Riverdale/Telefilm

Recensione | Riverdale 1×03 “Body Double”

Nuova settimana, nuovo episodio di Riverdale, nuova dose di trash.

No, devo essere onesta e ammetto che l’episodio non è affatto noioso, scorre rapidamente e, cosa più importante, ci rivela nuovi dettagli sulla morte di Jason Blossom. Non me lo aspettavo, questa serie mi sta proprio conquistando pian piano.

Da una parte abbiamo Archie, che proprio non riesce a obbedire a suo padre. In realtà io capisco entrambi i punti di vista: è giusto che il ragazzo desideri seguire i propri sogni – solo io preferisco mille volte le Pussycats a Miss Grundy? – così come allo stesso tempo è normale che il padre si preoccupi per il suo futuro. Sicuramente non vuole sminuire il “talento” del figlio, ma quanti riescono a sfondare? Siamo a Riverdale, mica in Italia, dove grazie alla De Filippi e Amici anche un Vattelapesca qualunque può firmare contratti con case discografiche! Comunque, credevo che ci avrebbe messo ancora qualche episodio ad accettare la vera vocazione del figlio, invece Fred già oggi stava insonorizzando il garage. Stai a vedere che è uno di quei padri che, una volta fatto il primo passo, si gasano per la loro carriera ancora più dei figli. Diciamo che questo, dopo un momento iniziale in cui mi aveva fatto storcere il naso con il suo essere burbero e chiuso, ha contribuito a farmi apprezzare il personaggio.  Vorrei solo che non fosse anche andato a parlare con miss Grundy perché, anche se questo è servito a fargli capire se quella di suo figlio è una vera vocazione e non qualcosa si passeggero, ahimè ha contribuito a riavvicinare il ragazzo e la prof. Mi sa che non me li scrollerò di torno tanto facilmente. Ma che infarto si è preso la Grundy quando Fred l’ha avvicinata per chiederle quanto fosse dotato (pun intended) suo figlio?

La questione “Veronica e lo slut shaming” l’ho trovata molto attuale e tutto sommato ben gestita. All’inizio non ero molto d’accordo con la decisione delle ragazze di vendicarsi di Chuck, ma a mente fredda ho deciso che va bene così : innanzitutto, non potevo pretendere che un teen drama gestisce la situazione in maniera adulta e matura; e poi, ci ha dato la possibilità di vedere come un gesto di questo tipo possa provocare due diverse reazioni: il silenzio di Ethel (ma quella era Barb di Stranger Things?) o la risposta delle ragazze, che hanno deciso di dire basta e si sono ribellate. Se da una parte mi chiedo ancora come abbia fatto Chuck a non capire che si trattava di una trappola, dall’altro per la prima volta ho preferito Veronica a Betty, e sappiate che dirlo mi fa soffrire. Veronica ha gestito tutto in linea con il suo personaggio, ci sta che non le vada giù di essere presa in giro in quel modo e che voglia fare qualcosa al riguardo, ma Betty… posso capirne le motivazioni (sua madre è una vera spina nel fianco e la vicenda di sua sorella Polly sembra averla segnata profondamente) ma ho trovato la sua metamorfosi temporanea troppo… gonfiata. Esagerata. Troppo fuori personaggio e troppo repentino. Certo, già nello scorso episodio avevamo avuto un primo segnale che ci rivelava che Betty nasconde più di quello che vuole mostrare e che non è una “santarellina”, ma non mi aspettavo tutto quello che è successo oggi. Senza contare che davvero, per un momento, ha parlato di se stessa come se fosse Polly. Desidera vendicare sua sorella fino a questo punto, o c’è qualcos’altro sotto? Magari un qualche disturbo della personalità?

Infine, la verità di Cheryl. Come già sospettavo, secondo quanto confessato dalla ragazza lei e Jason avevano messo su la farsa dell’annegamento per permettere al ragazzo di fuggire. Con chi? Dove? Perché? È vero? Io le credo, almeno in parte. Che Cheryl non conosca le motivazioni che hanno spinto il gemello a mettere in scena la sua morte mi pare assai improbabile, ma staremo a vedere. Anche Archie ha deciso finalmente di essere onesto e ha parlato con la polizia dello sparo… peccato che: primo, la questione si è risolta in maniera deludente. Ecco, dopo Archie che torna dalla prof, questo è quello che più mi ha delusa dell’episodio. Speravo che lo sparo avesse qualcosa a che fare con l’omicidio e invece nada; secondo, il tizio degli scout ha visto l’auto della Grundy quella mattina (sul serio, ma nessuno dorme alle 6 del mattino in questa città?) Quindi deduco che presto scoppierà lo scandalo. Evviva!

Piccola menzione d’onore per Jughead e Betty che lavorano al giornale della scuola. Sembrano una buona squadra, senza contare e voglio vederli ancora all’opera. Soprattutto Jughead. No, la cotta istantanea non mi è ancora passata.

