Interviste/Jane The Virgin/News/Telefilm

News | Jane The Virgin: La boss dello show sulla morte di [spoiler]

Fan di Jane The Virgin, se siete qui significa che volete sapere cos’ha da dire (in sua discolpa) la boss dello show sull’episodio di ieri notte, in caso contrario… fuggite, sciocchi!
[Seguono pesanti spoiler sulla 3×10 di Jane The Virgin]

Fonte 1: TVLine

“Ne avevo timore”, ha detto Urman riguardo il colpo di scena. “È difficile perché nella stanza degli autori amiamo così tanto Michael, e Brett è una persona spettacolare.” (La produttrice esecutiva ha confermato che Dier non sarà più un attore regolare, anche se sarà ancora presente in futuro).
Ma il destino di Michael era stato deciso molto tempo fa. “È sempre stato qualcosa che avevamo intenzione di fare. Era solo questione di quando”, ha detto Urman. “Se non avessi avuto un senso molto forte di come la storia sarebbe proseguita e quali vie si sarebbero aperte, allora non l’avrei fatto. Parte della ragione per cui ho messo quella battuta nell’episodio 10 della prima stagione [riguardo al fatto che Michael avrebbe amato Jane fino al suo ultimo respiro] era che ci avrebbe impedito di fare marcia indietro, perché sapevo che in seguito non sarebbe stata una cosa semplice da fare.”

TVLINE  |  Vedremo ancora Brett in qualche modo?
Sarà sicuramente nei flashback, ma è andata così. È devastante.

TVLINE  |  Non tornerà come un gemello cattivo? Questa è una telenovela…
Voglio dire, non posso dirti tutti i miei segreti, giusto? [Ride] Ci sono sicuramente modi diversi in cui potresti e lo vedrai di nuovo. Che sia in tempo reale o nei flashback, non posso dirlo. Ma, confermo, [Michael] è morto.

TVLINE  |  Come ha reagito Brett al grande colpo di scena? Quanto in anticipo lo hai avvertito che sarebbe successo?
Ho parlato con Brett per primo, e poi separatamente con tutto il resto del cast, abbastanza vicino a dopo che abbiamo filmato il season finale della seconda stagione, così che lui e tutti gli altri… avessero abbastanza tempo per processare la cosa e parlare delle motivazioni e come loro fossero, ovviamente, solo guidati dalla storia. È una dimostrazione a Brett il fatto che ogni singolo attore del nostro show abbia pianto quando gliel’ho detto. Nessuno non ha pianto, perché amiamo Brett così tanto. E amiamo Jane e Michael. È stato difficile. Lui è incredibile. È una dimostrazione di quanto lui era meraviglioso che sia rimasto con noi così tanto.

TVLINE  |  Questo è un colpo di scena del calibro di un finale. Perché farlo nel mezzo della stagione?
Per alcune ragioni. Sentivo che avevo dato parecchi avvertimenti su quanto sarebbe successo a Michael. Così la sorpresa, ovviamente, era quando. Te lo saresti aspettato di più in un season finale. È una risposta alla domanda che abbiamo posto nella premiere della terza stagione: “Quanto conoscere la fine ha effetto sul viaggio? E alcuni di voi sanno come questo andrà a finire.” Volevo che un sacco di prime volte di Michael e Jane avvenissero. Questa è un’altra ragione. Sentivo che c’erano un sacco di storie che volevo raccontare su di loro come sposi novelli prima che questo accadesse. Per noi, anche, è bello andare rapidamente al prossimo episodio così che tu possa vedere che ne è stato degli altri e capire come lo show sia cambiato, come ritorniamo alla nostra leggerezza. Infine, non volevo fare un altro season finale in cui lasciamo in sospeso le stesse domande.

TVLINE  |  Hai mai pensato, “Forse posso trovare una scappatoia? Non voglio uccidere Michael”?
Certo. Avrò chiesto agli scrittori, “Siamo sicuri? Siamo sicuri? Siamo sicuri?” Lo abbiamo considerato e riconsiderato. Abbiamo parlato di tutte le altre possibilità e cosa avremmo potuto fare per raggiungere comunque gli obiettivi a cui aspiravo successivamente a questo evento. Avremo potuto girarci intorno e intorno e alla fine arrivare allo stesso punto. Ne abbiamo decisamente discusso, “Ma aspetta, forse il narratore non è affidabile?! Forse lui intendeva che lui l’amerà fino ai novant’anni.” Tutti i modi e le cose che avrebbero potuto giustificarlo, noi ci abbiamo pensato. Ha molto a che fare con il lungo arco della serie. È una telenovela, ed è costruita attorno a questa sorta di eventi catastrofici. Uno era nel pilot, e questo è uno che, spero, è attorno al punto centrale. Sembrava come la scelta più convincente per la nostra storia, la narrazione e il viaggio che voglio Jane abbia come personaggio e la sua evoluzione.

TVLINE  |  Perché far attraversare a Jane qualcosa di così difficile? 
Il nostro show è in mezzo alla linea tra fantasia e realtà, e cos’è una favola, e questa scrittrice di romanzi d’amore che ha tutti questi ideali romantici. Cosa succede quando li hai e poi non li hai più? Come può lei riavere la sua luce e la sua speranza, e cosa significa per lei? Come possono tutti i sogni che lei aveva all’inizio essersi tramutati in questo? Volevo raccontare una grande storia. …Parte di questo è per il personaggio, parte è per lo show. Parte è perché questa è una soap opera, e bisogna mantenere le cose fresche, far avvenire grandi eventi e osservare come i personaggi se ne tirano fuori. Parte di questo è personale, sperimentando la perdita e volendo mostrare come superarla e rimanere speranzosi e ottimisti.

