Arrow/Fangirliamo/Jane The Virgin/Rubriche/Telefilm

Fangirliamo | #36

Bentornati, fangirlisti anonimi!
Dato che questa è la settimana del mai una gioia e che negli ultimi mesi gli show mi hanno diviso le coppie con qualcosa di abbastanza definitivo (la morte), andiamo a toccare il lato oscuro dell’essere shipper, ovvero… se ti rendono una OTP canon, sta sicura che la gioia te la faranno pagare, con gli interessi! Pure se quell’OTP non è manco una tua OTP, e quindi non meriteresti di essere punita così!
[L’OTP in questione è di Novalee90 – la Stydia -, ma la sua gioia l’ho pagata anch’io. Pesantemente.]

*Me* da sei giorni

LO SHIPPING SETTIMANALE

1# Michael e Jane (Villadero, Jane The Virgin)

Non sono mai comparsi nell’angolo dello shipping settimanale (shame on us), quindi questa sarà la loro prima e ultima volta.

Michael e Jane non sono mai stati una ship facile.
Ci sono questi due giovani che si amano e stanno insieme da tempo, poi lei viene inseminata artificialmente per sbaglio e si ritrova incinta di un altro, un uomo che ha decisamente fascino, che lei già conosce e che anzi è stato il primo a spingerla verso la sua grande passione: la scrittura.
La relazione che sembrava funzionare fino a cinque minuti prima comincia a traballare e Jane a provare dei sentimenti per Rafael – non riesco nemmeno a darle torto, visto di chi parliamo. Nascono dei problemi e Michael e Jane finiscono per lasciarsi.

“I can’t be with you.” – “Non posso stare con te.”

Però… non è tutto oro quello che luccica, quindi la relazione di Jane e Rafael naufraga presto. Jane poi ha questo periodo difficile in cui non sa più nemmeno lei con chi vuole stare (non stiamo neppure a ricordare la parentesi con il professore, per favore), oppure poi lo sa e non può starci per altri motivi… è stato difficile.
Il tempo però aggiusta tutto, i problemi si sistemano, la situazione si dipana e… c’è questa meravigliosa scena di riconciliamento.

Michael e Jane non sono questa relazione perfetta, dove tutto sembra combaciare… o meglio, lo sono adesso, ma il viaggio è stato duro, pieno di scossoni (un po’ anche per colpa degli autori, che hanno reso Jane un po’ troppo bandieruola, nella seconda stagione. O che non sembravano ben sicuri che fare di Michael, nella prima). Sia Jane sia Michael non sono stati sempre onesti l’uno con l’altro, e la loro relazione ne ha risentito, finendo per l’appunto con il rompersi per un certo periodo.
Eppure… hanno sempre avuto il loro perché.

 

Pure quando Rafael sembrava la scelta giusta, pure se mi andava bene che Jane avesse preferito Rafael (almeno all’inizio non avevo una vera preferenza), c’era qualcosa che mi teneva incollata a loro. Quel modo in cui sembravano sempre capirsi, con questi sentimenti sempre presenti pure quando sembrava non esserci più speranza… e bastava così poco perché ci fosse chimica, tra di loro, che ci fosse un’intesa così forte da sembrare impossibile da spezzare.

Mi lasciò sorpresa che Jane capisse che era Michael l’unica scelta, che fosse lui il The One. Ma man mano che il tempo trascorreva, che i due si riunivano, anche ai miei occhi la cosa diventava sempre più ovvia e l’unica scelta che si potesse fare.
E infatti… come dimenticare il momento della proposta di matrimonio, con Jane che praticamente non lascia a Michael nemmeno il tempo di parlare!

Michael e Jane non sono la ship della mia vita (ragazzi, ne ho due milioni, non credo manco di averla la ship della vita), ma mi hanno fatto festeggiare per loro alla seconda proposta di matrimonio, che era ancora più bella della prima, così naturale e piena d’amore; mi hanno riempito il cuore quando Michael ha scelto di pronunciare i suoi voti in spagnolo al matrimonio; mi hanno strappato un sorriso con i loro comportamenti assurdi o per i loro battibecchi; mi hanno distrutta in tanti e tanti modi quando Rose ha sparato a Michael e quando… sapete quando.

[I VOTI IN SPAGNOLO! Voi non potete capire quanto mi abbiano distrutta!!]