E sempre restando in tema sull’omicidio di Jason, sono tornati in scena anche i suoi genitori. Non sappiamo ancora se Jason abbia deciso di inscenare la sua morte per causa loro, ma francamente mi stupirebbe. Non mi sono sembrate delle cattive persone, forse perché se paragonati ad Alice Cooper tutti sembrano dei santi. La scena tra i Blossom e Alice mi ha colpita molto: da un lato abbiamo una donna accecata dall’odio, che pur di ottenere uno scoop e allo stesso tempo umiliare il ragazzo che, a sentire lei, ha rovinato la vita di sua figlia, è stata disposta a diffondere l’autopsia del ragazzo che ha rivelato cose terribili; dall’altro abbiamo due genitori, che hanno perso un figlio non si sa per mano di chi, e che devono anche subire le angherie di questa donna e che sanno quanto sia felice per la loro perdita. E in più, hanno scoperto che la loro figlia ha mentito riguardo l’incidente perché il ragazzo voleva scappare. Insomma, non deve essere facile.

Varie ed eventuali:

-la scena dello spogliatoio con tanto di Archie che sta per perdere l’asciugamano in vita. Top, proprio.

-Cheryl mi lascia ogni volta senza parole. All’inizio sembra una alla quale non importa nulla, tant’è che si offre di realizzare ogni desiderio di Archie (purché non coinvolga il suo corpo), e allo stesso tempo riesce a mostrarsi ferita quando scopre che suo fratello le ha nascosto la verità sul libro. Mi spiazza.

Insomma, cosa ne pensate? Vi è piaciuto l’episodio? Secondo voi perché Jason ha inscenato la sua morte e come mai il suo corpo è venuto fuori solo adesso? Ma soprattutto, perché gli adulti di Riverdale si chiamano tutti per nome e cognome?

Ringraziamo: Riverdale – Italia | KJ Apa Source. |Serial Lovers – Telefilm Page | Crazy Stupid Series

Annunci

10 thoughts on “Recensione | Riverdale 1×03 “Body Double”

  1. Nonostante ci siamo degli enormi cliché, anche evitabili (la cougar prof soprattutto) trovo lo show piacevole e coinvolgente. Cheryl, Betty, Veronica, Jughead e Kevin sono i miei preferiti, mentre Archie, Mrs Grundy, la tizia delle Pussycats (con quel nome ci sono solo le pussycat Dolls) e praticamente tutti.gli altri sono troppo stereotipati. Archie che poi sarebbe il protagonista lo trovo davvero un personaggio insipido, la cui vita è interessante quanto un documentario sulla riproduzione dei canarini. Detto questo io credo che ad uccidere Jason possa essere stato od un adulto od uno dei suoi compagni di football, tra cui lo spilungone odioso e senza cervello. Poi se fosse stata Mrs Grundy non mi sorprenderei, dietro quei vestiti da vecchia segreteria si nasconde una cougar affamata di giovani dai capelli rossi!

    Mi piace

    • Confermo! Tranne per Kevin, che ancora non mi convince, e Veronica che mi rende bipolare. Probabilmente alla fine mi piacerà, ma per i personaggi come il suo io ci metto mooooolto tempo.
      Per quanto riguarda i cliché sinceramente erano il motivo principale che mi aveva spinta a NON iniziarlo, e alla fine…
      Chi sia stato non lo so, non ne ho idea, però la storia di Jason per ora è quella che mi prende di più!

      Mi piace

  2. e se polly fosse la seconda personalità di betty? ok taccio. dopo la prima puntata mi volevo sparare(troppo vecchia per i teen-che tristezza T_T),ma dopo la seconda sono intrigata abbastanza..i miei preferiti veronica,betty e jughead…archie is the new dawson leery,però è bono e conclude xD.
    a betty manca solo la fiaschetta e abbiamo la nuova marissa COOPER,con disturbi di personalità xD. io se dovessi shippare lo farei per betty e jughead,coppia esplosiva,the new joy e pacey.
    luke perry:ai miei tempi non c’erano prof cosi’. eh lo sappiamo,dylan ….xD

    Mi piace

  3. “Le insegnanti non erano così ai miei tempi” – cit. papà di Archie.
    Riposta della sottoscritta: “e certo, passavi da una parte all’altra con Brenda e Kelly!”.

    Detto questo, mi unisco sopra al “e se Polly fosse la seconda personalità di Betty?”, ci avevo pensato. È quasi strano che lei non sia mai andata a trovare la sorella, ma comunque le altre persone hanno visto la ragazza per cui niente, ma sicuramente Betty ha problemi seri di personalità.

    Quanto al resto… mi piace tutto, non vedo l’ora di vedere già la prossima puntata, però ancora non riesco a farmi un’idea ben precisa su tutti i personaggi! Archie è un ragazzino della sua età e sono insipidi, a voglia a dire.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...