TVLINE  |  La fine dell’episodio ha un salto temporale di tre anni. Qual è la timeline con cui lo show proseguirà?
Siamo in una sorta di scappatoia. Siamo ancora nel presente, ma è tre anni nel futuro. Sento come se forse avessimo fatto un viaggio attraverso uno dei buchi di Tiago. Voglio che il nostro show resti nel presente a causa del nostro rapporto con gli eventi correnti e i problemi che ci ritroviamo adesso, ma questa non è sempre stata l’intenzione. Ma parlandone, specialmente dopo le elezioni e sentendo che il nostro show ha uno specifico punto di vista su questo – e anche, perché c’è realismo magico, e il nostro show è sempre adiacente alla realtà -, abbiamo deciso di mantenere lo show tre anni in avanti ed essere ancora nel presente [sviluppo culturale e politico]. Jane ha un figlio di quattro anni e mezzo, Petra due figlie di quattro. È un salto temporale completo, ma vogliamo ancora essere in grado di commentare cosa accade nel mondo, perciò dovrai chiudere un occhio su questo. [NDT: in poche parole, i personaggi vanno avanti di tre anni, ma è come se fosse ancora il 2016.]

TVLINE  | Cosa il salto temporale ti permette di fare con l’arco narrativo dei personaggi? Come sono differenti adesso?
È grandioso, e ti dirò che il prossimo è uno dei miei episodi preferiti che abbiamo fatto. Tre anni hanno permesso a Jane di crescere e guarire, il dolore per la morte di Michael non andrà a inglobare la nostra narrativa o la nostra commedia. Non possiamo vivere solo con le parti oscure. Ma possiamo vederne molte, e mostreremo flashback riguardo cos’è successo dopo che lui è morto, e un mese dopo che è morto.
Riempiremo i buchi di come lei si sia ripresa, e come lei abbia cominciato a spingersi ad andare avanti, come tutti gli altri. Ma quelloo che il salto temporale fa e di cui sono più entusiasta è che ogni personaggio è in un punto diverso, ha avuto molte esperienze che ci sorprenderanno e diverse ansie e relazioni. Ci dà una rinfrescata e ci permette di mandare avanti lo show con molte sorprese, eccitazione e divertimento.

Non è finita. Ecco anche parte dell’intervista di EW (sono escluse solo le domande che erano quasi pari pari all’intervista riportata sopra) che soddisfa qualche altra curiosità.  

ENTERTAINMENT WEEKLY: Così Michael è morto davvero questa volta. Giusto?
JENNIE SNYDER URMAN: È morto. Per davvero. 

Ci sono state discussioni riguardo dove e come Michael sarebbe morto? C’erano possibilità che morisse vicino a Jane piuttosto che subito dopo il test?
Ci sono state molte discussioni in generale riguardo cosa sarebbe successo e quando e come. Ma sento che abbiamo già visto Jane al suo capezzale [nel primo episodio della stagione]. E c’è qualcosa riguardo l’ultima volta che vedi qualcuno, e non sai che sarà l’ultima.  E volevo davvero catturare quel momento, la mondanità di salutarlo, e poi questo evento medico che salta fuori. 

Considerando che Michael era un detective e che ha fatto molto per la risoluzione della storia di Rose, come farà lo show ad avere a che fare con essa, su questo fronte?
Beh, vedrai sicuramente più di un personaggio che introdurremo molto presto, il buon amico di Michael, Dennis, che è nelle forze di polizia. Perciò lui arriva e occupa un po’ di quello spazio. Lì fuori abbiamo ancora Rose, anche se lei si sta tipo nascondendo alla luce del sole di questi tempi, e c’è decisamente un nuovo sviluppo nel prossimo episodio, e la polizia ne sarà coinvolta. 

Tutti in questo episodio erano sull’orlo di qualcosa di grosso nelle loro vite. C’è qualcosa che puoi dirci riguardo a dove ritroveremo tutti tre anni dopo?
Ti dirò, il prossimo episodio è uno dei miei preferiti. Sembra come se fosse di nuovo un pilot, con persone che tu già conosci. Li troverai tutti in punti diversi. Rafael è andato in prigione, Xo, Rogelio, e Jane sono tutti in punti diversi. C’è un matrimonio a cui stiamo alludendo. E le storie parentali sono diverse adesso perché non abbiamo più a che fare con un bambino di un anno e mezzo. Ora ha quattro anni e mezzo, e le gemelle quattro. Abbiamo un sacco di nuovi posti in cui andare in termini di storie parentali. È abbastanza emozionante. Tutti sono in punti diversi e questo apre le porte alla nostra narrazione nella seconda metà di stagione. 

Hai menzionato Rogelio, e sappiamo che lui e Michael avevano una bromance epica. Puoi dirci come lui gestirà questa perdita?
Andremo a toccare su come è stato il suo lutto e quanto gli manca il suo migliore amico. Certamente, quando Jane comincerà ad uscire di nuovo con qualcuno, sarà dura per lei e lo sarà per suo papà. 

Jane e Michael stavano parlando di far posto nel loro programma per avere un secondo figlio. In questi tre anni, Jane potrebbe essere rimasta incinta di un figlio di Michael?
No. Lei non è incinta. [Ride.] Non ha un altro bambino. 

Hai menzionato tappe fondamentali che vuoi raggiungere con Jane. Fino a quanto lontano le hai pianificate?
Beh, ho pensato alla fine della storia che voglio raccontare. Non posso dirti dove finisce, ma siamo in cammino verso di essa.

Ringraziamo: » Jane The Virgin Italia. | Gina Rodriguez, “I can and I will.” | Jane the Virgin Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...