Telefilm/This Is Us

Recensione | This Is Us 1×16 “Memphis”

Credo di aver bisogno di un attimo per riprendermi emotivamente prima di parlare di questa puntata.

Non so neanche da dove iniziare: penso possiate immaginare in che stato mi trovavo appena ho finito di guardarla. Diciamo che ho pianto così tanto che adesso in camera mia bisogna nuotare per muoversi.

Ho apprezzato tantissimo quest’episodio – a cominciare dal fatto che fosse, giustamente, incentrato solo sul viaggio di Randall e William.

 

In più i flashback ci hanno mostrato il passato di William, chi era prima di conoscere suo figlio, dalla nascita in poi. Il suo rapporto strettissimo con la madre è dovuto all’assenza dal padre. Visto che fin dai primi minuti la puntata si fa estremamente triste con la notizia della sua morte in guerra, ho capito subito che la conclusione mi avrebbe spezzato il cuore.

In realtà avevo già ipotizzato che William sarebbe morto alla fine del viaggio a Memphis quando ho visto il promo della puntata. Eppure,  nonostante fossi preparata al peggio, le scene finali mi hanno fatto diventare la solita fontana. Solo che questa volta ho continuato a singhiozzare – letteralmente – per un bel po’ anche dopo. Non importa quanto la morte di William fosse inevitabile e prevedibile, è impossibile non dispiacersi per la perdita di un personaggio così interessante e così fondamentalmente buono come lui. In più ancora non ho superato – e non credo che lo supererò mai – il fatto che Randall abbia ritrovato suo padre così poco tempo prima di perderlo.

Una persona così generosa e dal cuore d’oro di certo non merita tutte queste sofferenze. Ha già dovuto affrontare parecchie difficoltà nella vita, a cominciare dall’essere stato adottato. Si, è cresciuto benissimo con dei genitori praticamente perfetti, ma ciò non vuol dire che sia stato facile. Come abbiamo già avuto modo di vedere qualche episodio fa, Randall ha tutt’ora l’impressione di essere stato un rimpiazzo, un sostituto per il bambino che hanno perso Jack e Rebecca. E sicuramente ha sempre dovuto fare i conti con la cultura della sua famiglia, distante da quella delle sue origini – la battuta “scusate, sono stato cresciuto da dei bianchi” per quanto divertente è anche molto significativa. Quindi non c’è niente di più importante per lui del riavvicinamento a suo padre naturale, e della scoperta del resto della sua famiglia.

 

L’idea del viaggio, in cui Randall scopre le sue vere origini, è la migliore che William potesse avere. È, ovviamente, anche il suo modo per dirgli addio – insieme alle poesie che ha scritto per lui. È disarmante rendersi conto di quanto bene William voglia a suo figlio e di quanto avrebbe voluto essere presente nella sua vita fin da subito. Ed è sconvolgente vedere Randall perdere suo padre – di nuovo. Come si va avanti dopo una perdita di queste dimensioni? Immagino che non avrà vita facile nemmeno nei prossimi episodi, e mi auguro che affronti il suo dolore accompagnato da tutti i suoi cari. 

Tutti i momenti che condividono padre e figlio sono toccanti, con sfumature diverse. E i collegamenti tra i due padri di Randall danno un tocco in più a tutto il loro percorso. La scena in cui William visita il luogo in cui riposano le ceneri di Jack e lo ringrazia è uno dei momenti più significativi.

Ancora di più lo è il gesto di Randall per rassicurare William in fin di vita, uguale a quello di Jack per rassicurare lui quand’era bambino. This Is Us sa sempre come colpire nel segno.

 

Promo del prossimo episodio e Ringraziamenti:

Ringraziamo: This is Us – Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News

 

 

Annunci

4 thoughts on “Recensione | This Is Us 1×16 “Memphis”

  1. Ti quoto tutta. E leggere la recensione mi ha fatto venire di nuovo voglia di piangere.
    Telefilm di questo genere non si rapportano neanche soltanto a quello che vedi, ma mettono in discussione lo spettatore, lo spingono a confrontarsi con le proprie esperienze di vita e le paure future – in questo caso la morte di un genitore – ed è… traumatico. Li odio.

    Mi piace

  2. Sapevo che questo momento sarebbe arrivato ma non ero pronta. Ho pianto tutto tutto l’episodio. William era decisamente il mio personaggio preferito, poetico, malinconico, introspettivo, ma ce lo hanno detto da subito che prima o poi lo avremmo perso. Amo questa serie anche se mi fa piangere ogni volta.
    La scena di William che ringrazia Jack è forse la più bella di tutta questa prima stagione.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...