Ho avuto ship molto più facili, quelle che all’istante mi hanno conquistata per la vita, mentre Michael e Jane hanno avuto bisogno di molto più tempo perché attirassero la mia attenzione. Credo che una cosa che mi abbia sempre trattenuta siano state le parole del narratore, nella lontana prima stagione. Io sapevo che Michael non sarebbe vissuto a lungo, e ho cercato senza successo di non affezionarmi troppo, ma lui era semplicemente troppo meraviglioso e loro così speciali insieme che ho cominciato ad amarli quasi senza volerlo.

 

Poi lui ha “schivato il proiettile”, per così dire, e ho pensato che forse eravamo salvi, che Jane avrebbe avuto la vita con Michael che tanto aveva progettato.
Ma mi sbagliavo e ormai era troppo tardi per tirarsi indietro e non shippare più, perché c’erano stati tanti, troppi momenti bellissimi su di loro, che li avevano resi ai miei occhi l’uno l’amore della vita dell’altra.
Quello che mi turba di più è che abbiamo visto quello che avrebbero potuto essere nel futuro, abbiamo avuto un assaggio di cosa avrebbero potuto costruire insieme, amandosi tutta la vita. Prima che quel treno passasse, purtroppo.

 

 

Ma gli autori e Rose si sono messi in mezzo, preferendo spezzare questo meraviglioso matrimonio, così come l’urlo di Jane nel ricevere la telefonata che le ha cambiato la vita ha spezzato noi.

 

E ora non resta che avvolgere i ricordi di questa bella ship, chiuderli nel cuore e cercare di augurare il meglio per Jane. Anche se, per quanto mi riguarda, Michael sarà sempre il suo più grande amore.
Concludo questa mia dichiarazione a questa ship, con qualche video speciale, che spero vi scaldi il cuore e vi strappi un sorriso.
[No, non è vero, vi faranno piangere come vitelli!]

LA BROMANCE DELLA SETTIMANA

2# Oliver, Diggle e Felicity (OTA, Arrow)

Passiamo ora a qualcosa di più allegro. Parliamo del team più bello di Arrow, quello che ha dato vita a tutto. Inizialmente, avevo pensato di parlare solo di Oliver e Diggle, ma l’Original Team era così importante nell’episodio di questa settimana, che ho pensato fosse il caso di includere anche Felicity.
Oliver, Diggle e Felicity ne hanno passate tante, a volte cose belle, altre volte no, ma nonostante le liti, le separazioni (i break up!!) e le incomprensioni, sono sempre stati un team meraviglioso, che insieme ha salvato Star City più e più volte.
Sono una squadra quasi dall’inizio dello show e non importa chi si sia unito al team nel corso degli anni, loro saranno sempre il team originale.
Nella 5×12, in particolare, ancora una volta ci viene mostrato quanto è importante la loro amicizia. Quando Oliver si accorge che i suoi compagni stanno cambiando in peggio, c’è per loro e cerca di fermarli. Si svilisce anche, perché ha così tanta considerazione di Diggle e Felicity, che al loro confronto si sente quasi un mostro. Ma poi Diggle prende la parola e gli ricorda che non ci sono differenze tra di loro, che insieme si rendono migliori a vicenda. Sono meravigliosi. Comunque vada, devono continuare a combattere il crimine insieme e a poter godere di momenti semplici, come un abbraccio.

LA SHIP DAL PASSATO

3# Freddie e Stuart (Vicious)

Totalmente e irrimediabilmente dissacranti l’uno con l’altro, per tutta la loro vita, questo erano Freddie e Stuart.
Vicious era un piccolo gioiellino di pochi episodi di stampo inglese, e Freddie e Stuart la coppia protagonista, insieme dopo cinquant’anni. Eppure ancora così totalmente innamorati l’uno con l’altro, al punto di strapparti un aww, tra un commento cattivo e l’altro.

 

Vicious è una comedy e infatti ci ha portato un sacco di scene divertenti, in pieno humor inglese. Ma purtroppo, vista anche la provenienza, non poteva mancare qualche momento triste, come quando morì la madre di Stuart, il giorno del matrimonio del figlio. Per fortuna, c’era il suo Freddie con lui, nella cattiva sorte come i voti recitati poco prima.

 

Un’altra cosa che non voglio assolutamente dimenticare, è il flashback su Stuart e Freddie da giovani, cinquant’anni prima, il giorno del trasferimento nella casa che li ha visti insieme tutta la vita. Un piccolo gioiellino di scena che sebbene li mostri un pochino più smielati del solito, sono sempre e saranno sempre i nostri formidabili Freddie e Stuart.

Concludiamo con un video tenero, la scena della proposta di matrimonio.

Ringraziamo: » Jane The Virgin Italia. | Gina Rodriguez, “I can and I will.” | Jane the Virgin Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...