Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 1×07 “In A Lonely Place”

Bentornati! Comincio subito dicendo che Riverdale per le prossime due settimane si prende una pausa e tornerà con l’episodio otto il 30 marzo.
No, non sono affatto contenta.

Comunque, andiamo subito a vedere che cosa è successo in questo settimo episodio. Le due ragazze Lodge continuano a farsi la guerra, così come i padri di Archie e Jughead sembrano avere un rapporto alquanto pieno di contrasti, e intanto Betty è alla ricerca della sorella Polly che sembra essere più vicina di quanto ci aspettassimo.

Innanzitutto, tanti applausi per Veronica. Lei sa esattamente cosa fare per far tornare sui suoi passi la madre, e le due sembrano due bombe a orologeria pronte ad esplodere. Mi ha fatto tanta tenerezza ciò che ha detto riguardo il padre, il suo desiderio di non tradirlo né tanto meno di farlo sentire come se fosse stato tradito, e ancora di più avrei preferito che Hermione avesse insistito un po’ di più con la figlia e che avesse ottenuto legalmente la sua figlia. Questo inganno proprio non mi va giù, e sono contenta che finalmente si sia risolto tutto.
Veronica anche oggi ha dimostrato di essere una buona amica: la settimana scorsa con Archie, oggi con Betty, alla quale offre più volte il suo aiuto. Per questo non mi va giù che Archie abbia detto a Jughead che lei potrebbe giudicarlo male sapendo che vive a scuola: non credo proprio. Semmai, secondo me lei si mobiliterebbe per aiutarlo. Che fa, la confonde con Cheryl?

Il tema principale dell’episodio dovrebbe essere Casa, il luogo in cui ti senti al sicuro, amato, in cui non vedi l’ora di fare ritorno. Jughead una casa non ce l’ha da tempo: suo padre è un disastro, per citare Fred, e ancora non mi spiego perché sua madre sia andata via lasciandolo lì e portando con sé solo la sorellina Jellybean (perché questi due non hanno dei nomi normali?). Per lui, ci sarà di nuovo una casa quando suo padre si rimetterà in sesto e potrà riunirsi con il resto della sua famiglia. Oggi è stato lui, il nostro narratore, il vero protagonista delle vicende, e in quasi ogni scena si poteva toccare con mano il suo disagio, la sua paura che da un momento all’altro potesse succedere qualcosa di spiacevole con il padre. Abbiamo scoperto che in passato ha causato anche lui diversi problemi, ma si è rimesso in piedi e ha imparato a cavarsela da solo, senza permettere alle circostanze di schiacciarlo come invece è successo a FP. Mi sono domandata un paio di volte perché insiste tanto, perché nonostante equivalga a sbattere contro un muro di cemento continua a sperare che suo padre riesca a migliorare… a parte la risposta più ovvia, ovvero è suo padre, ho capito che c’è un’analogia con se stesso: Jughead c’è riuscito, quindi può farcela anche lui. Per quanto al momento sembri impossibile.

FP: Offro io.
Tutti: Con quali soldi?

Anche Polly è alla ricerca di una casa: fuggita, è andata a nascondersi in soffitta (che sembra uscita direttamente da una casa stregata) e Betty a quanto pare la conosce così bene che è riuscita a trovarla quasi subito. Innanzitutto, oggi mi è sembrata meno pazza rispetto alla settimana scorsa, o è stata solo una mia impressione?
Poi, veniamo al dunque: tornare dai Cooper è fuori questione. In questo caso, la prima vera ancora di salvezza è stata Cheryl: non mi ero domandata quale sarebbe stata la sua reazione alla notizia che Polly è incinta, ma è stata comunque quasi adorabile. Certo, di Polly non gliene frega poi tanto, ma dentro il suo ventre c’è una parte di Jason e lei non si lascerà scappare l’opportunità di proteggerlo. Tanto che vuole solo il meglio per lui/lei, e preferisce essere sincera e dire subito a Polly che farebbe meglio a scappare perché, come ormai hanno capito un po’ tutti gli spettatori, Blossom e Cooper non sono esattamente le famiglie nelle quali fai a gara per entrare.

Mamma Blossom: Ora fate parte della famiglia Blossom.
Betty: …evviva?

La verità è che l’unica vera casa di Polly è una persona e questa persona è Betty, l’unica che finora ha cercato di proteggerla e aiutarla perché le vuole bene davvero. La signora Cooper, quando fa il suo annuncio e rivela della gravidanza della figlia, era più falsa di Anna Maria Franzoni che “ho pianto troppo?” mentre suo padre conta meno di niente. I Blossom, a parte quella domanda (l’hai mai vista mentre assume droghe?) non hanno fatto niente di eclatante e per un secondo ho quasi pensato che forse Polly potrebbe fidarsi di loro, ma poi mi sono ricordata di Cheryl e del modo in cui l’hanno trattata, quindi no. Scappa.
Meno male che c’è Veronica.

Infine, siamo ancora alla ricerca dell’assassino di Jason. I Blossom che conducono le ricerche nel bosco sembravano a caccia di volpi, mancavano solo fucili e cavalli, e infine l’accusa a Jughead mi sembra proprio cascata dalle nuvole. Capisco che siano disperati, ma accusare un ragazzino perché anni fa ha quasi dato fuoco a una scuola? Ha semplicemente realizzato il sogno segreto del 95% degli studenti mondiali, sai che roba.
Ovviamente dovevano aggiungere un po’ di pepe e togliere un po’ di gioia a Jug, che dopo due limoni con Betty cominciava a essere quasi un personaggio allegro quindi non basta il padre assente, aggiungiamo pure l’accusa di omicidio, no? Ovviamente tutto si risolverà in un buco nell’acqua… credo. Non mi spiego comunque la scena finale a casa di FP, con lui che beve e la giacca di Jason appesa in camera.
Cioè, non può essere, stanno giocando con noi, vero?

Considerazioni casuali:

-Sentito ringraziamento a chi ha scritto i primi cinque minuti dell’episodio.

-Quanto sono inquietanti Betty e sua madre che, nella sequenza sogno, muovono la testa in sincrono?

-Possibile che nelle scuole americane non puoi dire una parola che subito questa è sulla bocca di tutti?

-Le amicizie di questo show comunque rimangono la cosa vincente: Archie l’ho rivalutato molto, con Jughead dà il suo meglio, stessa cosa Veronica e Betty.

-Riuscirà Betty a non avere epifanie mentre bacia/sta con Jughead?

Promo e ringraziamenti.

Ringraziamo: Riverdale – Italia | KJ Apa Source. | Lili Reinhart Italia ღ | Our story is about a town, a small town. • Riverdale | Riverdale ≈ Jarchie Italia | Cole Sprouse Addicted. | Serial Lovers – Telefilm Page | Crazy Stupid Series

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...