è arrivato a questo punto, quando ha deciso di diventare l’eroe uccidendo un altro eroe. Altra cosa, che come la stessa Fata Madrina ha detto, è assurda già di per sé.
      Ribadisco quando ho già detto su Belle: non mi pare più lei. Capisco che il figlio sia tutto per lei, per carità è giusto così, ma avrebbe potuto avere una reazione un po’ meno… sollevata? Cioè, Rumple sarà stato alla frutta, ma non è che meritasse tutta questa approvazione per la sua azione.

      Mi piace

      • Beh, Bae era un bambino, e la tentazione di essere protetto dai bulli, unito all’esasperazione. di quello che aveva detto Beowulf lo aveva portato ad un gesto estremo. Ma anche escludendo questo, con Rumple considera il fatto che lui era diventato Dark One da poco tempo nel flashback di questo episodio (era successo appena dopo anime disperate). Quindi è naturale che dovesse ancora svilupparla questa sua tipica personalità.
        [Per quanto riguarda i film di Batman, Batman Begins lo hanno fatto la settimana scorsa, il cavaliere oscuro lo faranno questo martedì, e il cavaliere oscuro il ritorno lo faranno martedì prossimo (in effetti hanno sconvolto la programmazione di Arrow, Supergirl, e Flash proprio per trasmettere questa trilogia). Naturalmente puoi deciderlo tu se vuoi vedertela adesso o vederla dopo in tranquillità in streaming. ]

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...